Magazine Cultura

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!

Creato il 29 febbraio 2012 da Dietrolequinte @DlqMagazine
Postato il febbraio 29, 2012 | TEATRO | Autore: Bernardo Tutino

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!Ancora una volta i ragazzi della Compagnia “Teatro delle Nevi” hanno superato sé stessi, portando in scena al Teatro Grotta Smeralda di Acicastello, una brillante commedia in due atti di Claude Magnier, ovvero “Oscar – un fidanzato per due figlie”. Protagonista indiscusso e di eccezionale verve comica è Maurizio Panasiti, nei panni del gangster Angelo “Snaps” Provolone, che davanti al capezzale del padre morente (esilarante cammeo di Ernesto Mangano) giura di pentirsi per la sua condotta di vita fino a quel momento e quindi di esaudire l’ultima volontà dell’anziano padre: cioè diventare una persona onesta e perbene. Tutta la vicenda si svolge nell’arco di una sola giornata dove Snaps dovrà affrontare nell’ordine il suo ex contabile Antony (Alessio Boschi), il quale gli comunica di avergli sottratto un’ingente somma di denaro che potrà ricevere indietro solo se acconsentirà a concedergli la mano di sua figlia Teresa della quale è perdutamente innamorato (ruolo interpretato da Chiara Valentino); Lisa (Angela Barbagallo), figlia di Snaps e di Sofia (Elisa Toscano), è invece innamoratissima di Oscar, l’autista recentemente licenziato dal padre dal quale aspetta un figlio. Il gangster va su tutte le furie perché, alla luce del ricatto di Antony, crede che il bambino sia del contabile e quindi vuole a tutti i costi che quest’ultimo sposi la figlia per evitare il disonore pubblico; invece Antony è innamorato di Teresa, la quale però si è spacciata per la figlia del facoltoso gangster.

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!

In seguito entrerà sulla scena l’impertinente domestica di casa Provolone, Nora (Daisy Cosentino), che abbandonerà ben presto le sue mansioni per sposare con un milionario sodale di Snaps; successivamente entreranno in scena i due scagnozzi di Snaps, Aldo (Davide Bonanno) e Connie (Antonio Cianciotta), la coppia comica della commedia, i Fratelli Finucci (Giampaolo Indelicato e Roberto Moschetto), il Professor Poole (Guido Franco) un pedante insegnante di dizione che finirà suo malgrado marito di Lisa; ruolo centrale della vicenda sarà quello di Roxanne (Liliana Biglio) che, ricevuta da Snaps quale aspirante cameriera al posto di Nora, in realtà si rivelerà una vecchia fiamma di Provolone e madre di Teresa, che a questo punto è davvero anch’essa figlia del gangster. Attorno a questi personaggi principali vi è una sequela di comprimari molto bravi: le amiche di Teresa (Jose Marano, Adriana Scalia, Daniela Torrisi), e un divertentissimo Padre Carnazza (Rodolfo Torrisi, qui anche nelle vesti di regista).

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!

Questa commedia brillante, successo internazionale di Claude Magnier, ha avuto ben due trasposizioni cinematografiche: una francese del 1967 (“Io, due figlie, tre valigie”) per la regia di Edouard Molinaro con un divertentissimo Louis de Funès, e una americana più recente, del 1991, per la regia di John Landis intitolata non a caso “Oscar – un fidanzato per due figlie”. Proprio quest’ultima versione è stata scelta dal Teatro delle Nevi, che naturalmente ne ha ricavato un originale adattamento. Senza nulla togliere al film del 1991, sicuramente gradevole, con un cast di tutto rispetto grazie alla presenza di Sylvester Stallone (Snaps) e Ornella Muti (Sofia), io preferisco di gran lunga la versione teatrale; e questa è senza dubbio molto ben scritta, diretta e interpretata.

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!

I più bravi sono stati Maurizio Panasiti che riesce perfettamente a calarsi nei panni del gangster italo-americano senza scadere rovinosamente nel farne una macchietta; Liliana Biglio, la quale, per mezzo della sua consueta e impeccabile dizione e voce suadente, riesce a trasmettere l’anima del personaggio che interpreta, anche se, a causa della brevità della sua parte, la si è potuta purtroppo ammirare ben poco. Ed infine il personaggio che più mi ha divertito è Padre Carnazza, curioso prelato pieno di tic e fucina di continue allusioni sessuali, magistralmente interpretato da Rodolfo Torrisi che, pur avendo un ruolo marginale all’interno della vicenda, rappresenta fisicamente l’intensa vis comica dell’autore che si percepisce dall’inizio fino all’ultima battuta della pièce.

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!

Oscar: gli Equivoci non Finiscono Mai!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Niente Oscar per Sorrentino

    Niente Oscar Sorrentino

    Slitta negli USA l'uscita americana di This Must Be ThePlace rendendo impossibile la nomination agli OScar. Paolo SorrentinoLa Weinstein Company, che ha... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA
  • Oscar cannibali 2011

    Oscar cannibali 2011

    Condividi Se i Cannibal Telefilm Awards sono stati un po’ l’equivalente per questo blog degli Emmy, adesso arrivano gli Oscar cannibali, la versione de'... Leggere il seguito

    Da  Cannibal Kid
    CULTURA
  • Nomination Oscar 2012

    Nomination Oscar 2012

    Un po' in ritardo, ma parliamo della nomination agli Oscar 2012.Buffonata ormai da tempo, nonostante siano un carrozzone troppo lungo e spesso per niente... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA
  • Oscar Luigi Scalfaro

    Oscar Luigi Scalfaro

    Ricordare la figura di Oscar Luigi Scalfaro è come fare un riassunto della nostra Repubblica nata dalle ceneri del fascismo: il ventottenne novarese, già... Leggere il seguito

    Da  Marvigar4
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ
  • Settimana da oscar...

    Settimana oscar...

    L'avevo già detto in sede di commento alle nominations e lo ripeto: comunque vada, la 84. edizione degli Academy Awards (in programma domenica prossima)... Leggere il seguito

    Da  Kelvin
    CULTURA
  • GLI OSCAR: previsioni!

    OSCAR: previsioni!

    Che dire delle nomination degli Academy Awards di quest’anno? Beh innanzitutto che il film con più candidature, Hugo Cabret, è a mio avviso uno dei peggiori... Leggere il seguito

    Da  Persogiadisuo
    CINEMA, CULTURA
  • Oscar 2012 in diretta

    Oscar 2012 diretta

    I giochi sono fatti.I vincitori ci sono.Sì ma quali?E soprattutto: chi sarà vestita(o) meglio?Chi farà il discorso più bello?Chi il più ridicolo?Chi sarà il... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA