Magazine Calcio

Milan-Lazio: minestrone di sermone

Creato il 03 febbraio 2011 da Gianclint
Milan-Lazio: minestrone di sermone

Reja incita i suoi al catenaccio

Scrivo con un giorno di ritardo il mio sermone, ma sarà l’occasione per parlare non esclusivamente della partita! Io non sono mai propenso a parlare degli avversari! Quando non si vince la colpa è sempre di chi non raggiunge il risultato…, e non trovo mai scusanti nell’avversario o nell’arbitraggio! Due partite hanno segnato la mia esistenza più di altre: l’andata e il ritorno con la Stella Rossa di Belgrado nel 1987. Ci lasciai la salute e ancora oggi vado dall’analista! Non mi riferisco solo al romanzo del ritorno, ma alla partita dell’andata. La Stella Rossa venne a Milano con il chiaro intento di perdere tempo e strappare un pareggio: persero tempo, fecero melina, finsero infortuni e tutti sappiamo poi come andò a finire.

Allo stesso modo la Lazio, da terza in classifica, è venuta a Milano per fare un punto! Ho letto di una Lazio che non voleva fare catenaccio! Ma le perdite di tempo? Le sceneggiate? I fallacci sistematici? Lo scimmione di Kozak usato per fare a pezzi gli avversari? Non è calcio questo, non è football, questo significa arare il terreno, questo è il difensivismo più bieco ed oscuro! Si è vista una squadra vomitevole che ha giocato (un eufemismo) un calcio medioevale, un calcio di altri tempi che avrebbe ridato la vita a tutte le vedove del non calcio trapattoniano! Una prestazione vergognosa! Dovrebbero penalizzare la Lazio per bruttezza del gioco! Del resto, per me che vivo molto le radio romane, non è una novità! Reja viene considerato un catenacciaro, basti vedere che fine fanno nelle sue squadre i giocatori di estro: i mediani.

Detto questo veniamo a noi: alla squadra non si può e non si deve rimproverare nulla! Due pali, un salvataggio sulla linea e tre azioni fallite per un niente! Finiva, giustamente, 5-0…e allora staremmo qui a parlare di squadra schiacciasassi! Non giochiamo bene dal punto di vista estetico, ma non è una novità! Le più belle partite dei rossoneri in questa stagione risalgono al Milan dei tre mediani: e qui veniamo al punto! A questa squadra manca Boateng, pensateci bene, da quando è sparito nei meandri degli stregoni di Milan Lab, il Milan non è stato più lo stesso! Questa squadra necessita della potenza di Ibra in attacco, e necessita della potenza del Boa che viene dalle retrovie! Immaginate Boateng al posto dell’eterno incompiuto Flaminì! Avrebbe avuto tre palloni fantastici…e almeno uno lo avrebbe sbattuto in porta! E invece “Flemmanì” è riuscito nella difficile impresa di ammosciare il pallone tre volte! Ce ne vuole!

Allegri ha i suoi meriti e i suoi demeriti: io lo ringrazio per aver fatto piazza pulita delle pippe e degli stramorti. Mi rimane il dubbio che la fortuna lo aiuti con infortuni provvidenziali dei mammasantissima, ma la fortuna aiuta gli audaci! Ora lo vedremo quando torneranno disponibili! Merkel ha giocato da titolare tante partite, e da quando non capitava? Se avesse giocato per puro caso con il millantatore fuggito a Londra e avesse pure segnato, non sarebbe più rientrato…, a beneficio dei soliti amichetti dello Special Dog! Gli riconosco di aver finalmente debellato dal Milan il calcio bailado e bradipo brasilero, propugnato dal cane da riporto e dal coach dell’AMMORRREEE!!! Si gioca una parvenza di calcio europeo, dove le definizioni verticali sono di più di quelle orizzontali!

ERA ORA!!!

Purtroppo Allegri ha anche delle manchevolezze! Per prima cosa non ha saputo dare fino ad oggi un gioco corale, il Milan non gioca da squadra, ma da un gruppo di giocatori che cercano Ibra. Un solo schema, palla ad Ibra e vediamo che succede! La variabile impazzita è Robinho, per il resto…nulla di geniale. E il problema Pato interseca questo discorso! Ma ve lo ricordate il Pato del primo anno che tirava almeno 5 volte a partita? Questo non tira! Sicuramente il ragazzo non è sereno, ma è compito di Allegri trovare degli schemi che lo aiutino a tornare quello di prima!

Capitolo ottimismo: io sono ottimista per il semplice motivo che dopo tanti anni siamo noi in testa e il nostro destino dipende solo da noi! Vi ricordate il cane da riporto emigrato a Londra? A luglio prometteva partenze brucianti, a ottobre era a meno dieci! Così ogni partita diventava una finale e il turn over, vera sciagura dello stratega di La Coruna, andava a farsi benedire! Ora dipende da noi, e sono gli altri a non dover fallire! Tra l’altro la garanzia è Leonardo, presto la sua incapacità tattica prenderà il sopravvento.

In questo blog, la scorsa stagione, non risparmiavamo attacchi e critiche feroci al tecnico Leonardo! E’ tutto scritto, basta tornare indietro! Nel momento del suo insediamento ad Appiano Gentile, non ci siamo nè meravigliati nè scandalizzati per l’accaduto! Non ce ne fregava nulla! Abbiamo trovato però fuori luogo alcune invettive a caldo della fanfara mediatica che strepitava al tradimento, fanfara muta e zitta nelle grandi cessioni di mercato, nelle prove scialbe e vomitevoli di alcuni presunti giocatori di calcio in rosa!

Tuttavia, io stesso mi sono disgustato per gli atteggiamenti poco signorili del Leonardo interista, che ad ogni gol cerca l’approvazione del padrone,  che parla di Mourinho come di un mentore! Il resto, comprese le conferenze stampa, sono il classico repertorio di fregnacce leonardiane, già ampiamente stigmatizzate su questo blog. Ci sono però molti che vorrebbero che noi ci alzassimo la mattina con questi obiettivi:

  1. insulti a Moratti
  2. insulti a Mourinho
  3. insulti a Leonardo
  4. insulti alla Gazzetta
  5. insulti al mondo Inter

Per fortuna questo non è un luogo popolato da minorati psichici che affollano Facebook! Esempio: ci sono gruppi rossoneri smielati e servili che si alzano la mattina e scrivono: “Inter merda!!!”. Ma se il gruppo è di soli milanisti che lo scrivi a fare? Poi arriva un altro e mette “mi piace”!!! Dopo aggiunge: “Si…Inter merda!!!”. E si va avanti così per l’intera giornata! Domani si ricomincia! In due anni non abbiamo mai scritto un post contro Mourinho e non cominceremo adesso con Leonardo! Anche perchè, tempo fa, qualcuno ci insegnò che noi milanisti dobbiamo essere:

PIU’ FORTI DELL’INVIDIA, DELL’INGIUSTIZIA E DELLA SFORTUNA!!!

Ecco perchè, su questo blog, parliamo solo di noi…, visto che dipende da noi! Qui si attacca la stampa che parla del Milan, non quella parla dell’Inter. Il web è pieno di blog che parlano solo di Moratti, calciopoli e altre minkiate del genere. Noi no.

Share


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines