Magazine Cinema

Ong bak 2, La nascita del dragone - Tony Jaa, Panna Rittikrai (2008)

Creato il 01 novembre 2011 da Lakehurst
(Ong bak 2)
Visto in DVD.
Ong bak 2, La nascita del dragone - Tony Jaa, Panna Rittikrai (2008)Ok, la storia stavolta cambia radicalmente dai primi film con Tony Jaa, stavolta nessuno ruba il Buddha/elefante a nessuno (c’è giusto un elefante nella battaglia finale), semplicemente Tony Jaa è un ragazzotto combattivo che ammazza i coccodrilli a uso ridere che viene adottato da dei briganti del luogo, ma che ha pure un passato tormentato fatto di famigliari uccisi dell’attuale re e da grandi amori mai sbocciati e bla bla bla.
Veniamo al punto. Se in un film di pacche ci sono poche pacche la cosa è piuttosto grave, ma quel che è peggio è che quelle poche che ci sono siano noiose/ridicole. Questo Ong Bak 2 ha l’indubbio vantaggio di riunire dentro di se tutti questi difetti, uniti ad una storia che non è più solo un pretesto per menare le mani (come era, molto onestamente, nel primo film), ma diventa pretesto per acchiappare fette di pubblico che comunque non andranno a vedere un film del genere.
Per carità è evidente che avevano un pacco di soldi in più, infatti la confezione è decisamente migliorata (il film è, tecnicamente, un film in costume), purtroppo devono aver speso tutto per gli orecchini d’oro dei protagonisti maschile e non è rimasto niente per le coreografie o la fantasia o la voglia di tirare grattoni.
Peccato.
PS: la lavorazione del film è alquanto gustosa, a quanto pare il povero Jaa ha litigato con il suo amichetto di sempre Pinkaew alla fine di The protector; quindi ha fatto armi e bagagli, si è trasferito dal sig. Rittikrai e si mette a girare il seguito di Ong bak. Quello che succede poi è storia; Jaa si sopravvaluta pensa di riuscire a far tutto invece no, da di matto, fugge frignando nella giungla, torna indietro frignando riesce con sforzo e fatica a finire il film… ma dura 4 ore e ha poco capo e poca coda. La produzione lo smezza e decide di fare seduta stante Ong bak 2 e 3 (ciò spiega l’eccezionale finale di questo in cui una voce fuori campo dichiara “Tony Jaa è morto, ma se unirete le vostre menti potrebbe rivivere. THE END. Applausi a scena aperta) e Tony Jaa si chiude in monastero.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tony arzenta

    Tony arzenta

    Per parlare di questa, a mio avviso, bellissima colonna sonora del maestro Gianni Ferrio è necessario dire due parole sulla trama del film diretto da Duccio... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Ong Bak - Nato per combattere

    Nato combattere

    Regia: Prachya PinkaewOrigine: ThailandiaAnno: 2003Durata: 105' La trama (con parole mie): Ting, eroe e campione di Muay Thai di uno sperduto villaggio, dopo... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Tony Takitani

    Tony Takitani

    Anno: 2004Regia: Jun IchikawaInterpreti principali: Issei Ogata (Tony/Shozaburu Takitani), Rie Miyazawa (Eiko/Misako), Hidetoshi Nishijima (Narratore) Un... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Tony Arzenta

    Tony Arzenta

    Tony è un killer e nel suo mestiere è il migliore, preciso, silenzioso, implacabile. Ma la sua nuova natura di pater familia, gli impone di smettere. Leggere il seguito

    Da  Paultemplar
    CINEMA, CULTURA
  • Tony Pagoda... sono IO

    Tony Pagoda... sono

    “Le donne non si seducono né con i complimenti, né con i fiori, né con gli sguardi a pesce lesso. Queste sono puttane da cofanetto Sperlari. Leggere il seguito

    Da  Alboino
    CULTURA
  • Tony Pagoda sono IO

    Tony Pagoda sono

    “Ma le madri sono notevoli, questo sì, le donne marchigiane non sono niente male, meno troie e appariscenti delle venete, ma più anonime e intriganti, non... Leggere il seguito

    Da  Alboino
    CULTURA
  • La creatura delle acqua. Spiderwick. Il nuovo mondo. Vol. 1 (Mondadori) di Tony...

    creatura delle acqua. Spiderwick. nuovo mondo. Vol. (Mondadori) Tony DiTerlizzi Holly Black

    Nella nuova serie, le Cronache di Spiderwick lasciano l'affascinante New England per approdare nel divertente quanto diabolico mondo incantato della Florida. Leggere il seguito

    Da  Stefanodonno
    CULTURA, LIBRI