Magazine Media e Comunicazione

mobiREV, il trasporto pubblico a portata di smartphone

Creato il 22 ottobre 2012 da Franzrusso @franzrusso

Continuando il nostro viaggio attraverso le startup italiane, cercando di raccontarle e soprattutto di scoprirne di nuove, oggi vi parliamo di mobiREV, che ha realizzato un’applicazione che permette di viaggiare sui trasporti pubblici gestendo tutto via smartphone. Una vera rivoluzione. Lo scorso anno è stata premiata allo “StartCup Milano Lombardia” 

% name mobiREV, il trasporto pubblico a portata di smartphoneSi chiama mobiREV ed ha vinto l’anno scorso il prestigioso premio per l’innovazione tecnologicaStartCup Milano Lombardia”. Il sistema potrebbe rivoluzionare le modalità di fruizione del trasporto pubblico, visto che consente di costruire il proprio percorso di viaggio munendosi direttamente da smartphone di tutti i biglietti necessari per arrivare a destinazione. In pratica, tramite l’unica app Movic, si dialoga con tutti i diversi sistemi di trasporto pubblico e si può avere un unico biglietto digitale pagato a mezzo smartphone ad aziende diverse.

Si avvertiva l’esigenza – afferma Emanuela Donetti, una dei 5 giovani professionisti che hanno dato vita a questa impresa – di avere un sistema unico di pagamento e tariffazione nel trasporto pubblico. Uno strumento tramite il quale poter organizzare un viaggio senza l’ansia di arrivare presto in biglietteria magari con gli spiccioli in tasca per pagare”.

Con MobiRev il biglietto lo si può fare anche appena saliti in un autobus, in metropolitana, in treno. Tutto da telefonino e in modo ancora più semplice di adesso non appena arriverà in Italia la tecnologia NFC, già integrata nel sistema. Di qualche giorno fa la notizia di un accordo tra i maggiori provider di connettività mobile (Telecom Italia, Vodafone Italia, 3 Italia, Wind e Poste Mobile) per fare fronte comune con l’obiettivo di portare la NFC nel nostro Paese per i pagamenti in mobilità.

Con MobiRev – continua la Donetti – sarà possibile pagare un biglietto semplicemente avvicinandosi alla colonnina di pagamento”

E se si pensa che entro la fine del 2013 si stima che l’80% degli smartphone avrà in dotazione la tecnologia NFC, si può affermare che il sistema rivoluzionerà davvero il modo di viaggiare su mezzo pubblico. Magari incentivandone l’uso. Proprio perché consente di organizzare, pagare e gestire il proprio viaggio in modo semplice. Forse più semplice che non l’usare un mezzo di trasporto proprio.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :