Magazine Informatica

Next (DE)Generation...

Creato il 12 giugno 2014 da Marte @CPiramidale
Next (DE)Generation...
Io ne ho viste cose, che voi umani non potreste immaginarvi...
Bimbiminkia invasati domandare lumi su "Yahoo Answers" circa la deriva più "cool" della "Next Generation" videoludica.
...Ed ho visto i "Gran Visir" dei "BM" brancolare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser (salvo poi riprendersi e suggerire improbabili combinazioni di accrocchi indossabili "a là Oculus Rift", per surrogare il tutto nella becera esasperazione della realtà virtuale ultra immersiva...).
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.
Si, ma mica io...
No. Devono estinguersi fra atroci sofferenze tutti gli estimatori di queste inutili tecnologie immersive; estinguersi dolorosamente ed, auspicabilmente, portarsi dietro anche tutto il codazzo di bimbiminkia sbavanti che, annoiati dal banale videogioco nel quale bisogna usare le mani...

Next (DE)Generation...

"Allora è un gioco da bambini!
Non mi piace questa roba degli anni '80, è troppo antica...".


...Si bardano come neanche Kevin Flynn in "Tron" (ma senza "freesby" fluorescente e "motolabirinto"...). :)
...E si estingueranno. Oh se si estingueranno! Ve lo dico io!!! :D
Si, perché se sei bendato con un "Oculus Rift"...

Next (DE)Generation...

"Poverino... Hai perso la vista?
No, sto giocando con un videogioco...".


Next (DE)Generation...

La libertà di spaziare a 360° con due "controllers" NON WiFi! ;)


Next (DE)Generation...

Che già negli anni novanta venivano prodotti da "Aura"... Anche nella comoda variante cuscino!
Per un'incredibile esperienza tridimensionale usufruibile ANCHE CON IL SEDERE!!!


...Succede che non hai la percezione dello spigolino mortale che attenta alla tua vita. Non te ne stai a distanza di sicurezza dal tavolo di cristallo del salotto, che non vede l'ora di infrangersi e successivamente trafiggerti con i suoi spuntoni di vetro. Non giri al largo dalla credenza della nonna, che minaccia la tua virilità con le sue protuberanti borchie di ottone...
Anzi...
Tu, nella tua incoscienza di "Videogiocatore Virtualista Next Gen", ti ci inginocchi inavvertitamente accanto e TRAC! Quel bel paio di zebedei, un tempo vanto ed ornamento della tua persona, adesso ornano la cassapanca e fanno di te il prototipo di tutti i futuri eunuchi videoludici, figli ma non più padri di uno stile di gioco avulso dalla norma.
Si, perché se è risaputo che il vero programmatore non adopera il "mouse", è altrettanto vero che ad un videogiocatore dovrebbe bastare un pulsante ed una leva, per sentirsi immerso nel gioco.
...Ma non piangere, mio caro amico scoglionato. Non è davvero il caso!
Anzi, gioisci!!!
Non puoi più riprodurti e la tua sciaguratissima progenie andrà perduta nel tempo, come lacrime nella pioggia.
Alleluia! :D

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog