Magazine Cultura

Narrando il Natale in Ospedale

Creato il 19 dicembre 2015 da Marcodallavalle
Narrando il Natale in OspedaleIeri ho dedicato la mia giornata alla realizzazione di Narrando il Natale in Ospedale, andando a leggere, assieme ai volontari del Circolo dei Lettori di Verona, in alcuni reparti dell'ospedale di Borgo Trento a Verona e concludendo la sera con lettura espressiva accompagnata dall'arpa nella hall del Polo Confortini. Non è stato semplice. Le diverse variabili, l'ansia per la buona riuscita per niente scontata, l'incertezza del gradimento dei pazienti, hanno contribuito a rendere difficoltosa l'organizzazione e la realizzazione di tale evento. La soddisfazione, però, è stata tanta. Non c'era certo folla, ma alcuni pazienti e qualche parente si è avvicinato, rendendo vivo e significativo il momento della lettura. La sera il riscontro non è stato da meno. Ci sono state più persone provenienti dall'esterno, qualcuno del personale e passanti che sostavano interessate. Ho letto accompagnato dall'arpa di Emiliano Martinelli, indossano la mia divisa da infermiere a significare che la lettura può essere uno strumento anche per gli operatori sanitari. Questo evento era destinato a presentare il progetto Relazione umana, filosofia e cura. Il libro e la lettura terapeutica, ma non si può parlare di "terapeuticità" del libro per i pazienti senza prendere in considerazione il personale sanitario. Non serve che un medico o un infermiere si siedano al letto del malato e che leggano. Il semplice consigliare di leggere o invitare ad ascoltare un volontario che legge, ma credendo davvero nella loro utilità, modifica in modo sostanziale l'intero processo di fruizione della lettura come mezzo di benessere percepito. Non solo. Anche per coloro che lavorano a contatto quotidiano con la Narrando il Natale in Ospedalesofferenza la letteratura è uno strumento prezioso per capire il punto di vista dell'altro, sia esso il paziente, il parente o il collega di lavoro. Lo dico con sincerità. Non so dove mi porterà questo progetto così particolare. Ma so che non smetterò mai di credere nell'utilità, anche in ospedale, dei libri.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Buon Natale!

    Buon Natale!

    Buonasera, carissime e carissimi! Visto che domani non riuscirò a postare, vi faccio adesso tanti tanti tanti auguri di Buon Natale! Leggere il seguito

    Da  Ilary
    CULTURA, LIBRI
  • Buon Natale

    Buon Natale

    Tantissimi Auguri di Buon Natele da tutto lo Staff del La Nuda Essenza dei Libri Leggere il seguito

    Da  Madeline
    CULTURA, LIBRI
  • Buon Natale!

    Buon Natale!

    ...e tu scopri che il mondo deve essere pieno di cose meravigliose e per conoscerle tutte, visto che la vita non ti basterà a percorrere tutta la terra, non... Leggere il seguito

    Da  Phoebes
    CULTURA, LIBRI
  • Buon Natale!

    Buon Natale!

    Leggi il post Buon Natale! su L'angolino di Ale. Leggere il seguito

    Da  L'Angolino Di Ale
    CULTURA, LIBRI
  • Promozione della lettura in ospedale

    Promozione della lettura ospedale

    Nella mia perenne missione di promotore della lettura, la missione più difficile che sto tentando di realizzare da un anno è quella di portare la lettura in... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Vecchio ospedale, un'area vuota

    Vecchio ospedale, un'area vuota

    La vasta area vuota al centro di Fidenza tra Piazza Verdi e Piazza Pontida è solo un fazzoletto di fronte al vuoto urbano dell'area dell'ex ospedale civile di... Leggere il seguito

    Da  Jet
    ARTE, CULTURA
  • Babbo Natale

    Babbo Natale

    Lo so, da qualche parte in questo blog ho affermato che bisogna rifuggire i libri che brillano, quelli coi lustrini. L'ho detto, sì, però...... Leggere il seguito

    Da  Atlantidekids
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI, MATERNITÀ, PER LEI, TALENTI

Magazines