Magazine Cucina

Nasello fritto in pastella alla birra

Da Jo
Nasello fritto in pastella alla birraA volte, seppur inconsapevolmente, ci azzecco.
Durante il nostro soggiorno al mare, almeno una volta alla settimana invito a cena la nostra padrona di casa, che è anche un'amica da moltissimi anni.
Assieme a lei si accompagna una sua amica tedesca, che guarda caso ho scoperto essere diventata vegetariana, e non solo. Ha anche qualche altra decina di nuove 'fisse' sull'alimentazione, ma fa parte del quadro... i germanici che stanno tanto attenti a tutto ciò che è bio, verde ecc. farebbero meglio a essere più coerenti in tutto...
Ebbene, quella sera mi è andata bene, questa ricetta se l'è davvero gustata, al contrario di quella di carne della settimana seguente, ma non avevo fatto caso alla cosa.
Del resto il pesce fritto e impastellato è un'assoluta goduria.
Così non avevo mai provato a farlo, soprattutto tenendo conto della marinatura, che fa la sua bella parte nell'aggiungere sapore.
Dosi per 4
-ricetta-
600 g filetti di nasello puliti
180 g farina
150 ml birra chiara
1 uovo
1 albume
1 cucchiaio curcuma
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di prezzemolo tritato
sale
1 limone naturale
Nasello fritto in pastella alla birraMetto i filetti di pesce in un piatto fondo, mescolo il succo del limone con l'olio, un pizzico di sale e pepe e il prezzemolo tritato e copro con pellicola, lasciando a marinare per un'ora.
Intanto preparo la pastella: setaccio la farina, la mescolo alla birra, incorporo l'uovo intero e un pizzico di sale, aggiungo la curcuma e quando la pastella è ben amalgamata la copro facendola riposare per 30'.
Poi la rigenero sbattendola con le fruste elettriche, e la completo con l'albume montato a neve morbida.
Scolo i filetti di nasello, li tampono con carta da cucina e li taglio a pezzi di circa 2 cm di spessore.
Nasello fritto in pastella alla birraScaldo abbondante olio di arachidi in una padella capiente, immergo pochi filetti alla volta nella pastella e li friggo sino a che non sono ben gonfi e dorati.
Li scolo su carta da cucina e li servo immediatamente accompagnandoli con una salsina allo yogurt, fatta emulsionandolo con peperoncino (sambal), coriandolo in polvere, buccia di limone, sale e un filo d'olio.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines