Magazine Cucina

Panini gialli al mais

Da Consuelo Tognetti
Se la tecnologia non mi ha abbandonata, potrete gustarvi questi panini anche in mia assenza! Mentre io sarò spaparacchiata al sole a godermi il mio meritato relax (speriamo, le previsioni davano molto nuvoloso..ma vi saprò ridire al mio rientro..), ho pensato di lasciarvi un piccolo pensierino, giusto perché non sentiate la mia mancanza (dite la verità, stavate bene senza di me..vi ho beccati!!!)! Ed invece, come una minaccia nascosta dietro l'angolo, eccomi che compaio con uno dei miei esperimenti con il "pupetto" (spero tanto che lui e Miss Grey stiano bene, sono un po' in ansia..).Avevo della farina di mais da smaltire e il lievito che aspettava solo di essere usato, quindi mi sono cimentata senza troppi dubbi. Come ben sapete, ho sempre bisogno di avere una scorta cospicua di panini per l'allenamento (o la fame improvvisa) del caro maritino (che vi assicuro quando ha ha lo stomaco che brontola diventa "cattivo"!), quindi ho dato il via alle danze e mani in pasta per la mia e la sua gioia (un po' meno per voi che a forza di sorbirvi i miei carboidrati mi starete odiando!).
Panini gialli al mais

Dosi x 10 panini:

350 g di farina di tipo 1 macinata a pietra (in alternativa farina 0)

150 g di farina di mais macinata fine (Fioretto) + 1 cucchiaio per il piano di lavoro
2 cucchiai di olio di mais a pressione (in alternativa e.v.o.)
200 g di pasta madre rinfrescata (o 25 g di lievito di birra)
250 ml di acqua fredda di frigo
1 pizzico di sale fino
1 cucchiaino di miele di acacia o malto d'orzo o sciroppo d'acacia

L'impasto si può fare a mano, nella planetaria (come ho fatto io) o in un mixer.


Sciogliere il lievito nell'acqua e miele. Aggiungere le farine e per ultimo il sale. Impastare fino ad ottenere un composto lavorabile che non si attacca alle mani. Formare una palla e metterla a riposare per 30 minuti coperta da un canovaccio pulito.
Panini gialli al mais

Rovesciare l'impasto sul piano infarinato e rotolarcelo in modo che tutta la superficie ne sia ricoperta. 

Panini gialli al mais

Dividere in pezzature da circa 100 g e stenderle con il palmo della mano fino ad ottenere un lungo ovale.

Panini gialli al mais

Arrotolare su se stesso e posizionarlo sulla teglia da forno (preventivamente ricoperta di carta  antiaderente) con il punto di chiusura sul fondo.

Panini gialli al mais

Formare tutti i panini e praticare una profonda incisione sulla superficie.

Panini gialli al mais
Panini gialli al mais

Lasciar lievitare fino al raddoppio nel forno spento con la luce accesa (io per 4 ore).


Panini gialli al mais

Preriscaldare il forno a 200°C, ponendo sul fondo una ciotola colma d'acqua, e infornare per 20-25 minuti, appena la superficie risulterà leggermente dorata.
Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella per dolci.
Panini gialli al mais

Una volta freddi si possono congelare in sacchetti da freezer. Io li divido a metà prima di congelarli, così sono già pronti per essere farciti!

Panini gialli al mais
Questi panini hanno una consistenza rustica che ben si sposa con affrettati saporiti tipo mortadella o prosciutto crudo (il preferito di mio marito!) ma lascio spazio alla vostra fantasia! 
Panini gialli al mais
Personalmente li ho provati a colazione con una marmellata di stagione e li ho trovati deliziosi!
Panini gialli al mais

Esternamente hanno una crosticina croccante ma dentro nascondo un cuore soffice come una nuvola (in parte mi rispecchiano!)
Risponderò ai vostri commenti al mio rientro in Italia e vi tengo ancora un po' sulle spine per svelarvi la mia destinazione..siete curiosi?? Rimanente sintonizzati..A presto e un abbraccio caloroso a tutti!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :