Magazine Cinema

Oscar 2015, chi secondo me merita le statuette

Creato il 16 febbraio 2015 da Fabio Buccolini

fve

Qualche tempo fa ho scritto un articolo facendo delle previsioni sui film che secondo me si sarebbero aggiudicati gli Oscar 2015, previsioni per metà fatte “ad occhi chiusi”, ovvero senza aver visto i film, a rimarcare il fatto che era una critica aperta alla valenza di questo premio.
Ora invece scrivo questa recensione per dire la mia opinione riguardo chi meriterebbe secondo me di vincere nelle rispettive categorie.
Premetto che i giudizi sono puramente personali, che li condividiate o meno, questo è quello che penso; e premetto anche che la mia idea di capolavoro è molto singolare, poiché a mio avviso un capolavoro può benissimo essere un film mediocre sotto tutti i punti di vista, ma nel quale c’è una determinata frase detta in un certo modo, o una determinata scena, tremendamente potente, che salva tutto il film.

– Miglior film: Boyhood (Richard Linklater)
Beh, non serve che vi dica che Richard Linklater è un fenomeno, stop, e questo film è stato fatto nell’arco di 12 anni, con gli stessi attori, che crescono e invecchiano veramente, è la prima volta che vedo fare un esperimento del genere nella storia del cinema, ma è Linklater (ps: anni fa realizzò un capolavoro immortale, Waking Life, che non fu neanche preso in considerazione da Hollywood, e per quanto Boyhood sia bello, non è al livello di Waking Life).

– Miglior regia: Birdman (Alejandro González Iñárritu)
Anche qui che ve lo dico a fare, 5 film fatti finora, 5 capolavori, in quest’ultimo secondo me il finale non è all’altezza della pellicola, ma in quanto a regia, tutto interamente fatto in un finto unico piano sequenza (anche in questo caso, dei 5 film fatti finora, questo rimane il peggiore, anche se molto bello).

– Miglior attore protagonista: Michael Keaton (Birdman)
Non mi è mai piaciuto, la sua interpretazione di Batman resta una delle peggiori nella storia del cinema, ma qui è straordinario, da non crederci O_O. Bella anche la parte di Eddie Redmayne, che interpreta Stephen Hawking, ma reputo migliore quella di Michael Keaton

– Miglior attore non protagonista: Edward Norton (Birdman)

– Miglior attrice protagonista: Rosamund Pike (Gone girl)

– Miglior attrice non protagonista: Patricia Arquette (Boyhood)

– Miglior sceneggiatura originale: Wes Anderson (Grand Budapest Hotel)

– Miglior sceneggiatura non originale: Whiplash (Damien Chazelle)

– Miglior film d’animazione: La storia della principessa splendente (Isao Takahata)

– Miglior fotografia: Robert Yeoman (Grand Budapest Hotel)

– Miglior scenografia: Interstellar (Nathan Crowley)

– Miglior montaggio: Sandra Adair (Boyhood)

– Migliori effetti speciali: Interstellar

– Migliori costumi: Grand Budapest Hotel

– Miglior trucco: Guardiani della galassia

Non ho visto nessun film straniero in nomination, ma mi dicono che Timbuktu sia molto bello; non ho visto neanche Foxcatcher, che sembra davvero promettente, ma uscirà a Marzo in Italia.
Per quanto riguarda le nomination per miglior film, “The imitation game” è il peggiore tra tutti, palesemente romanzato, e rispetto a quanto accaduto in realtà, di reale ha solo i nomi dei protagonisti, regia mediocre, attori ancor più mediocri (tranne Mark Strong); se vince (come ho predetto nell’altro articolo in cui faccio le previsioni) sarebbe uno scandalo, ma la sensazione è quella, visto il favore del pubblico americano e di coloro che controllano Hollywood, particolarmente sensibili alle tematiche dell’ebraismo e della Seconda Guerra Mondiale.
“La teoria del tutto” è un po’ meglio, ma l’ho trovato tremendamente noioso, anche lui palesemente romanzato, buona la prova dell’attore protagonista, insulsa quella degli altri, e come al solito l’attrice che fa la parte della moglie è discretamente bella, a differenza della reale moglie di Stephen Hawking, a rimarcare il fatto che le attrici, anche se straordinariamente brave, se sono brutte non vanno bene per Hollywood; anche questo film, per come è stato fatto, risulta poco credibile.
Tra i film usciti quest’anno, quelli che mi sono piaciuti di più sono: Boyhood, Birdman, X-men : Giorni di un futuro passato, Lo Hobbit (sono un fan della serie), Guardiani della Galassia.
Se volete un parere più approfondito riguardo a qualche film in nomination, o una recensione, chiedete pure, scrivete un commento qua sotto o mandatemi una email (sezione info).
Fossi in voi, se volete giocarvi la schedina, farei più affidamento sull’altro articolo che su questo, la sensazione è quella, ma spero di sbagliarmi clamorosamente.

EDOARDO ROMANELLA



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog