Magazine Cinema

Oscar 2016 : qualche pensiero sparso

Creato il 28 febbraio 2016 da Bradipo
Oscar 2016 : qualche pensiero sparsoStanotte ci sarà la cerimonia d'assegnazione degli Oscar 2016 e in giro per il web è tutto un fiorire di anticipazioni, previsioni e investiture.
Come tutti gli anni sarò lì...nel mio letto a dormire perché il lunedì mattina ho il cattivo gusto di dover lavorare , non mi posso permettere una notte insonne in previsione di una giornata impegnativa fisicamente  e chi oserà sostenere che fare il medico veterinario è un lavoro di tutto riposo , sarà gentilmente omaggiato di una capocciata sulla base del naso, così, in amicizia.
La mattina presto mi informerò di tutti i premi assegnati.
A dir la verità mi interessa solo quello, tutte le volte che ho avuto modo di assistere alla cerimonia , il giorno dopo in differita, mi sono sempre fatto due palle così, alla faccia del gossip, del red carpet e di tutto lo sfoggio di abiti fatto dalle varie stars.
Quest 'anno non mi eserciterò nell'arte del pronostico per un paio di buoni motivi.
La ragione fondamentale è che non ho visto la maggior parte dei candidati all'ambita statuetta e quindi il mio sarebbe solo esercizio di fondo schiena.
Oscar 2016 : qualche pensiero sparsoLa seconda ragione è che l'anno scorso li ho presi praticamente tutti e quindi fare di meglio è praticamente impossibile.
A leggere in giro mi sembra di poter affermare che quest'anno siamo partiti col piede sbagliato.
Il signor Spike Lee , per tanti anni uno dei miei registi preferiti, ha tuonato contro il "presunto" razzismo che c'è alla cerimonia degli Oscar, parlando di una sorta di preclusione ai candidati di pelle scura.
Ora, signor Spike, andiamo bene ma non benissimo.
E' qualche anno che ti fai notare più per farla fuori del vaso che per il grande cinema...ma dico , ti accorgi adesso che le nominations sono quasi esclusiva dei bianchi?
Sei caduto dal pero? o dal seggiolone ?
Il risultato comunque l'hai ottenuto: cambieranno un po' di cose dall'anno prossimo...speriamo solo che cambino in meglio ...
Oscar 2016 : qualche pensiero sparsoPassiamo ad altro: tutti dicono che questo è l'anno di Leo Di Caprio : quest'anno riceverà il tanto agognato premio a sentire tutti i pronostici.
Ma siamo sicuri che stavolta lo meriti per davvero?
A mio parere gli accadrà la stessa cosa che è accaduta al suo mentore/ padre putativo Martin Scorsese: essere premiato per il film sbagliato per ovviare alle ingiustizie ricevute negli anni precedenti.
A me Leo piace e credo che sia un attore validissimo ma , detto in confidenza, la prova che ha offerto in The Revenant non mi ha entusiasmato più di tanto.
Se l'Oscar deve essere un premio all'abnegazione dell'attore che si sottopone a un vero e proprio tour de force in senso fisico, beh allora Leo dovrebbe vincere a mani basse perché deve essere stato massacrante girare in condizioni ambientali così difficili.
A mio parere però l'Oscar dovrebbe premiare l'attore e la sua capacità , la varietà di registri recitativi, il trasformismo, la tecnica.
Oscar 2016 : qualche pensiero sparsoIn The Revenant questo non succede: Leo è impostato sul rage mode, ringhia le sue battute, soffre fisicamente ma recita molto meno che in altri film da lui interpretati.
Ma vincerà l'Oscar lo stesso.
Un sogno ce l'avrei : spero che il vecchio Sly si porti a casa la statuetta come miglior attore non protagonista.
In vecchiaia dimostra che è capace di recitare e anche bene.
La classe operaia va in Paradiso.
E spero anche che il nuovo Mad Max spacchi il culo a tutti quanti.
Ma non succederà : troppo proletariato tutto insieme.
The Revenant è il favorito d'obbligo.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines