Magazine Tecnologia

Motorola Droid X

Creato il 16 luglio 2010 da Fabio Franciosi

L’ultimo nato in casa motorola fa già molto parlare e discutere di sè.

Motorola Droid X

Fa parlare perchè dopo che Verizon ha aperto ieri le vendite sia online sia nei negozi fisici, il Droid X è riuscito a far registrare un completo SOLD OUT. Dalla notizi che ci giungono, i negozi hanno terminato le loro scorte prima della fine della giornata mentre il negozio virtuale di Verizon è stato costretto ad applicare una bella scritta rossa sul suo gioiello perchè ha terminato le scorte già nel primo giorno di vendita. Da quello che recita la scritta sul dito di Verizon, le vendite riprenderanno a partire dal 23 luglio per cui gli utenti devono aspettare ancora un po prima di poter avere tra le mani questo Droid X. Verizon in concomitanza con la commercializzazione di questo modello ha rifatto il look al suo portale dandogli un aspetto completamente nuovo ed inserendo delle simpatiche caratteristiche tridimensionali che sfruttano la webcam del computer.

Motorola Droid X

Fa discutere perchè è di ieri la notizia che il bootloader di questo terminale sarà blindato ed inviolabile; sembra infatti che Motorola si sia appoggiata ad una nuova e potentissima tecnologia di IBM per la protezione del telefono. Questa nuova tecnologia, denominata eFuse, sembrerebbe essere in grado di riconoscere quale tipologia di ROM viene applicata al terminale e se questa risultasse essere un ROM Cucinata, eFuse si prende il compito di bloccare il telefono in modo irreparabile, infatti solo riccorrendo all’assistenza si riuscirebbe a “riportare in vita” il proprio terminale. Oltre a bloccare il terminale, questa mossa fa decadere la garanzia. Non sembra essere un strategia molto funzionale per Motorola visto e considerato che il Droid X monta un sistema operativo Open Source quale è Android.

Se volete modificare delle ROM NON utilizzatele sul DROID X!!!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :