Magazine Letteratura per Ragazzi

Nati per leggere - Corso lettori volontari - Quarto incontro

Da Gianluca Mazza
Prima di iniziare a leggere questo post vi chiedo di cliccare sul link qui sotto e di lasciar andare la musica mentre leggete.
Dopo aver conosciuto quel folletto mattacchione ed esuberante di Lucia, abbiamo incontrato due fate: fata Barbara e fata Francesca. Due fate di quelle tenere, delicate, morbide ... che ci hanno accompagnato in un posto davvero speciale.
Prima hanno fatto un magia: fata Barbara ha suonato un carillon magico e mentre lo ascoltavamo siamo diventati tutti piccoli piccoli...

Poi ci hanno condotto alla scoperta di Boscolibro. E' un evento molto raro che capita solo a chi ha il cuore semplice e pulito come quello di un bambino...

Boscolibro è un po' bosco spontaneo e un po' giardino botanico, dove tutto      a c c a d e        l   e   n     t    a     m      e      n     t      e.
Ci sono alberi grandi grandi e alberi piccoli come cespugli. Alberi dai rami frondosi oppure dal fusto alto e dritto e pochi rami, come pali della luce.
E' un miscuglio di profumi ed odori, dolci, acri, delicati, intensi, che la spontaneità e casualità della crescita mescola fino a creare un profumo di mille profumi.

Vi dicevo che Boscolibro assomiglia anche ad un giardino botanico.

Ogni albero ha una targhetta che ne riporta il nome, chi l'ha piantato e descrive cosa, le sue foglie, i suoi fiori, la sua corteccia sono capaci di risvegliare e curare i chi lo guarda, lo ascolta, lo gusta.

Mentre si attraversa Boscolibro si perde il senso del luogo e del tempo. Vi cito a tal proposito cosa dice un famoso esploratore, uno dei primi ad addentrarsi in questo luogo magico, dell'incontro con un alberolibro:

" Se ce ne capitava sotto uno, e se condizioni concomitanti si avveravano, si accendeva l'incanto. Che non si esauriva nel perdere insieme il senso del tempo e del luogo (timeless, nameless) con le conseguenze colpevoli di trascinare l'orario oltre il dovuto. Bisogna perdere il senso del luogo, per giungere in alri luoghi inaspettati: quel piacere alternato e condiviso ci portava in un posto senza nome, che è forse la letteratura". 

la citazione è tratta da "Leggimi forte" di Bruno Tognolini e Rita Valentino Merletti, che avevo segnalato tempo fà.

http://genitorilettori.blogspot.it/2013/05/di-recente-ho-scoperto-un-libro-che.html

Vi elenco alcuni meravigliosi Alberilibro che abbiamo scoperto in questo viaggio:

Kibue (non trovo l'autore...)

Che guaio di Oliver Jeffers
Il grande viaggio della piccola Angelica di Charlotte Gastaut
La maschera di Grégoire Solotaleff
Il bambino stella di Rachel Hausfater-Douïeb
L'anatra la morte e il tulipano di Wolf Erlbruch
Papà! di Philippe Corentin
In bocca al lupo di Fabian Negrin
Favole al telefono di Gianni Rodari (abbiamo letto la strada di cioccolato)
Favole al telefonino di Fabian Negrin
Matilde e Orso di Ormerod Jan e Blackwood Freya


Nati per leggere - Corso lettori volontari - Quarto incontro
La lettura de "Il bambino stella" (storia che parla ai bambini dell'olocausto) è stata un'esperienza veramente forte.

Un libro "chapliniano" che riesce con leggerezza e delicatezza a raccontare un tema così forte e sconvolgente. Senza addolcirlo o ridimensionarlo, ma trovando un filo emotivo e narrativo a misura di bambino.

Nati per leggere - Corso lettori volontari - Quarto incontro

Libri per ragazzi - Il bambino stella - Pisani

 Il bambino stella di Rachel Hausfater-Douïeb, Pisani, 25 pagine, 13,00 euro.

Le due fate ci hanno poi suggerito dei trucchetti magici che con i bambini funzionano benissimo (chi conosce i bambini meglio delle fate?).

Li riepilogo sinteticamente:

- mettersi in gioco per aiutare i bambini a mettersi in gioco
- conoscere i libri che si leggono, cioè appassionarsi; partire da quello che piace a noi
- ritualizzare la lettura: i riti legano, creano gruppo; i riti favoriscono il passaggio e creano un confine tra dentro e fuori
- perdere tempo per entrare e uscire dalla lettura
- utilizzare un talismano per il rito (una filastrocca, un oggetto, un suono)
- far vedere il libro ai bambini in modo che sappiano da dove viene ciò che facciamo
- tempi lenti, dilatati il rito deve rappresentare la lentezza.
- non spiegare la storia, le storie non si capiscono si mangiano, si gustano
- tutto ciò che c'è nella storia in quel momento esiste

Come sempre l'ultima ora è stata dedicata alle letture volontarie. Quest'ultima volta i libri scelti sono stati:

La furia di Banshee

L'orco che mangiava i bambini
Teodoro in biciletta
Gedeone l'orso puzzone
Non voglio lavarmi le mani
Rosso micione

Il corso è così terminato. E' stat un esperienza formativa e di condivisione davvero riuscita.

Tra qualche giorno ci ritroveremo per decidere come distribuirci e quando leggere nelle dodici biblioteche di Verona.
E poi ... buonalettura a tutti! Divertiamoci e lasciamoci contagiare dai bambini!
Nati per leggere - Corso lettori volontari - Quarto incontro

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La montagna è Resistente

    montagna Resistente

    Ieri ero a Biella, al Museo del Territorio Biellese, per seguire l'allestimento della mostra che accompagna il volume Nome di battaglia: Provvisorio. Narrare... Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • FattoreMamma Network

    FattoreMamma Network

    Scuolainsoffitta.com entra nel FattoreMamma Network, primo network di web advertising nel segmento mamme e famiglia. FattoreMamma Network è una iniziativa di... Leggere il seguito

    Da  Caffenero
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI, PER LEI
  • Il pianeta degli alberi di Natale

    pianeta degli alberi Natale

    E se avessimo la possibilità di confrontarci con il nostro alter ego e, così facendo, affrontare la delusione e l’insoddisfazione e riconsiderare abitudini e... Leggere il seguito

    Da  Atlantidekids
    LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI, MATERNITÀ, PER LEI, TALENTI
  • A Lampedusa: bambini e ragazzi in biblioteca, cani a difesa della conoscenza,...

    Lampedusa: bambini ragazzi biblioteca, cani difesa della conoscenza, libri pronti essere letti

    Ieri pomeriggio i volontari di IBBY Italia, arrivati da diverse parti di Italia e dal Canada, hanno lasciato l’isola di Lampedusa dopo una settimana di... Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • L'ora di lezione

    L'ora lezione

    Ieri è iniziato  il primo modulo del master dell'Accademia Drosselmeier e sono stati presentati i testi di studio obbligatori. Leggere il seguito

    Da  Zazienews
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • La scuola dei grandi

    scuola grandi

    Pubblicità Questo spazio permette al sito di continuare ad offrire in modo gratuito tutti i suoi contenuti! La fiaba Mercoledì 03 Settembre 2014 12:14... Leggere il seguito

    Da  Fiaba
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI

Dossier Paperblog