Magazine Tecnologia

Novità introdotte da Honeycomb

Creato il 30 gennaio 2011 da Ruslan
Android Honeycomb è il nuovo sistema operativo di Google pensato appositamente per i tablet. È stato presentato dal Mountain View al  CES 2011attraverso un video, ma solo ora se ne conoscono in dettaglio le caratteristiche e le funzionalità.
  • Interfaccia disegnata per i tablet: Hineycomb ha un’interfaccia utente disegnata su misura per i tablet, con vero multitasking, sistema di notifiche migliorato, widget ed elementi in 3D.
  • Retrocompatibilità applicazioni: la maggior parte delle applicazioni realizzate per le versioni precedenti del sistema funzionano perfettamente su Android 3.0, ma quelle disegnate su misura per quest’ultimo potranno avere funzionalità uniche (grafica, multimedia, integrazione nella UI, ecc.).
  • Barra di sistema: sempre disponibile nella parte bassa dello schermo, la nuova barra di sistema fornisce un accesso immediato a notifiche, orario e pulsanti di navigazione.
  • Barra delle azioni: non avendo più bisogno di tasti fisici, Honeycomb si presenta con una barra per la gestione delle applicazioni a 360° posizionata nella parte alta dello schermo (un po’ come accade in Mac OS X).
  • Home Screen personalizzabili: in Android Honeycomb si possono mantenere e personalizzare fino a 5 home screen contemporaneamente. Ognuna delle quali può avere i propri widget, il proprio sfondo e le proprie icone.
  • Applicazioni recenti: con il menu delle “applicazioni recenti” Android 3.0 fornisce un vero multitasking, consentendo all’utente di visualizzare un’anteprima di tutte le applicazioni aperte nel loro stato attuale e di passare velocemente da un “task” all’altro.
  • Tastierino virtuale: Honeycomb ha un tastierino QWERTY virtuale ridisegnato per l’utilizzo sugli schermi dei tablet.
  • Connettività: il nuovo Android per tablet permette di sincronizzare file multimediali con fotocamere e computer connessi tramite USB senza bisogno di “montarli” come memorie di massa, supporta tastiere e mouse USB e Bluetooth, presenta una connettività Wi-Fi migliorata e un nuovo supporto al tethering Bluetooth, che consente di condividere la connessione tra smartphone e una moltitudine di dispositivi con cui prima non era possibile farlo.
Un evento legato ad Android Honeycomb è stato programmato da Google per il prossimo 2 febbraio.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog