Magazine Informazione regionale

PAVIA. Piscina Folperti: nessun errore gestionale spiega l'assessore Lazzari

Creato il 18 settembre 2015 da Agipapress

PAVIA. Piscina Folperti: nessun errore gestionale spiega l'assessore Lazzari

La nuova cassa della piscina Folperti

PAVIA. Piscina Folperti: abbonamenti e orari ampliati per venire incontro alle richieste della cittadinanza, ma soprattutto nessun errore gestionale.
Negli ultimi giorni si sono susseguite le polemiche intorno alle nuove tariffe della piscina comunale, recentemente rilevata attraverso un bando transitorio dalla società Piscine Melegnano. 
L'amministrazione però, ci tiene a sottolineare la trasparenza del suo operato. 
"La convenzione scadeva il 31 dicembre 2014 e non era rinnovabile - spiega l'assessore allo sport Davide Lazzari -. La società aggiudicataria doveva necessariamente andare avanti fino al termine della stagione didattica. Non possono più essere fatti affidamenti diretti. Il Comune pagava un canone annuo di mille euro e doveva accollarsi spese di gestione e di erogazione di energia. Nessuno si era mai curato della situazione della piscina, nonostante sussistesse un debito comprovato di circa 100 mila euro per un contenzioso con il gestore precedente, che sosteneva che, a causa della rottura di un apparecchio, si fosse verificata una perdita di utenze. Abbiamo controllato e lo abbiamo costretto a portarci tutto le etichettature e timbrature, in modo tale da scalare il debito".

PAVIA. Piscina Folperti: nessun errore gestionale spiega l'assessore Lazzari

la vecchia cassa

"Alcuni impianti sono stati affidati in maniera diretta ad aprile 2014 - prosegue -. Noi abbiamo deciso di essere trasparenti. Abbiamo ufficializzato un bando in base all'obbligatorietà di concedere ore alle società e di mantenere le tariffe. Hanno partecipato due società milanesi e la piscina di Melegnano, che ha presentato l'offerta migliore. Abbiamo quindi potuto fare realizzare bando di gestione transitoria in quanto Piscine Melegnano ha presentato un project financing di un milione di euro. Il Paese sta vivendo un momento di confusione in cui le piscine comunali hanno un costo di 8 euro l'ora o non esistono". 
PAVIA. Piscina Folperti: nessun errore gestionale spiega l'assessore Lazzari
Dopo essersi aggiudicata il bando, Piscine Melegnano ha espressamente dichiarato di voler offrire un ambiente fruibile ai suoi utenti, impegnando oltre 35mila euro nei lavori di ristrutturazione. "La piscina si apprestava a chiudere - ricorda Lazzari - La precedente amministrazione non ha mai realizzato alcun intervento, eccezion fatta per quelli di manutenzione straordinaria come la sostituzione di un boiler". 
Ad oggi la tariffazione non si discosta particolarmente dalla precedente (10 ingressi a 40 euro, 30 ingressi a 99 euro e abbonamento fino al 31 maggio 2016 a 430 euro). Piscine Melegnano si dichiara inoltre disponibile a rivedere gli orari in base a un congruo numero di richieste da parte dell'utenza.
"Il tariffario proposto (4,50 euro all'ora per il nuoto libero) è inferiore rispetto a quello che proponiamo a Melegnano - spiega il presidente Michele Rossi - non conosciamo il mercato e sappiamo che a Pavia esiste una molteplicità di strutture. Abbiamo cercato, nel limite del possibile, di rendere l'ambiente gradevole, strutturando una serie di offerte. Abbiamo introdotto l'abbonamento annuale su richiesta dell'amministrazione comunale: non siamo venuti a comandare in casa d'altri". 
Attualmente sono messe a disposizione delle associazioni 94,5 ore settimanali ma il presidente avanza una richiesta: "Giudicateci alla fine: dateci il tempo di svolgere al meglio il nostro lavoro".
di Serena Baronchelli

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :