Magazine Media e Comunicazione

News dalle serie Mediaset

Creato il 20 gennaio 2014 da Nicoladki @NicolaRaiano
News dalle serie MediasetJessica Stroup è il volto nuovo, dagli occhi azzurri, da tener d’occhio nella seconda stagione di “The Following”, in onda in anteprima assoluta dal 3 febbraio su Premium Crime (ogni lunedì in prima serata). L’ex protagonista di “90210” interpreterà Max, la nipote del detective (ormai ex) dell’FBI Ryan Hardy (Kevin Bacon), anch’essa nelle forze dell’ordine e, soprattutto, capace di donare serenità al tormentato zio tra una seduta all’alcolisti anonimi e l’altra. Essendo la serie firmata da Kevin Williamson, c’è da aspettarsi, naturalmente, che non sarà tutto rose e fiori… Già modella della Carolina e testimonial della “Honda”, Jessica è passata dalle comparsate in “Grey’s Anatomy” e “True Blood” alla notorietà per il ruolo ricorrente di Erin Silver in “90210” (durante le riprese è stata accusata dai media di divulgare insieme alle altre protagoniste un’immagine distorta “pro-anoressia”, prontamente smentita). Fanatica di film horror (al cinema ha recitato in due pellicole del genere come “Le colline hanno gli occhi 2” e “Che la fine abbia inizio”), la potete sfidare a pallavolo o beach-volley, suo passatempo preferito che nell’adolescenza sfiorò i livelli agonistici.
News dalle serie MediasetForse non tutti sanno che Colton Haynes, interprete di Roy Harper nel serial da record “Arrow” (2^ stagione inedita su Italia 1 ogni venerdì in prima serata con oltre 3 milioni di spettatori al seguito) era stato preso in considerazione nel 2008 per il ruolo di Edward Cullen nella saga di “Twilight”, parte che poi lanciò in ogni dove Robert Pattinson. Non deve essere stato facile per l’attore del Kansas riprendersi da uno shock simile. Eppure, ruolo dopo ruolo, Haynes ce l’ha fatta. Dopo aver partecipato alle serie dimenticabili “The Gates” e “Look” nel 2010, il successo ha bussato alla porta con “Teen Wolf”, per poi entrare in salotto definitivamente con “Arrow”. Anche in Italia si stanno accorgendo di lui: oltre a una nutrita schiera di fans (si contano oltre 627.000 followers su Twitter all’account @ColtonLHaynes), si registra anche la prima cover a lui dedicata, quella di SetteTv del “Corriere della Sera”. Del resto Colton l’Italia la conosce bene: ha fatto capolino più volte nel nostro Paese in veste di modello ed è stato testimonial di una recente campagna pubblicitaria di “Replay”.
News dalle serie MediasetLucy Hale, fresca vincitrice del People’s Choice Award quale “miglior attrice su una tv via cavo”, debutta nella musica. L’interprete di Aria in “Pretty Little Liars” (la 4^ stagione su Mya ogni mercoledì, i restanti episodi inediti dal 23 aprile) ha dato alle stampe il singolo “You Sound Good to Me” che anticipa l’album dai ritmi country in uscita nelle prossime settimane. “Son cresciuta ascoltando quella musica e le canzoni della Disney, il disco sarà un omaggio alla mia adolescenza dove volevo essere sempre al centro dell’attenzione come le principesse dei cartoni animati”, ha chiosato la 24enne attrice. Troian Bellisario, altra “PLL”-girl, ha conquistato nel contempo la copertina del popolare “Seventeen” svelando un’adolescenza “tormentata come quella di Spencer in ‘PLL’, in una famiglia perfetta e benestante dove la pressione di essere una ragazza modello mi ha portato ad accumulare rabbia e tristezza, trasformate in un comportamento autodistruttivo e disturbi alimentari”.
PRESS CORNER· “Stephen Amell (n.d.r.: di “Arrow”, su Italia 1 ogni venerdì con la seconda stagione inedita in prima serata; le restanti puntate inedite su Premium Action dall’11 febbraio, ogni martedì in prima serata) lo considero più un fratello maggiore che un cugino. Siamo cresciuti assieme, eravamo unitissimi: la prima volta che ho dormito fuori casa l’ho passata a casa sua”. (Robbie Amell di “The Tomorrow People” – su Italia 1 ogni venerdì alle 22.10 dopo “Arrow” – intervistato da Laura Pezzino per “Vanity Fair”)
· “Quella di ‘Arrow’ e ‘The Tomorrow People’ (su Italia 1 il venerdì), così come ‘The Originals’ (su Mya dal 9 febbraio ogni domenica in prima serata), è la tv che prova per vocazione imprenditoriale a starci dentro (come diceva l’indovinato slogan pubblicitario ‘Get Into It’) al pubblico dei più giovani, a partire dalle donne del target 18-34 anni. E’ un po’ da queste parti che sta nascendo quella che potremmo chiamare ‘la televisione oltre la televisione’”. (Paolo Martini, “Sette Tv” del “Corriere della Sera”)
· “Bella scoperta, ai ragazzi piacciono i fumetti! ’Arrow’ (Italia 1) più che uno spin-off è un vero e proprio reboot del suo protagonista. E questa modalità è di certo molto gradita al pubblico d’elezione di questa ottima serie, ragazzi nativi digitali, mentalmente abituati al continuo aggiornamento di un unico soggetto e afflitti da un deficit d’attenzione molto più che cronico: la ripetitività e la similarità sono le porte assai strette in cui bisogna infilarsi per attirarne anche solo uno sguardo, figuriamoci una visione prolungata. L’aveva capito il cinema già da un pezzo, ora tocca alle serie tv”. (Arnalda Canali, “Sette Tv” del “Corriere della Sera”)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog