Magazine Informazione regionale

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Creato il 15 aprile 2015 da Agipapress
PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglioPAVIA. Una quota variabile nello stipendio degli amministratori di Asm.
Questo il punto più importante del nuovo Regolamento sul controllo delle società partecipate del Comune di Pavia, approvato ieri sera in consiglio comunale.

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Luigi Furini

Stando al documento, le remunerazioni di dirigenti e amministratori prevederanno una quota fissa e una quota variabile, che dipenderà dai singoli meriti e dal raggiungimento degli obiettivi.
La discussione si è protratta per molte ore.
Duro lo sfogo di Luigi Furini, consigliere Pd.
“Ma a chi interessano queste discussioni? - ha interrogato i presenti -. Leggerò qualche libro in più durante le mie serate e mi vedrete meno in consiglio”.

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Rodolfo Faldini

E fuori dall’aula del consiglio Furini ha commentato che “ai cittadini interessa che ASM pulisca le strade e garantisca il decoro. Qui si continua a discutere del nulla. La procedura delle instant questions è del tutto inutile. Questa è una delle tante cose che non capisco di questa amministrazione: la gente comune ha molto altro cui pensare, preoccupiamoci di questo”.
“Mi ritengo offeso dalle dichiarazioni di Furini - ha commentato il capogruppo della Civica “Pavia con Cattaneo” Rodolfo Faldini -. Mi sono studiato questo regolamento per il bene della città e dell'amministrazione, penso che i colleghi facciano lo stesso. Mi meraviglio che il presidente non abbia colto l'occasione per dare un'ammenda verbale a Furini”.

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Alessandro Cattaneo

Una volta ripresa la discussione sulle partecipate, l’ex sindaco Alessandro Cattaneo non ha mancato di esprimere le proprie perplessità. “Noto della demagogia in questa decisione - ha dichiarato - spero non si tratti dell'ennesimo proclama senza conseguenze di questa amministrazione, dopo la promessa non mantenuta dell'amministratore unico. È giusto che un'azienda abbia benefici proporzionali al risultato, in 5 anni non sono mai stati erogati premi proporzionali al risultato”.

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Antonio Bobbio Pallavicini

“Comincio a considerare il sindaco Depaoli molto scaltro - ha aggiunto il capogruppo Forza Italia Antonio Bobbio Pallavicini - pone in essere dei percorsi molto belli ma poco reali. Era talmente bravo che è riuscito a nominare un CDA di fiducia di se stesso e di non fiducia della maggioranza. Di Asm non sappiamo più nulla, la città è sporca esattamente come prima. Tanti colleghi autorevoli non stanno giocando questa partita e non stanno intervenendo in una situazione ambigua. L'unico interesse di chi amministra Pavia sembra il risparmio e il rispetto delle procedure. Va benissimo il contenimento dei costi ma stiamo ragionando al ribasso. Dobbiamo avere l'onestà intellettuale di dire che la quota di remunerazione si basa anche su eventuali premi”.

PAVIA. Stipendi ASM nel mirino: dibattito acceso in consiglio

Giuseppe Polizzi

Il consigliere M5S Giuseppe Polizzi ha proposto di modificare l'articolo inerente alla quota variabile.
“Il M5S è contrario all'obbligo di remunerazione secondo merito - spiega Polizzi -. Diverso sarebbe se, in luogo dell'obbligo, fosse stata introdotta la facoltà. In tal caso, la giunta sarebbe stata libera di decidere anno per anno se riconoscere agli amministratori un premio di risultato. L'ASM che avremmo voluto noi del M5S non è questa. Oggi siamo di fronte all'ennesimo passaggio di un percorso che ha deluso le aspettative di cambiamento. Avremmo potuto mettere il denaro destinato ai premi in un fondo destinato ad aiutare quei cittadini che non riescono a pagare le bollette di ASM”. 
a cura di Serena Baronchelli


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :