Magazine Ciclismo

Milano-Torino: a Superga la grande impresa di Alberto Contador

Creato il 27 settembre 2012 da Fuoridibici @fuoridibici

Milano-Torino: a Superga la grande impresa di Alberto Contador

Lo sparo del campione sul traguardo di Superga: Alberto Contador ha vinto da dominatore laR Milano-Torino Trofeo Nobili Rubinetterie. Non poteva esserci conclusione migliore per la più antica classica italiana, tornata quest’anno in calendario per volontà dell’Associazione Ciclistica Arona.

Straordinaria la cornice di pubblico che si è affollata sulle rampe che portano alla Basilica di Superga per applaudire i corridori: in occasione del primo passaggio si è esaurita la fuga che ha caratterizzato tutta la prima parte della corsa, portata avanti da Federico Rocchetti della Utensilnord Named e da Alfredo Balloni della Farnese Selle Italia.

Al primo scollinamento a Superga, è stato Eros Capecchi a transitare per primo, seguito ad una manciata di secondi da Niemece poi da un gruppetto comprendente tutti i migliori. Il finale di gara è stato un susseguirsi entusiasmante di capovolgimenti di fronte: prima Niemec ha raggiunto Capecchi, poi è rimasto vittima di una scivolata, proprio mentre Nibali, Ulissi e compagni rientravano sulla testa della corsa. La seconda e decisiva salita ha visto prima Ulissi portarsi su Capecchi e poi attaccare da solo, mentre alle sue spalle cominciava la sua splendida azione Alberto Contador. Lo spagnolo ha affiancato prima Ulissi e poi ha firmato una progressione impressionante, andando a cogliere una vittoria entusiasmante. Alle sue spalle, un coriaceo Ulissi e lo svedese Kessiakoff, con Rodriguez quarto e Betancur quinto.

«Una vittoria che ho voluto conforza – ha detto Alberto Contador subito dopo aver tagliato il traguardo – e che comunque mi è costata molta fatica. Non è stato faciletornare a correre dopo una Vuelta durissima, ma adesso so di avere ancora energia nelle gambe. Ringrazio ancora una volta i compagni di squadra che hanno fatto un lavoro eccezionale e che mi hanno portato nella miglior posizione possibile: a quel punto sulla salita non potevo sbagliare. Lo dovevo a loro e a tutta la squadra. Una dedica speciale la voglio fare: è per Victor Cabedo, il giovane ciclista della Euskaltel che ha perso la vita la scorsa settimana. Il Lombradia? Adesso mi riposo, poi sabato vedremo… La corsa? Bellissima, un arrivo davvero prestigioso e tanta, tantissima gente: fantastico».

Infine, voce ad Antonio Bertinotti, deus ex machina della Ac Arona: «Cosa devo dire, se non che meglio di così non poteva andare? Abbiamo fortemente voluto riportare alla luce questa corsa storica, abbiamo creduto in questo prgetto, sostenuti anche da sponsor che ormai sono dei veri e propri amici, ed abbiamo ottenuto un risultato eccezionale. Vedere così tantagente sul Colle di Superga in un pomeriggio infrasettimanale è stato uno spettacolo commovente».

Ordine d’arrivo:

1     Alberto Contador Velasco (Spa) Team Saxo Bank – Tinkoff Bank     4:32:12
2     Diego Ulissi (Ita) Lampre – ISD     0:00:15
3     Fredrik Carl Wilhelm Kessiakoff (Swe) Pro Team Astana     0:00:24
4     Joaquin Rodriguez Oliver (Spa) Katusha Team     0:00:36
5     Carlos Alberto Betancur Gomez (Col) Acqua & Sapone
6     Fabio Taborre (Ita) Acqua & Sapone     0:00:43
7     Domenico Pozzovivo (Ita) Colnago – CSF Inox     0:00:45
8     Chris Anker Sörensen (Den) Team Saxo Bank – Tinkoff Bank
9     Vincenzo Nibali (Ita) Liquigas-Cannondale
10     Franco Pellizotti (Ita) Androni Giocattoli     0:00:53
11     Christopher Horner (USA) Radioshack-Nissan
12     Ryder Hesjedal (Can) Garmin-Sharp
13     Stefano Locatelli (Ita) Colnago – CSF Inox
14     Daniel Moreno Fernandez (Spa) Katusha Team
15     Matteo Rabottini (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
16     John Gadret (Fra) AG2R La Mondiale     0:01:06
17     Johan Esteban Chaves Rubio (Col) Colombia – Coldeportes     0:01:11
18     Maxime Bouet (Fra) AG2R La Mondiale     0:01:16
19     Gianluca Brambilla (Ita) Colnago – CSF Inox     0:01:18
20     Winner Anacona Gomez (Col) Lampre – ISD     0:01:20
21     Paolo Tiralongo (Ita) Pro Team Astana
22     Eros Capecchi (Ita) Liquigas-Cannondale
23     Peter Stetina (USA) Garmin-Sharp
24     Kevin De Weert (Bel) Omega Pharma – Quickstep
25     Fabio Aru (Ita) Pro Team Astana
26     Damiano Cunego (Ita) Lampre – ISD
27     Emanuele Sella (Ita) Androni Giocattoli
28     Paolo Bailetti (Ita) Utensilnord Named
29     Manuele Mori (Ita) Lampre – ISD
30     Gabriele Bosisio (Ita) Utensilnord Named
31     Matteo Montaguti (Ita) AG2R La Mondiale
32     Jan Bakelants (Bel) Radioshack-Nissan
33     Haimar Zubeldia Agirre (Spa) Radioshack-Nissan
34     Damiano Caruso (Ita) Liquigas-Cannondale
35     George Bennett (NZl) Radioshack-Nissan
36     Alessandro Proni (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
37     Luca Dodi (Ita) Team Idea
38     Rafal Majka (Pol) Team Saxo Bank – Tinkoff Bank
39     Angelo Pagani (Ita) Colnago – CSF Inox
40     Christophe Le Mevel (Fra) Garmin-Sharp
41     Ivan Basso (Ita) Liquigas-Cannondale
42     Arnold Jeannesson (Fra) FDJ-Big Mat
43     Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale
44     Fabio Felline (Ita) Androni Giocattoli
45     Patxi Javier Vila Errandonea (Spa) Utensilnord Named
46     Tanel Kangert (Est) Pro Team Astana
47     Danilo Di Luca (Ita) Acqua & Sapone
48     Miguel Angel Rubiano Chavez (Col) Androni Giocattoli
49     Francesco Failli (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
50     Alfredo Balloni (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
51     Matteo Bono (Ita) Lampre – ISD
52     Jussi Veikkanen (Fin) FDJ-Big Mat
53     Leonardo Giordani (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
54     Luca Mazzanti (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
55     Roberto Giacobazzi (Ita) Colnago – CSF Inox
56     Dalivier Ospina Navarro (Col) Colombia – Coldeportes
57     Matthew Lloyd (Aus) Lampre – ISD
58     Ben Hermans (Bel) Radioshack-Nissan
59     Luca Barla (Ita) Team Idea
60     Robinson Eduardo Chalapud Gomez (Col) Colombia – Coldeportes
61     Dries Devenyns (Bel) Omega Pharma – Quickstep
62     Xavier Florencio Cabre (Spa) Katusha Team
63     Alberto Losada Alguacil (Spa) Katusha Team
64     Luca Paolini (Ita) Katusha Team
65     Giampaolo Caruso (Ita) Katusha Team
66     Fabio Andres Duarte Arevalo (Col) Colombia – Coldeportes
67     Jarlinson Pantano (Col) Colombia – Coldeportes
68     Carlos José Ochoa (Ven) Androni Giocattoli
69     Fabio Piscopiello (Ita) Utensilnord Named
70     Serge Pauwels (Bel) Omega Pharma – Quickstep
71     Michael Rodriguez Galindo (Col) Colombia – Coldeportes
72     Bruno Pires (Por) Team Saxo Bank – Tinkoff Bank
73     Simone Ponzi (Ita) Pro Team Astana
74     Cristian Cominelli (Ita) Team Idea
75     Mads Christensen (Den) Team Saxo Bank – Tinkoff Bank
76     Filippo Pozzato (Ita) Farnese Vini – Selle Italia
77     Sergio Lagana (Ita) Utensilnord Named
78     Thierry Hupond (Fra) Argos – Shimano
79     Massimo Codol (Ita) Acqua & Sapone
80     Arthur Vichot (Fra) FDJ-Big Mat
81     Paolo Ciavatta (Ita) Acqua & Sapone
82     Thibaut Pinot (Fra) FDJ-Big Mat
83     Pierrick Fedrigo (Fra) FDJ-Big Mat
84     Michal Golas (Pol) Omega Pharma – Quickstep
85     Johannes Fröhlinger (Ger) Argos – Shimano
86     Thomas Damuseau (Fra) Argos – Shimano
87     Aristide Ratti (Ita) Team Idea
88     Sylvain Georges (Fra) AG2R La Mondiale
89     Jean-Christophe Peraud (Fra) AG2R La Mondiale
90     Cristiano Salerno (Ita) Liquigas-Cannondale
91     Warren Barguil (Fra) Argos – Shimano
92     Sandy Casar (Fra) FDJ-Big Mat
93     Matthieu Sprick (Fra) Argos – Shimano
94     Simone Masciarelli (Ita) Acqua & Sapone
95     Stiven Fanelli (Ita) Utensilnord Named

Comunicato Stampa Ac Arona


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog