Magazine Cultura

“Outlander #7 – Passione oltre il tempo” di Diana Gabaldon

Da Vivianap @vpicchiarelli

PASSIONE_OLTRE_IL_TEMPOOUTLANDER 7: Jamie e Claire, naufragati sulle coste delle Colonie Americane, avevano deciso di lasciarsi alle spalle la Scozia e la sua triste realtà di carestia e miseria per tentare di ricostruirsi una vita nel Nuovo Mondo, dove sperano di trovare finalmente la pace. Certo, la Rivoluzione americana è imminente, ma forse quel remoto rifugio di montagna sfuggirà ai clamori della guerra. Pur sentendo acutamente la mancanza di sua figlia Brianna, Claire si rincuora sapendola in un’epoca molto più sicura per la sua esistenza di donna emancipata: il futuro. Tuttavia, ecco che Brianna fa la sua comparsa nel passato, decisa a intraprendere il periglioso viaggio tra le pietre del tempo alla ricerca dei suoi genitori. Ha una missione importantissima: aiutarli a schivare un’insidia mortale di cui lei, grazie appunto all’osservatorio privilegiato del futuro, è venuta a sapere. Così, giunta nella Inverness del 1769, li cercherà a Lallybroch dove troverà ad accoglierla la numerosa famiglia di Jamie e la notizia che lui si trova insieme a sua moglie al di là dell’oceano. Non le resta che imbarcarsi a sua volta, affrontando innumerevoli peripezie prima del tanto agognato incontro con i genitori. E ancora non sa che Roger, il suo innamorato scozzese, ha deciso di seguirla nel suo viaggio straordinario, deciso a proteggerla dai pericoli del passato…

RIASSUNTO (via Wikipedia)

Oxford, maggio 1971. Dopo aver saputo che i suoi genitori moriranno nel 1776, Brianna attraversa il cerchio di pietre durante la festa di Beltane e si ritrova nella Scozia del 1769, dove incontra i parenti a Lallybroch e salpa per le Americhe; intanto, Roger scopre tutto e riesce ad attraversare il cerchio di pietre per raggiungerla. La coppia si riunisce a settembre a Wilmington, in North Carolina, ma, quando viene a sapere che Roger aveva trovato già da mesi l’annuncio funebre di Claire e Jamie, Brianna litiga con lui per averglielo tenuto nascosto. Riunitasi alla famiglia, la ragazza comincia a conoscere Jamie e la nuova realtà che la circonda, ma nel giro di qualche mese scopre di essere incinta; Brianna, tuttavia, non sa chi sia il padre del bambino perché, un paio di giorni dopo aver fatto l’amore con Roger, è stata violentata da un uomo di nome Stephen Bonnet mentre cercava di recuperare l’anello nuziale di Claire che lui aveva rubato in precedenza. Brianna rifiuta di abortire e rimane in attesa di Roger, ma a novembre non ci sono ancora notizie del ragazzo: questo la porta a realizzarne un ritratto per aiutare nelle ricerche, scoprendo così che Jamie, credendo che fosse il suo violentatore, l’ha consegnato agli indiani. Padre e figlia litigano furiosamente e Brianna si trasferisce da zia Jocasta a River Run: la donna, entusiasta di avere una nipote, decide di cambiare il proprio testamento per lasciarle tutto e inizia a cercarle un marito. Intanto, Jamie, Claire e Ian raggiungono i Mohawk con un carico di whisky da scambiare con Roger, ma gli indiani si ubriacano e, nella rissa che ne segue, Roger ne uccide uno per sbaglio. Invece di esigere la sua morte come risarcimento, i Mohawk adottano Ian, permettendo a Jamie e Claire di andarsene con Roger, mentre Brianna ha un incontro con Bonnet, durante il quale riesce a lasciarsi alle spalle l’accaduto. Quando Jamie e Claire tornano, Brianna perdona il padre e rimane in attesa di Roger, che, dopo aver saputo della gravidanza e della violenza subìta dalla ragazza, ha deciso di prendersi un po’ di tempo. A metà maggio 1770 Brianna partorisce un maschio; il mese seguente, Roger si presenta a Fraser’s Ridge per riconoscere il bambino come suo, ma la ragazza lo tiene a distanza, finché la coppia non riesce a fare pace. A ottobre, tutta la famiglia partecipa all’Adunanza dei clan scozzesi a Monte Helicon: qui Brianna e Roger decidono di sposarsi e di battezzare il neonato con il nome Jeremiah.

Leggi il mio commento alla saga qui.

Related Images:

[See image gallery at www.vivianapicchiarelli.com]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :