Magazine Cultura

Per lo schifo, s'intende.

Creato il 12 luglio 2012 da Lucas
Prendete un territorio di circa undicimila chilometri quadrati (la metà della Toscana, per intenderci) e fate finta che sia vostro a causa di fortunate circostanze storiche. Fate finta, altresì, sempre per fortunate circostanze, questa volta geologiche, che il vostro territorio sia ricco di petrolio: ogni buco in terra uno spruzzo nero in cielo. Fate finta che cominciate a estrarlo, non dico voi con le vostre mani, no, ma chiamate imprese, anche e soprattutto straniere, delle compagnie petrolifere per l'esattezza. Fate ancora finta che, grazie a tutto questo petrolio, voi diventate ricco, ma così ricco che al confronto, non dico Louis XIV, o Augusto, o Ramses o chi diamine volete voi di imperatori del passato, sono degli straccioni. Di più: che persino gli dèi in persona (in persona?) sono degli sturacessi comunali al vostro confronto. Bene, fate finta di tutto questo, e andate in giro per il mondo a comprare il mondo, perlomeno quello che è in vendita - tenendo presente che in molti, in troppi, sono e saranno disposti a vendervelo.Ora, fate finta che, grazie al fluire ininterrotto del petrolio e ai soldi da esso provenienti, arrivaste, in breve tempo, a diventare proprietario non solo di metà Toscana, ma di più, intera, anzi due, tre, quattro, nessuno vi ferma più, e tutti vi stendono tappeti rossi, e si piegano in due al vostro passaggio, togliendosi il cappello, se ce l'hanno, o asciugandosi la mano dal sudore se avranno la possibilità di stringervela. E ogni vostra visita è salutata con clamore e gioia dalla osannante popolazione e dalla plaudente classe dirigente. Bene, in tutto questo vostro procedere per diventare padrone di ogni cosa, credete che non ci sarà mai nessuno schiavo che vi manderà a fare in culo? E poi un altro e un altro ancora, sì che a poco a poco, a ogni vostro centesimo speso corrisponderà uno sputo bianco in terra?Per lo schifo, s'intende.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Solidarietà per assange?

    Solidarietà assange?

    “Io sto con Assange,  e voi?”. Così chiama a raccolta il popolo della rete Enzo Di Frenna su Il fatto quotidiano di oggi 18 agosto, a sostegno del padre... Leggere il seguito

    Da  Eurasia
    CULTURA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Una scoperta per caso

    scoperta caso

    Stamani ho partecipato al Linux Day (giornata nazionale dedicata al sistema operativo GNU/Linux e il software libero che si svolge in oltre cento città italiane... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Per Giove

    Giove

    - Buonasera Dio- Buonasera figliolo.- Se fossi donna, Dio, mi chiameresti "figliola"?- Non fare l'uggioso, fammi domande serie che non ho tempo stasera.- Dio ch... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Per questa luce

    questa luce

    Per questa luce che rimane guardole gru di ferro ferme sopra i tegolidelle case e dico: questo è autunno,queste ringhiere di ruggine.Molte volte così sotto la... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • L'uso per apptrackr per le app

    Grazie ad apptrackr si possono avere una lunga lista di valide alternative con le varie applicazioni che trovi nello store di android e di apple. Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • 87. Per sempre

    Pubblicato da fabrizio centofanti su marzo 2, 2012 da qui Sei confusa. La casa è piccola, ci sono foto e disegni che non riesci a interpretare: un uomo con un... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • Per Minù

    Minù

    Il cibo, il cammino, il sonno,tutto era diviso con te…Non so mangiare da solo, in pace,mi pesa ogni pezzo di pane che non posso più darti, … la passeggiata che... Leggere il seguito

    Da  Marvigar4
    CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines