Magazine Fotografia

Napoli vale un viaggio

Da Chiosaluxemburg @ChiosaLuxemburg

Sono passati diversi giorni dai miei ultimi post. Qualcuno di voi mi ha anche scritto e ho apprezzato di cuore. Mi ritrovo a scrivere con una facilità estrema, spinta dal desiderio di condividere con voi questo breve post.
Amiamo tutti i grandi viaggi, quelli che ci fanno sconfinare verso qualcosa di lontano dalla nostra cultura, dai nostri paesaggi, dalle nostre idee. Ma continuo a dire e a pensare che, a volte, bastano pochi km in Italia per essere avvolti dalla stessa sensazione di viaggio, di scoperta, di desiderio di arrivare e serenità una volta che sei lì.
Quella serenità ed armonia tipica proprio del nuovo. Che solo il viaggio sa magicamente regalarti.
Sono stata a Napoli. Era tanto che non andavo e l’idea era quella di vivere la vera Napoli.
Un giro ‘arret ‘o mur (i napoletani non me ne vogliano), Spaccanapoli, rione Sanità, Forcella, fino al cimitero delle fontanelle.
La simpatia e autenticità che incontri per le viuzze della città dei quartieri più “storici”, ti fanno sentire protagonista di una piece teatrale. Napoli, in fondo, è un perfetto e spontaneo teatro quotidiano.

“…Napule è nu sole amaro , Napule è addore ‘e mare, Napule è ‘na carta sporca e nisciuno se ne importa e
ognuno aspetta a’ ciorta…”
P. Daniele

IMG_0420
IMG_0449mod



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog