Magazine Cultura

Oggi vi ripropongo la mia vecchia videointervista riguardante...

Creato il 08 giugno 2013 da Weirde

Oggi vi ripropongo la mia vecchia videointervista riguardante l’uscita del mio libro fantasy, La fiamma del destino.

Nel caso qualcuno volesse leggerlo questa estate…..

Oggi vi ripropongo la mia vecchia videointervista riguardante...

Trama: Anna, una ragazza come tante, viene catapultata in un’altra dimensione, dove la magia esiste ed è cosa di tutti i giorni. E’ il destino che l’ha portata lì, e gli abitanti di quel luogo aspettavano il suo arrivo da secoli. Lei dovrebbe salvare il loro mondo. Questa enorme responsabilità, che dovrebbe schiacciare Anna, la aiuta invece a dare uno scopo a questa svolta nella sua vita. Ha perso tutto ciò che le era caro, ma almeno tutto ciò che ha sofferto aveva un fine, o almeno così crede. Scoprirà invece che lei ha sì un ruolo nel futuro di quel pianeta, ma non un ruolo attivo…..
Non sarà lei a salvare quella gente, lei sarà solo un mezzo per fare agire qualcun altro. Non è lei l’eroe, ma solo l’arma. Ciò fa crollare le nuove fondamenta che si era costruita.La Fiamma del destino non è la storia di un eroina che compie il suo destino con coraggio e volontà, è la storia di una ragazza che deve arrendersi ad un destino amaro, e che solo accettando di lasciarsi andare in balia di eventi più grandi di lei e accettando di rinunciare ad ogni decisione riguardo a se stessa, potrà salvare un intero popolo. A volte non ci si può imporre sul caso o sul destino, non resta che arrendersi, e forse, la resa, ci porterà un’insperata vittoria.Un fantasy atipico per dei lettori atipici e speciali come voi siete.

Il libro è comodamente acquistabile sia su Amazon.it che su Lulu.com

Dicono di questo libro:

“La Fiamma del Destino”, per stessa ammisione dell’autrice, può essere considerato un romanzo diverso o, meglio ancora, atipico. E’ un romanzo fantasy ma non è semplicemente quello, anzi, possiamo ritrovare un po’ di fantascienza (i viaggi spazio-temporali), un po’ di romanzo d’amore (e che storia sarebbe senza un po’ di romanticismo?)… Il tutto condito da una buona dose di ironia e umorismo.

La storia ruota intorno a Anna, una ragazza normalissima, che si ritrova di punto in bianco in un luogo a lei sconosciuto ma nel quale, ovviamente, tutti conoscono lei e dove è chiamata l’Attesa, colei che fu profetizzata secoli prima… La loro salvezza.
Ovviamente per Anna non sarà facile accettare l’idea di aver perso, oramai, la sua vita vecchia vita, la sua famiglia e tutto quello che conosceva per essere catapultata per uno strano caso del destino in un mondo per lei completamente nuovo.

“Portandomi via dal mio mondo è come se mi avessero strappato il mio passato. Un bel colpo di spugna e via, tutto cancellato. Ma come posso avere un presente o un futuro se non ho piú un passato?”

Sembrebbe il solito romanzo in cui la protagonista si trova a doversi rifare una vita in un nuovo mondo, con nuovi poteri e nuove responsabilità… E magari con un nuovo amore. Sembrerebbe, infatti.
A parte l’uso della “musica”, che l’autrice ha tentato di inserire sfruttando diverse “colonne sonore”, adatte ai vari momenti vissuti dai protagonisti (una specie di musical per iscritto insomma), quello che caratterizza questo lavoro è lo stile dell’autrice e la protagonista, Anna.

Anna, infatti, sarà gestita con eleganza e coraggio. Non è un personaggio dai poteri illimitati, né tantomeno una fanciulla da salvare; è semplicemente una ragazza che fa della logica, del cuore e dell’istinto la sua forza e il suo potere.
In realtà c’è ben poco di “fenomenale” in lei, è piuttosto ordinaria in realtà. La sua forza sta, appunto, nel “saper scegliere” e sarà proprio intorno a questo concetto che si muoverà quasi tutta la seconda metà del romanzo.
Probabilmente la Scelta e Anna sono entrambe le protagoniste di questo romanzo che, assieme a Saiel, si ritrovano ad intraprendere un viaggio senza speranza alla ricerca di coloro che riusciranno veramente a salvare il loro Mondo. E sarà in questo viaggio che avremo modo di leggere quante “scelte” sia stata costretta a compiere Anna dal momento del suo arrivo.”

Recensione del blog Sognando Leggendo

Anna è una ragazza normale, con una passione per la musica e con molti sogni per il futuro nel cassetto. Un giorno come tanti altri, viene risucchiata dalla realtà, e trasportata in un mondo diverso, in cui tutti sembrano averla aspettata per anni. Ci sono palazzi, cavalli e vestiti di antica foggia, che richiamano un po’ il medioevo di cui ha studiato a scuola, ma qui, c’è un particolare che non ha mai trovato sui libri, si pratica la magia: per accendere le luci, scaldare l’acqua o magari leggere nel pensiero. Tutti la guardano con curiosità ed aspettativa, perché la sua venuta era stata predetta e il suo ruolo sarà quello di salvare quelle terre dalla guerra e dalla devastazione.

Una pressione non da poco per chi è stato strappato, forse per sempre, dalla propria famiglia, dagli amici e dal proprio mondo. Ma Anna è una protagonista coraggiosa, non la classica eroina con poteri e risorse straordinarie su cui contare, ma una donna che a mala pena maneggia la basilare magia che le è stata insegnata. La sua forza, quella vera, risiede nel coraggio: di ricominciare una nuova vita che non ha né voluto né chiesto, di battersi per un popolo con cui non ha legami di sangue o cultura, di affrontare un destino non scelto, che le chiede grandi sacrifici. Il suo, è il coraggio di scegliere di essere felice nonostante tutto e tutti, perché
“Gli esseri umani molte volte diventano vigliacchi di fronte alla felicità, bisogna avere coraggio per accettarla, é molto più facile essere infelici”
Un romanzo fantasy atipico, con un’eroina atipica quindi. Ma Anna non dovrà affrontare tutto da sola, perché al suo fianco si schiereranno nuovi amici e un nuovo amore, Saiel. Un confidente e un appoggio per i momenti più duri, ma non un salvatore di principesse in pericolo, perché la nostra protagonista non lo è, e non ne ha bisogno. Con l’intelligenza e la bontà d’animo di cui è dotata, avrà armi a sufficienza per sbaragliare eserciti e sconvolgere mondi e soprattutto per operare le scelte che la porteranno a compiere il destino per il quale era stata chiamata. Un’altra caratteristica atipica è l’uso di molte canzoni che fanno da colonna sonora al testo, rendendolo un musical scritto. Le canzoni sono belle e azzeccate e rendono bene gli stati d’animo della protagonista e l’atmosfera della storia. La stessa Mariachiara ne consiglia l’ascolto durante la lettura, in particolare nei momenti in cui vengono citate nel testo.
SOUNDTRACK
  • “Stars”, ROXETTE
  • “My immortal”, EVANESCENCE
  • “Breathe in, breathe out”, MAT KEARNEY
  • “Music of the night”, musical PHANTOM OF THE OPERA
  • “Halo”, BEYONCE
  • “If I were a boy”, BEYONCE
  • “Only you”, ASHANTI
  • “The garden”, MIRAH
  • “Sognami”, BIAGIO ANTONACCI
  • “Run”, LEONA LEWIS
  • “Gimme!Gimme!Gimme!”, musical MAMMA MIA!
  • “It’s raining men”, GERI HALLIWELL
  • “All falls down”, ONE REPUBLIC
  • “Your loving arms”, SAGI REI
  • “Fly with you”, SAGI REI
  • “Collide”, HOWIE DAY
  • “Mi sono innamorata di te”, ORNELLA VANONI
  • “If tonight is my last”, LAURA IZIBOR
  • “Il mio mondo”, MORGAN
Vi consiglio di leggere questo libro, non per la tematica originale (di viaggi nel tempo e nelle dimensioni ce ne sono stati tanti), ma per la sua protagonista che nella sua normalità trova forza e coraggio per essere unica e speciale. Un libro che risente forse delle poche pagine, perché avrebbe meritato di essere sviluppato meglio e con un maggiore respiro, ma questo è solo il primo capitolo di quella che è stata concepita come una trilogia, quindi diamo tempo al tempo.   Recensione del blog Diario di pensieri persi

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog