Magazine Cucina

Pasta Fresca... Cavatelli

Da Lecuocheindispensa

Pasta Fresca... Cavatelli
Oggi pasta fresca!La nostra idea iniziale era quella di preparare per pranzo, un bel dittico di pasta, dunque abbiamo subito messo le proposte sul tavolo nel tentativo di immaginare due condimenti diversi, giunte all'accordo, c'è venuta un'altra idea: "Se facessimo anche due impasti diversi...?!". Detto fatto, preparatevi a cucinare:Cavatelli di Farina di Segale, con zucca gialla, pesto di rucola, aglio, bottarga e prezzemolo.
Cavatelli al Curry, con zucchine verdi, pomodori secchi, cipolla e basilico.

Cavatelli di Farina di Segale

Ingredienti (per 600 gr di cavatelli)
300 gr farina di grano duro di semola rimacinata
100 gr farina di segale
200 gr acqua calda
10 gr sale marino

Unite le farine sulla spianatoia e fate la solita fontana di farina, iniziate a versare, poco alla volta,  al centro della farina l'acqua calda, impastate. Potrete aggiungere altra acqua solo quando avrete incorporato la precedente. Procedete impastando fin quando non avrete aggiunto tutta l'acqua, quando avrete aggiunto metà dell'acqua totale non dimenticate di mettere il sale.Una volta incorporato tutto il liquido, dovrete impastare con forza per 10/15 min, fin quando non otterrete una palla di impasto liscia e ben lavorata.Copritela a campana, cioè riponete sopra la palla una ciotola in modo da formare "una campana" che permetterà di non fare asciugare l'impasto, se volete in alternativa, potrete coprire l'impasto con un foglio di pellicola senza PVC, lasciate riposare il composto per non meno di 30 min. 

Ingredienti400 gr zucca gialla3 mazzi di rucola fresca2 spicchi d'aglio1 pezzo di bottarga prezzemolo
Pulite e lavate la zucca, quindi tagliatela a cubetti piuttosto piccoli. Pulite l'aglio,  mettete una padella sul fuoco a fiamma media, aggiungete un cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva e dopo qualche secondo aggiungete l'aglio. Fatelo rosolare, quando sarà dorato, mettete la zucca nella padella, mescolate, aggiungete un pò di sale, una tazzina d'acqua calda e coprite con un coperchio.Nel frattempo tagliate in piccolissimi pezzettini la rucola, vi consigliamo di utilizzare la mezza luna.  Tagliate anche il prezzemolo e la bottarga, in striscioline sottili.Dopo 10 min di cottura la zucca sarà cotta, in caso contrario prolungate la cottura, spegnete la fiamma e aggiungete la rucola, il prezzemolo e la bottarga, mescolate il tutto, aggiungete un filo d'olio extra vergine d'oliva e lasciate riposare. 
Cavatelli al Curry
Ingredienti (600 gr di cavatelli)
400 gr farina di grano duro di semola rimacinata 
abbondante curry in polvere
200/220 gr acqua calda
10 gr di sale marino

Procedete nel medesimo modo in cui abbiamo impastato i cavatelli di segale. Invece di unire le due farine in questo caso dovrete unire la farina al curry, siate generosi con la polvere aromatica o rischierete di ottenere una pasta al lontano odore di curry.


Ingredienti3 zucchine verdi fresche2 pomodori secchi sott'olio (conosciuti in Sicilia come: "chiappe di pomodoro")2 cipollebasilico
Pulite, lavate e tritate le cipolle, mettetele in una padella in cui avrete precedentemente riscaldato un cucchiaio d'olio extra vergine di oliva. 
Lavate le zucchine e grattugiatele con una grattugia a fori larghi. 
Quando la cipolla sarà dorata, unite i pomodori secchi tagliati a striscioline, e le zucchine grattugiate. 
Fate saltare per qualche minuto, aggiungete un pò di pepe, sale e del basilico fresco. 
Formatura pasta
Fate dei serpentelli di impasto e tagliateli a pezzettini, il più possibile simili tra loro, quindi iniziate la formatura della pasta.
Per evitare di cadere in lunghe spiegazioni che magari potrebbero rivelarsi confusionarie, vi invitiamo a guardare questo video, in cui una nonna con abilità compone i cavatelli: https://www.youtube.com/watch?v=PV88jppNxOU
Una volta formati i cavatelli, lasciateli riposare su una superficie lignea per due, tre ore, cuocete in abbondante acqua salata, per 2/3 minuti.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines