Magazine Attualità

Obbligo del POS dal 30 giugno: chiarimenti

Da Studiocassaro
Obbligo del POS dal 30 giugno: chiarimentiNessuna sanzione per la mancata attivazione del POS: iniziamo chiarendo quello che senza dubbio è l'aspetto più importante e che interessa migliaia di operatori commerciali e professionali.L’art. 15 comma 4 del decreto legge n. 179/2012, ha previsto che:“A decorrere dal 30 giugno 2014, i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito. Sono in ogni caso fatte salve le disposizioni del D.Lgs. n. 231/07”.In altri termini il decreto legge ha previsto l’obbligo per imprese e professionisti, di ricevere pagamenti mediante carte di debito (bancomat) dal 30 giugno 2014 (obbligo inizialmente previsto da gennaio 2014 ma successivamente posticipato).L'obbligo in questione riguarda il pagamento di importi superiori a 30,00 euro effettuati da privati cittadini sprovvisti quindi della partita Iva, a favore di commercianti e prestatori di servizi in genere, compreso ambulanti e professionisti.Si badi bene, l'obbligo non consiste nel pagare obbligatoriamente attraverso l'uso del POS nè la norma stabilisce un obbligo di dotazione del POS ma prevede solo che nel caso in cui il cliente voglia pagare con una carta di debito, il professionista o imprenditore sia tenuto ad accettare tale forma di pagamento; nel caso in cui il professionista fosse sprovvisto del terminale POS, si determinerebbe la mora del creditore, che non libererebbe il debitore dall’obbligazione pertanto la risposta negativa alla richiesta del cliente di utilizzare tale strumento, non costituisce violazione di un obbligo giuridico.Esistono attualmente 3 tipi di POS che vanno dal tradizionale a quello cordless, oltre a quello gsm collegato ad una rete di telefonia mobile.La scelta del tipo di POS dipende essenzialmente dal tipo di atti­vità svolta e dalle caratteristiche del soggetto obbligato.Dal punto di vista dei costi, ricordiamo che normalmente per il soggetto che installa un POS è previsto un canone mensile di installazione, oltre agli importi che gli istituti di credito applicano ad ogni singola transazione.
Obbligo del POS dal 30 giugno: chiarimenti

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :