Magazine Cultura

Mercoledì 23 giugno - ERMANNO BENCIVENGA a Caffè Letterario

Creato il 20 giugno 2010 da Caffeletterariolugo
Mercoledì 23 giugno - ERMANNO BENCIVENGA a Caffè LetterarioMercoledì 23 giugno alle ore 21,00 nella sala conferenze dell’Hotel Ala d’Oro, gran finale di questa straordinaria stagione di Caffè Letterario con il filosofo, poeta e matematico Ermanno Bencivenga che presenterà il suo ultimo lavoro filosofico edito da Raffaello Cortina Editore “ La filosofia come strumento di liberazione” e la raccolta poetica “Polvere e pioggia” edita da Aragno Editore. La serata sarà introdotta da Giovanni Barberini e terminerà come sempre con il brindisi finale con i vini in degustazione. Come l’anno scorso quindi, quando, con più di cento persone presenti, Ermanno Bencivenga, concluse la stagione 2008/2009 di Caffè Letterario con la presentazione del volume “La dimostrazione di Dio”, anche quest’anno la nostra rassegna letteraria avrà l’onore di chiudere i cinquanta incontri di quest’annata con il filosofo calabrese che ascolteremo in Mercoledì 23 giugno - ERMANNO BENCIVENGA a Caffè Letterarioquesta occasione anche nella veste di poeta. In “Polvere e pioggia”, la sua terza raccolta poetica, Bencivenga parte da questa intuizione e declina il trionfo della polvere, innanzitutto, come onnipresenza linguistica. Le metamorfosi semantiche della polvere, osserva Giuseppe Ledda nella sua postfazione, comprendono non solo la polvere dei secoli e le torri e i miti caduti biblicamente nella polvere, ma anche la polvere di stelle e la polvere da sparo, la polvere d’oro e quella «più bianca della farina» con cui si cerca un'«estasi a buon mercato». La polvere che gli zoccoli dei cavalli sollevano nella piana e quella cui il ragionamento logico riduce le nostre abitudini. Granelli che si agitano nel vento, come si agitano le gocce di pioggia che li imitano e li contrastano. Ma in questa tormenta si disegna una possibile, temporanea, arrischiata salvezza. Potrà forse venire dalla spontanea, casuale aggregazione dei granelli e delle gocce, che qui ripetutamente si addensano passando dalla scansione metrica della poesia alla compattezza (illusoria?) della prosa. O forse, invece, dall'accettare la frammentazione, la perdita di una sicura identità, la fusione con l'altro e nell'altro.
Nel volume “La filosofia come strumento di liberazione”, prende invece la parola il filosofo e ci parla di quella filosofia che ha fatto la differenza nel nostro passato, come di quella che può fare la differenza nel nostro presente e futuro, l'ha sempre fatta e la farà per la sua funzione liberatoria - perché amplia i confini della nostra coscienza e umanità. Questa filosofia va concepita non come dimostrazione di verità inoppugnabili ma come appassionata, paziente, giocosa esplorazione di ciò che ancora non è stato visto e neppure immaginato; come ininterrotto questionare le abitudini consolidate; come apertura di nuovi scenari di vita, di nuove forme di convivenza. Ne segue che la filosofia è un bene comune: chi la fa di mestiere deve confrontarsi costantemente con quel pubblico che sostiene la sua ricerca; e sulle sue proposte occorre interrogarsi e discutere insieme. I capitoli di questo volume sono altrettanti esperimenti di tale filosofia pubblica: aliena dai gerghi specialistici, coraggiosa nell'inventare e nel proporre. Dalla scienza alla politica, dalla poesiaMercoledì 23 giugno - ERMANNO BENCIVENGA a Caffè Letterario alla scuola, ogni ambito dell'esperienza umana è terreno fertile per un'indagine accurata e irriverente, fantasiosa e gentile.
Ermanno Bencivenga è nato a Reggio Calabria nel 1950 e si è laureato in filosofia all’Università statale di Milano. E’ ordinario di Filosofia presso l’Università di Irvine, California. Logico di fama, ha dato importanti contributi alla filosofia del linguaggio, alla filosofia morale e alla storia della filosofia. È autore di numerosi saggi di logica, estetica, filosofia del linguaggio e storia della filosofia.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines