Magazine Cultura

n. 036 - I love shopping in bianco di Kinsella

Creato il 16 gennaio 2011 da Pupottina
n. 036 - I love shopping in bianco di KinsellaCare Amiche Blogger,
anche voi, leggendo la storia di Becky Bloomwood trovate punti di contatto con la vostra esistenza?
Anche a voi, le vetrine parlano?
A Pupottina non succede questo, però trova molto simpatica questa donna che è caricaturale nella società del consumismo.
Il libro è il terzo della serie I love shopping che ha in Becky Bloomwood la sua eroina. Dopo aver conquistato, nel primo libro, Luke Brandon, bello e di successo, ed essere sopravvissuta, nel secondo, all'incontrollato shopping newyorchese, arriva la fatidica proposta di matrimonio con tutte le sue catastrofiche conseguenze.
VOTO 9, 5

Chi non ha letto questo libro ed ha intenzione di farlo
, non continui a leggere, perché nel commento di seguito, Pupottina svelerà molte parti del libro, unicamente per stimolare un dibattito con chi lo ha già letto.
Se una donna è riuscita a non cedere mai alle tenzazioni dello shopping, giunta al momento del matrimonio, un minimo si lascia sempre confondere, anche perché le pressioni diventano più insistenti e si scambia la futura felicità con lo scintillio della cerimonia, dell'abito, della lista nozze, eccetera.
Per una che ha già problemi con lo shopping, scusate il gioco di parole, è un po' come "andare a nozze" ... Eheheheh !!!
La trama di I love shopping in bianco porta Becky a complicare la sua situazione economica. Ad aiutarla, come negli altri libri, non c'è nessuno, ma lei è fiduciosa di riuscire a farcela da sola, nonostante abbia la consapevolezza di avere un grosso problema con lo shopping che nasce da un senso di orgoglio e dignità che le impedisce di riuscire a rispondere negativamente alle proposte di acquisti di zelanti commesse e dalla sua onnipresente wedding planner. I matrimoni non saranno solo due, ma ci saranno più di cinque abiti da sposa da indossare per un solo giorno. Eheheheheheh!
Becky è incapace di riuscire a scegliere che tipo di cerimonia le può andar bene, poiché, in realtà, le va bene ogni cosa ... tutto forse tranne la scelta della sua mamma. Ma le mamme riescono sempre a sorprendere i propri figli.
Oltre ai problemi finanziari di Becky, ci sarà da fronteggiare anche un'emergenza che metterà tutta la cerimonia a rischio. Il bel Luke per la prima volta apparirà un essere umano, crollando in un esaurimento nervoso dovuto ai suoi difficili rapporti con la madre naturale.
Gli imprevisti, o meglio i casini, accadono e si susseguono una pagina dopo l'altra. Varie sono state le situazioni che mi hanno divertita. Ve ne cito solo alcune: Alicia gambe lunghe che è sempre in mezzo ai piedi e si trova sempre al posto giusto per complicarle la vita; Danny, il vicino di casa di Becky e Luke, che aspira a diventare un grande stilista, ma è incapace di portare a termine almeno una delle sue creazioni; oppure Tom, il figlio dei vicini di casa dei genitori di Becky, che, depresso per la fine del suo matrimonio, cerca di far saltare quello di Becky.
Divertente è anche la sequenza in cui Suze, l'amica del cuore di Becky, incinta, si trova a dover partorire con un mese d'anticipo, senza avere con sé il necessario per l'ospedale.
Molte sono le pagine in cui Pupottina ha trovato la serenità nel leggere l'assurdità delle situazioni presentate.

Voi, l'avete letto?
Adorate, anche voi, Becky Bloomwood e i romanzi della serie?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Recensione "I love mini shopping" - Sophie Kinsella

    Recensione love mini shopping" Sophie Kinsella

    Sophie KinsellaI love mini shoppingISBN 9788804602071Pagine 384Euro 19.50Trama:Becky Brandon (nata Bloomwood) pensava che essere madre fosse una ... Leggere il seguito

    Da  Maryg90
    CULTURA, LIBRI
  • I Rossi, i Viola, i Blu

    Rossi, Viola,

    Per consigliare un libro bisogna leggerlo, farlo proprio e poi trasmettere al potenziale lettore l’incanto della narrazione. La lettura di Méto. Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • I Minimalisti.it

    Da oggi il mio blog entra nel network Minimalisti.it,un sito che si propone di essere “un punto di partenza, una risorsa, un’ispirazione per addentrarsi nel... Leggere il seguito

    Da  Unarosaverde
    CULTURA, LIBRI
  • I miserabili

    miserabili

    di Victor Hugo Voto: ?/10 Nel 1815, monsignor Charles-François-Bienvenu Myrial era vescovo di Digne. Era un vecchio di circa settantacinque anni; occupava la... Leggere il seguito

    Da  Phoebes
    CULTURA, LIBRI
  • I nostri antenati, i Romani

    Lord Macaulay, mentre presentava l'Indian Education Act al Parlamento di Londra, disse: “Per contenere tutta la letteratura indiana basta un solo scaffale di un... Leggere il seguito

    Da  Zfrantziscu
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I miliardari

    miliardari

    BICEFALO - Vuoto o con il cervello? E... il cuore? Il denaro, dunque, rappresenta una grossa incognita. A quanto pare, il mestiere del miliardario è difficile;... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA
  • I cinetelepanettoni

    cinetelepanettoni

    Siccome come ogni anno stanno arrivando, o sono già arrivati, i cinepanettoni, un giornale per cui scrivo mi ha chiesto di scriverci su un pezzo. Leggere il seguito

    Da  Robomana
    CULTURA