Magazine Cultura

Notte fonda prima degli esami

Creato il 07 aprile 2011 da Cannibal Kid
Notte fonda prima degli esamiImmaturi(Italia 2011)Regia: Paolo GenoveseCast: Raoul Bova, Ricky Memphis, Barbora Bobulova, Ambra Angiolini, Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu, Anita Caprioli, Luisa Ranieri, Alessandro Tiberi, Giulia Michelini, Maurizio MattioliGenere: nuova (si fa per dire) commedia italianaSe ti piace guarda anche: Notte prima degli esami, Compagni di scuola, Old School
Trama semiseriaIl loro esame di maturità è stato annullato e così un gruppo di quasi 40enni si trova costretto a rifarlo. Tra loro ci sono tutti i tipi stereotipati (ma nemmeno così lontani dalla realtà) dell’italianità di oggi: c’è un Raoul Bova in crisi mucciniana perché la compagna è incinta, c’è il bamboccione Ricky Memphis che vive ancora insieme ai suoi, c’è la mamma single Barbora Bobulova con la figlia che è più matura di lei stile Susan di Desperate Housewives, c’è un’Ambra maniaca che va in un centro sessuomani anonimi che fa molto USA e ci sono Luca & Paolo che fanno… Luca & Paolo.
Notte fonda prima degli esamiRecensione cannibaleVedere un film inglese, giapponese, americano e poi una cosetta del genere fa balzare agli occhi delle differenze notevoli. È vero che questo film non è per forza di cose rappresentativo di tutto il cinema italiano, e meno male, però se paragoniamo questo prodotto medio nostrano con altri prodotti medi internazionali, emergono difetti mica da poco.Il cinema inglese è a un livello di recitazione che fa mettere le mani nei capelli a vedere Ambra, Raoul & Co. tutti insieme poco appassionatamente, per non parlare di colonne sonore che proprio stanno su due pianeti distanti anni luce: mediamente favolose quelle made in UK, sponsorizzata da RTL 102.5 quella qui proposta. E se certi pezzi funzionano in radio, in un film la musica radiofonica è quanto di meno cinematografico io riesca a immaginare. A ciò aggiungiamo pure una sana dose di cinismo e ironia tutte british che da noi quasi sempre mancano in favore di una stanca comicità buonista, per non parlare poi del solito discorso moralista sulla droga: qui una ragazzina si cala una pasta e finisce subito in ospedale, nelle produzioni UK la tematica viene affrontata thanx God in maniera più libera e in serie come Skins o Misfits si fanno dal mattino alla sera senza che (quasi) nessuno muoia.
Il cinema giapponese ha poi un’originalità e una capacità di sorprendere che qui da noi sono invece visti come un peccato mortale, perché da noi è un reato uscire dai soliti binari delle aspettative consolidate.Notte fonda prima degli esamiRispetto al cinema americano manca invece la stessa professionalità, non dovuta solo a mere questioni di budget, ma anche a una maggior cura nei più piccoli dettagli, nel ritmo dei dialoghi e nelle battute, per quanto il rischio di imbattersi in americanate clamorose sia sempre elevato. Vogliamo mettere dentro anche la Francia in questo excursus tra le cinematografie che seguo in maniera diciamo più costante? Ecco, il cinema francese medio recente non è che sia messo poi molto meglio del nostro.Eppure questi filmetti italiani medi negli ultimi mesi continuano a centrare l’obiettivo del box-office con grande facilità proprio per merito della loro mediocrità. Proprio perché per un paese medio è facile amare storielle medie come queste. Peccato che manchi la benché minima cognizione cinematografica, oltre che una qualsivoglia profondità nel trattare certi argomenti che sarebbero pure potenzialmente interessanti.
Ma parliamo del film che mi ha ispirato tali riflessioni estemporanee. Immaturi offre un gruppo variegato di ex compagni di classe che si ritrovano per rifare la maturità e un po’ tutti possiamo riconoscere noi e i nostri ex amici (e nemici) di classe in questi personaggi. Il successo notevole riscosso dal film (di cui è già previsto anche un sequel) sta tutto qui, in questo spunto di partenza decisamente valido. Peccato che poi la pellicola non vada da nessuna parte. Non c’è la risata dolceamara di Compagni di scuola, er mejo der Carletto Verdone. Non c’è una vera evoluzione dei personaggi che si muovono sempre lunga una diagonale a metà tra Muccino e Moccia. L’unico percorso intrapreso è quello verso un’idea di normalità e famiglia tradizionale da Mulino (o Muccino?) Bianco.
Notte fonda prima degli esamiA ciò possiamo aggiungere anche il solito espediente ormai trito e ritrito dell’irritante e saccente voce fuori campo, i personaggi di Luca & Paolo che non sono niente più di macchiette inutili, una scena di balletto sulle note di “Ufo robot” che vorrebbe essere un momento memorabile mentre invece è uno scult totale, un Raoul Bova medico più improbabile degli scopa-dottori delle ultime stagioni di Grey’s, dialoghi imbarazzanti (vedi la telefonata di Bova in macchina che ripete tutto quello che gli viene detto dall’altro capo), un’Ambra Angiolini che se la sarà anche cavata con Ozpetek e ke chezz però qui fa rimpiangere i tempi di Non è la Rai, spudorate markette di CheBanca! e Intimissimi e un finale terrificante con un pezzo di Alex Britti. No, dico: Alex Britti? Mi state pigliando per il culo?
Nonostante vari momenti che fanno cadere le palle, di cui quelli sopra citati sono gli esempi più lampanti, la visione fila via piuttosto liscia, soprattutto per merito di Ricky Memphis e Barbora Bobulova, i due più in palla e con i personaggi un attimino più decenti del lotto, mentre tra i comprimari ben figurano Alessandro Tiberi (il mitico stagista della serie Boris), la phiga di turno (Giulia Michelini) e persino un divertente Maurizio Mattioli (sì, quello del Bagaglino). Il filmetto è quindi guardabile e non mi sento di sconsigliarlo in toto, peccato che più che divertire metta un po’ di tristezza. Non tanto perché i tempi del liceo sono ormai un ricordo nostalgico più o meno lontano (almeno per me), ma per lo stato attuale del cinema (medio) italiano. Che una notte fonda possa calare su questa marea di commediole prima degli esami.(voto 5-)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Notte nera...il video .

    Con il video finale preparato proprio per "Notte Nera"(LINK), concludiamo questa settimana passata insieme in allegria. Grazie a Giusy, Libera e Lilly . Leggere il seguito

    Da  Junerossblog
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • Nella notte di Samhain

    Lucente Samhain, o Capodanno Celtico, a tutti. Luce che rischiara il buio della lunga stagione fredda. Luce che rischiara il cammino della nostra vita. Luce... Leggere il seguito

    Da  Mikdarko
    CULTURA
  • La notte delle streghe

    Cliccate su Play La musica di sottofondo è tratta da Il Trillo del Diavolo (Tartini, 1692-1770), interpretato da Vanessa Mae.Sito / Blog Personale / Facebook /... Leggere il seguito

    Da  Gloutchov
    CULTURA
  • La notte del solstizio - Lisa Jane Smith

    notte solstizio Lisa Jane Smith

    Il sito della Newton Compton Editori ci regala, oggi, un'altra anteprima! L'11 novembre uscirà nelle librerie "La notte del solstizio", nuovo libro di Lisa J.... Leggere il seguito

    Da  Maryg90
    CULTURA, LIBRI
  • La prima notte di nozze

    prima notte nozze

    Nello special che abbiamo voluto dedicare al matrimonio, non potevamo esimerci dal parlarvi della prima notte di nozze. Lo abbiamo fatto invitando la nostra... Leggere il seguito

    Da  Junerossblog
    CULTURA, LIBRI, ROMANZI
  • La prima notte

    Come ho scritto qualche giorno fa Princi stanotte si è trasferita nella sua stanzetta.Nonostante i pochi passi di differenza rispetto a dove dormiva prima (con... Leggere il seguito

    Da  Valepi
    CULTURA
  • L'ABBRACCIO DELLA NOTTE di Sherrilyn Kenyon

    L'ABBRACCIO DELLA NOTTE Sherrilyn Kenyon

    Talon è un Cacciatore oscuro, un guerriero reso immortale dalla dea Artemide per dare la caccia ai demoni succhia-anime. L'antico capo celtico vive col... Leggere il seguito

    Da  Tricheco
    CULTURA, LIBRI