Magazine Cultura

Nycc 2010: jim lee parla di all star batman & robin

Creato il 11 ottobre 2010 da Comixfactory

NYCC 2010: JIM LEE PARLA DI ALL STAR BATMAN & ROBIN

Icons
copertina del volume che celebra l'arte di Jim Lee


Alla presentazione dell'Art Book dedicato a (parte) della sua carriera (nel volume, che comunque promette di essere imprescindibile, manca tutta la parte relativa all'esperienza in Marvel), Jim Lee non si è sottratto alle domande dei fans e ha rilasciato alcune interessanti rivelazioni riguardo alcuni dei progetti cui si sta dedicando.
Il primo, e più importante, è naturalmente All Star Batman e Robin the boy wonder. Frank Miller ha completato alcune sceneggiature della serie, entrambi sono conviti di aver bisogno ancora di sei o sette numeri  per completare la serie. "E' un progetto al quale entrambi siamo impazienti di dare una fine" - ha dichiarato Lee - "Avevamo pianificato di prenderci una pausa mentre realizzavamo la storia, ma non aveva preventivato di far durare così a lungo l'interruzione".
Parlando della storia, Jim Lee ha poi aggiunto: "Per questa serie Miller ha forgiato un Batman molto spietato, molto più di quanto non lo sia il personaggio dell'universo DC, e ha poi introdotto Robin per mitigarne la personalità. E' il Batman del suo Dark Knight Universe, lo stesso che abbiamo conosciuto inesperto e insicuro su Year One. E' un personaggio ricco di potenzialità".
Parlando del suo rapporto con Miller, Lee ha poi dichiarato: "Con alcuni autori puoi prenderti qualche libertà con quello che fai e non disegnare alla perfezione ciò che ti è stato chiesto, ma quando lavori con qualcuno che è già di per se' un grande artista, non puoi prenderti libertà. Devi disegnare ciò che ti chiede di disegnare, senza tralasciare nulla. Ogni animale che vedete disegnato, o la Vicki Vale in lingerie, sono tutte cose disegnate su sua richiesta".

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :