Magazine Attualità

Napoli, prima e dopo - Canzone classica napoletana

Creato il 20 luglio 2011 da Apietrarota

 

 

   Un cast di primo piano per la 29 edizione dello spettacolo "Napoli, prima e dopo" in onda venerdì 22, alle 21,10 su Raiuno e Rai Italia, presentato dal patron della kermesse, Pino Moris, nel ritrovo che fu di poeti, giornalisti, musicisti, il Caffè Gambrinus di Piazza Trieste e Trento, dove tra quei tavolini sono nate le maggiori melodie come 'A vucchella, scritta da Gabriele D'Annunzio e tanti altri motivi che hanno fatto la storia della canzone napoletana.

   Presenti alla conferenza stampa, Pupo che per il secondo anno consecutivo condurrà la trasmissione coadiuvato da Gloriana; Lucio Dalla che interpreterà, con la sua mimica, 'O Zappatore, ha dichiarato al folto gruppo di giornalisti che esser nato a Bologna è stato un caso, lui si sente napoletano, nel suo repertorio preferisce interpretare le canzoni partenopee; Peppino Di Capri; Sal Da Vinci e Antonello Rondi. Per le istituzioni ha partecipato Luigi Rispoli, presidente del Consiglio Provinciale.

   Della troupe che si esibirà all'hotel La Sonrisa di Sant'Antonio Abate faranno parte, Ornella Vanoni, madrina della serata con "Tu si 'na cosa grande"; Lucio Dalla "Anema e core"; Nino D'Angelo, "Vieneme 'nzuonne"; Peppino di Capri un medley di circa cinque minuti; Fausto Leali "Sciummo, Scalinatella, Vierno; Sebastiano Somma, ospite d'onore con "Dduje paravise"; Anna Tatangelo "Na sera 'e maggio"; Antonella Ruggiero "Santa Lucia luntana"; Valerio Scanu "Dicitencello vuje"; Orietta Berti "'O saracino"; Gloriana "I te vurria vasà"; Manuela Villa "Indifferentemente"; Sal da Vinci "'O sudato 'nnammurato"; Antonello Rondi Era di Maggio"; Corna – F.Merola "Tu ca un chiagne"; Pupo – Gloriana "Dove sta zazà"; la cubana Y.Rumayor Sosa "Te voglio bene assaie", "Funiculì, funiculà"; Mario Apicella "Guaglione".

   Pino Moris, lamentando la poca attenzione degli enti locali a sostenere programmi dedicati alla canzone classica napoletana come "Napoli prima e dopo", ha annunciato che per il trentennale la kermesse, probabilmente si svolgerà nell'auditorium della Rai.Rispoli, presidente del Consiglio Provinciale, strenuo difensore di tutto quanto attiene la lingua napoletana, si è augurato per il prossimo anno un intervento più incisivo dell'ente da lui presieduto.

 

mario carillo - napoli-news.org

  

  

----------------------------- Questa ed altre notizie le trovi su www.CorrieredelWeb.it - L'informazione fuori e dentro la Rete. Chiedi l'accredito stampa alla redazione del CorrieredelWeb.it per pubblicare le tue news.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

COMMENTI (12)

Da elisa
Inviato il 22 luglio a 22:19
Segnala un abuso

Seguiroil programma perche ci saravalerio scanu, bravissimo interprete e voce unica....ed anche perche canteranno le canzoni classiche napoletane,bellissimi capolavori, quelle di oggi non si possono sentire.

Da Emy
Inviato il 22 luglio a 19:15
Segnala un abuso

Seguirò il programma per sentire la meravigliosa voce di VALERIO SCANU lui qualsiasi cosa canti la rende MAGICA!!!!e lui quando canta in Napoletano e indescrivibile le emozioni che fa provare sono incredibili vi stupirà!!!!!

Da Anna maria
Inviato il 22 luglio a 00:51
Segnala un abuso

Scusate la ripetizione,è stato un errore del mio pc.

Da Anna maria
Inviato il 22 luglio a 00:16
Segnala un abuso

La voce di Scanu è un omaggio alla canzone napoletana

Da Anna maria
Inviato il 22 luglio a 00:16
Segnala un abuso

La voce di Scanu è un omaggio alla canzone napoletana

Da Anna maria
Inviato il 22 luglio a 00:16
Segnala un abuso

La voce di Scanu è un omaggio alla canzone napoletana

Da Gabry
Inviato il 21 luglio a 22:53
Segnala un abuso

Sarò incollata al televisore per ascoltare Valerio Scanu che canta "Dicitencello vuje"! Ho già avuto modo di assistere all'esecuzione di questo brano, e non me ne vogliano i napoletani, ma Valerio la esalta con la sua magnifica voce!!!Grandissimo talento e persona splendida!!!

Da Flavia B.
Inviato il 21 luglio a 21:43
Segnala un abuso

Sono un'ammiratrice del cantante Valerio Scanu e ho avuto modo di ascoltarlo cantare in napoletano al teatro Sannazaro, la sua interpretazione mi ha molto colpita e piacevolmente sorpresa, sebbene io sappia quanto sia bravo, ma cantare in napoletano non è cosa facile. Sarò felice di seguire la trasmissione per rinnovare questo piacere. Inoltre ascoltare tanti altri artisti bravi, con una lunga carriera piena di successi e tanta esperienza non potrà che completare gradevolmente la serata.

Da patry78
Inviato il 21 luglio a 14:27
Segnala un abuso

Sicuramente seguirò il programma ma.....solo perché è presente VALERIO SCANU...TALENTO PURO !! Non vedo l'ora di ascoltare la sua versione di"Diticencello vuje" sono sicura che mi stupirà e mi emozionerà...ancora una volta...!!!!

Da Laura
Inviato il 21 luglio a 13:34
Segnala un abuso

Mi scusa per la dimenticanza, mi sembrava sottinteso io mi riferissi alla VOCE ED INTERPRETAZIONE DI VALERIO SCANU ...!!!