Magazine Bellezza

Parliamo di…Dimethicone!

Creato il 10 marzo 2011 da Fidya

Oggi parliamo di un ingrediente che spesso leggiamo nei nostri inci, ma che forse conosciamo poco, o almeno se ne parla meno rispetto ad altri ingredienti. In questa rubrica abbiamo già parlato della famigerata Paraffina e della Composizione dei cosmetici. Oggi vi propondo un ingrediente che ha effetti simili alla paraffina, ma è di una famiglia diversa. Anch’esso sul Biodizionario.it è segnato con due pallini rossi, che significa che è un elemento dannoso per l’ambiente a detta di Fabrizio Zago cioè il creatore del sito.

Il Dimethicone è un tipo di silicone (derivati del silicio) usato per prodotti cosmetici, come creme, shampoo, balsami e molto altro, tra i vari siliconi usati questo è uno dei più pesanti, ma non per questo deve essere necessariamente dannoso per pelle e capelli.

Semplicemente non ha niente di curativo.

Le promesse(mantenute apparentemente) del dimethicone:

  • idratare pelle/capelli
  • districare
  • lucidare
  • lisciare
  • ammorbidire
  • rendere setosa/i
  • rendere lucidi ecc..

La verità sta sempre nel mezzo, ma in questo caso la verità è una sola, il D. ,come tutti i siliconi, da delle azioni benefiche istantanee e illiusorie, che danno un apparente benessere della zona trattata, la quale in mancanza di questo componente, viene riportata allo stato  iniziale e in molti casi peggiore.

NON è Comedogeno, per alcuni studi che ho letto, ma per altri invece lo è…O.o questa incertezza scientifica di certo non ci aiuta ad inquadrarlo per bene.

NB. Voglio precisare che dovete sempre guardare la posizione di questo ingrediente nell’INCI, consiglio di bandire le creme che hanno questo ingrediente ai primi 5 posti.

Il dimethicone è una sostanza fondamentalmente atossica, tanto più se utilizzata per uso esterno (come cosmetico). Dal momento che il dimethicone sulla cute forma una barriera idrorepellente e protettiva, è consigliabile non utilizzare preparati a base di questa sostanza se la pelle è molto infiammata, scorticata o se, in presenza di ferite essudative, si vuole favorire il drenaggio della stessa. Altre limitazioni d’uso non sono riportate, a meno che non vi sia un’allergia manifesta alla sostanza (in questo caso è necessario evitare qualsiasi contatto con la sostanza)

fonte -  www.saninforma.it

Se conoscete altre fonti sicure lasciate un commento e aggiornerò il post.

Voi come vi comportate in presenza di questo ingrediente?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine