Magazine Asia

Phitsanulok.

Creato il 21 febbraio 2012 da Fabiofabbri
"Il meraviglioso Buddha Chinnarat, la città natale di re Naresuan il Grande, case galleggianti sulle due rive del Nan, deliziose banane essiccate, grotte e cascate incantevoli".

Phitsanulok. Principale centro degli affari del basso Nord Thailandia e nodo dei trasporti regionali la citta'  si trova sulle rive del fiume Nan, a 376 km. da Bangkok. Oltre alla sua importanza economica e storica Phitsanulok e' dotata di montagne, fiumi e boschi, ideali per gli amanti delle bellezze naturali. In aggiunta al suo eccezionale carisma naturale, Phitsanulok (vedi mappa provincia) offre ai visitatori l'opportunità di esplorare capitoli importanti della storia della Thailandia. Ad esempio, Phitsanulok contiene la prova di un'antica comunità che risale tra i 2.000 e 4.000 anni e che fra l'altro utilizzava antiche asce di pietra. questi primi abitanti, di cui ci sono arrivate prove non e' neppure lontanamente da pensare che siano stati gli antenati del moderno popolo tailandese che risiede oggi nella zona. Le prime notizie storiche relative a quella che e' oggi la provincia di Phitsanulok indicano che in un momento prima o durante l'XI secolo l'attuale città di Phitsanulok era un piccolo avamposto strategico Khmer conosciuto come Khwae Song. Nel corso del secolo successivo, nel 1188, Nakhon Thai, situata vicino al centro dell'attuale provincia di Phitsanulok, era la capitale del regno di Singhanavati, uno delle prime città-stato in Thailandia. Il vecchio tempio di Wat Chula Mani, situato 5 chilometri a sud della città, fu costruito nel XII secolo prima del Regno di Sukhothai. Phitsanulok prosperò sia nel periodo di Sukhothai che in quello di Ayutthaya. Durante il periodo Sukhothai la città emerse come importante centro nella parte orientale del Regno di Sukhothai, i grandi templi di Wat Aranyik e Wat Chedi Yod Thong furono costruiti e nel 1357 fu ricostruito Wat Phra Sri Rattana Mahathat, durante il periodo di Ayutthaya furono costruiti molti altri templi. La citta' svolse un ruolo strategico durante tutto questo periodo e divenne capitale del regno per 25 anni durante il regno del re Borom Trailokanat. Phitsanulok e' anche il luogo dove, nel 1555, nacque re Naresuan il Grande (R. 1590-1605), il leggendario re che che dichiaro' l'indipendenza di Ayutthaya dalla Birmania nel 1584. Re Naresuan è conosciuto per la sua vittoriosa in un combattimento a dorso di elefante contro il principe ereditario birmano. Naresuan svolte un ruolo significativo nella storia della Thailandia, in quanto amplio' il regno alla sua massima estensione territoriale, con la conquista di consistenti terreni nella moderna Birmania e in Cambogia. In tempi recenti, Phitsanulok (vedi mappa citta') è diventata un importante centro agricolo, parte della piu' importante area alimentare di Thailandia, fornisce riso e altre colture per i consumatori nazionali e di tutto il mondo. La produzione di riso rimane comunque la voce principale del settore agricolo. Il terreno nero e ricco della provincia, l'intricato sistema di canali e le precipitazioni abbondanti offrono un ambiente ideale per la coltivazione di questo prodotto. Per il resto le principali voci nell'attivo di bilancio sono pesca, risorse minerali, industria e turismo. L'ampio sviluppo agricolo nel corso degli ultimi cento anni ha portato moderne infrastrutture nelle aree urbane della provincia sono cosi' nate moderne strade, università, ospedali e altre utilita'. Per quanto riguarda le universita' sono da ricordare la Naresuan University che e' un centro educativo importante della bassa regione Nord della Thailandia, e' situata in Tambon Tha Pho, vicino alla città di Phitsanulok. Altre università e college sono il Phitsanulok College, un college privato, Sirindhorn College di Sanità Pubblica, Rajabhat Pibulsongkram University e il campus di Phitsanulok della Rajamangala University of Technology Lanna. Ci sono anche un certo numero di asili, scuole elementari, licei e scuole professionali. Sette sono gli ospedali nella provincia tra cui Naresuan University Hospital, Interwetchakan Hospital, Phutachinnarat Hospital, ecc Nel corso degli anni, il fiume Nan e dei suoi affluenti hanno svolto un ruolo sostanziale nella storia e lo sviluppo della regione, fornendo un percorso per il trasporto, terreno fertile per l'agricoltura, e acqua per l'irrigazione. Le acque del fiume sono pero' state la fonte di periodiche inondazioni diffuse in tutta la provincia. Oggi, anche per il fatto che fu interamente ricostruita negli anni Settanta in seguito a un gigantesco incendio la citta' sembra ancora piu' moderna. Phitsanulok è situata fra i fiumi Nan e Khwae Noi, che è anche una posizione strategica tra le pianure centrali della Thailandia, le montagne del nord e l'altopiano del nord-est. Phitsanulok è quindi un hub naturale e una base ideale per i viaggiatori che desiderano esplorare la parte più bassa dell Nord e la parte occidentale del Nord-Est. Tuttavia, Phitsanulok non è solo una sosta per i turisti, è una provincia con una serie di opportunità di turismo. Mentre la maggior parte del terreno Phitsanulok è pianura, un terzo della superficie è coperta da montagne a nord e ad est, dove i parchi nazionali e le cascate attendono di essere esplorate. Caratteristiche topografiche all'interno della provincia di Phitsanulok includono le montagne Phetchabun, il fiume Nan e molti dei suoi affluenti, cascate, rapide, paludi, boschi, prati, grotte, un bacino idrico e una fitta rete di canali. Aree popolate della provincia sono in gran parte sgombre da vegetazione naturale e adattate per l'agricoltura. L'estremità nord-orientale della provincia è situata nella zona della catena montuosa del Luang Prabang, negli altopiani thai, Buona parte della terra nell'interno della provincia si trova nel grande bacino del fiume Nan, che fa parte dello spartiacque del Chao Phraya. La terra all'interno del bacino del Nan e' divisa in due sub-bacini, vale a dire il bacino Nan e Yom. La capitale della provincia di Phitsanulok è talvolta chiamato Kwae Song, la "città dei due fiumi", un nome antico che risale a secoli fa, quando i fiumi Nan e Khwae Noi si incontravano nei pressi della città. Questi due fiumi sono ancora di grande importanza per gli abitanti della regione. Il nome attuale e' composto da due elementi Phitsanu che deriva da Vishnu, il dio induista, in thai il nome e' reso con Witsanu, il secondo elemento e' lok che significa "globo" o "mondo". Una traduzione del nome potrebbe essere "Paradiso di Vishnu". Phitsanulok è la patria di una moltitudine di specie animali e vegetali, tra cui un certo numero di specie minacciate di estinzione e specie vulnerabili. Specie animali indigene includono una varietà di mammiferi, tra cui le tigri in via di estinzione e i vulnerabili orsi neri asiatici, vi sono inoltre granchi, rettili, anfibi, pesci, insetti, e oltre 190 specie di uccelli. Le piante indigene comprendono numerose specie di piante da fiore fra cui diverse quasi estinte, fra cui Hopea ferrea e Dalbergia Oliveri e le piu' vulnerabili Hopea odorata e Pino di Sumatra, oltre a una varietà di conifere e muschi. Gli uccelli minacciati includono il fagiano siamese e il darter orientale. Il fagiano siamese è stato dichiarato l'uccello nazionale di Thailandia. Una zona di conservazione degli animali si sta realizzando nella provincia. Piani per lo sviluppo sostenibile sono in corso di attuazione, e nel corso degli ultimi 30 anni, sempre più terra è stata destinata a aree protette. Le aree protette della provincia di Phitsanulok comprendono quattro parchi nazionali. Per quanto riguarda la gastronomia e i prodotti alimentari tipici per la maggior parte si sono sviluppati dalle tradizioni, buona parte dalla coltivazione del riso e dal pesce trovato nei fiumi e canali. Alcuni piatti locali includono ricette che coinvolgono vari insetti. Popolari specialità locali sono Bang Krathum, banane seccate al sole e insalata di papaya, som tam, preparata con granchi locali dal guscio morbido che si trovano in gran numero nei campi delle fattorie di riso stagionalmente allagate. Alcuni piatti prevedono l'uso di una locale salsa di pesce chiamata Bang Rakam. L'area di questa provincia e' di 10,815.8 kmq, la stima per la popolazione del 2012, secondo World Gazetteer e' di 859727 abitanti, la densita' e' di 79.48 ab/kmq. La provincia è suddivisa in 9 distretti, amphoe, ulteriormente divisi in 93 comuni, tambon e 993 villaggi, muban. I nove distretti sono: Mueang Phitsanulok, Bang Krathum, Bang Rakam, Chat Trakan, Nakhon Thai, Noen Maprang, Phrom Phiram, Wang Thong, Wat Bot. Le province limitrofe sono: Loei, Phetchabun, Phichit, Kamphaeng Phet, Sukhothai, Uttaradit. Nel nord-est vi e' un corto confine con Xaignabouli del Laos. Phitsanulok. Il sigillo provinciale mostra il Buddha Chinnarat, che è considerato una delle figure più belle di Buddha in Thailandia. Si trova nel tempio di Wat Mahathat nella citta di Phitsanulok. Il fiore provinciale è il Flamboyant Giallo, Peltophorum pterocarpum, e l'albero provinciale è il Millingtonia hortensis. Phitsanulok.
Come arrivare e come muoversi. Come provincia situata nel cuore della nazione, Phitsanulok è facilmente raggiungibile con auto privata o autobus pubblico. Una volta lì, viaggiare in città è facile, poiché la città è relativamente compatta e i trasporti locali a disposizione dei visitatori comprendono autobus locali e samlors. Per visitare le attrazioni attorno alla provincia tuttavia, può essere più facile utilizzare un'auto a noleggio. Arrivare a Phitsanulok. Phitsanulok. In treno: treni partono dalla stazione di Hua Lumphong di Bangkok per Phitsanulok 14 volte al giorno dalle 07:05 alle 23:30 Ci sono treni espressi più veloci da Bangkok a Phitsanulok, partono 5 volte al giorno tra le 08:25 am e 23:10 I treni partono da Phitsanulok per Bangkok 14 volte al giorno, dalle 02:05 alle 23:29. Treni Espressi giornalieri partono da Bangkok per Phitsanulok 4 volte al giorno dalle 02:05 alle ore 23:00 Phitsanulok. In auto: 1: Da Bangkok, utilizzare Highway No. 1 per Wang Noi, poi procedere verso Nakhon Sawan utilizzando la highway No. 32 via Ayutthaya, Ang Thong e Sing Buri. Dopo di che, prendete la highway No. 117 per Phitsanulok. La distanza totale è di 337 chilometri. 2: Seguire l'itinerario descritto sopra per la provincia di Sing Buri poi passare alla Highway No. 11, In Buri-Tak Fa, quindi imboccare l'highway 12 e procedere verso la provincia di Phitsanulok via Thong Wang. La distanza totale è di 450 chilometri. Phitsanulok. In autobus: autobus partono dal Terminal Bus a nord di Bangkok, Mo Chit 2, tutti i giorni diretti a Phitsanulok. Contattare Transport Co. Ltd. al 0 2936 2852-66; Phitsanulok Yan Yon Tour al 0 2936 2924-5; Choet Chai Tour al 0 2936 0199; o Win Tour al 0 2936 3753 per ulteriori informazioni.. Phitsanulok. In aereo: Thai Airways International gestisce voli giornalieri tra Bangkok e Phitsanulok. Il viaggio dura 40-45 minuti. Per ulteriori informazioni, contattare l'Ufficio di Bangkok tel. 0 2280 0060, 0 2628 2000 o l'uffice Phitsanulok al numero di tel. 0 5525 8020 o visitare il sito www.thaiairways.com. Per muoversi nella città di Phitsanulok, una corsa in semlor, bicicletta taxi a tre ruote ha un costo minimo di 30 baht gli aumenti dipendono dal numero di passeggeri, dalla destinazione e dalle vostre abilità di negoziazione. Gli autobus urbani sono disponibili, a buon prezzo, la stazione si trova sulla Thammabucha Road, vicino alla stazione ferroviaria. Affittare una macchina: se volete essere liberi di esplorare e avere maggiore sicurezza e comfort affittate una macchina ma prestate attenzione che solo la Commercial First Class Insurance offre una piena copertura su veicoli a noleggio, ci sono assicurazioni che pongono limiti sulle persone e sulle terze parti. Molte agenzie di noleggio auto internazionali offrono questa ssicurazione, alcuni solo per quelle persone che hanno una valida patente di guida internazionale, mentre compagnie locali possono o non possono offrirla. Sarebbe bene richiedere una copia di tale assicurazione e controllare che porti la dicitura "For Commercial Use". Ricordatevi, ispezionate il veicolo prima di affittarlo e guidate con prudenza, il traffico in Thailandia e' fatto un po' a modo suo, con usanze difficilmente concepibili in Italia, come quella, in alcuni casi, di guidare contromano. Phitsanulok.
Attrattive. Phitsanulok. Wat Phra Si Rattana Mahathat localmente chiamato Wat Yai, il complesso è considerato il più importante tempio di Phitsanulok e uno dei principali della nazione, per verificare questo basti pensare all'ammontare di donazioni che riceve ogni anno, circa 320,000 euro. Ospita uno dei piu' famosi Buddha di Thailandia, Phra Phutthachinnarat. Wat Yai si trova vicino al ponte Naresuan nella parte della citta' dove si trova il fiume. Il tempio fu costruito durante il regno di Phra Maha Thamma Racha I, Phraya Lithai, nel 1357. Phra Phutthachinnarat è considerata la più bella immagine di Buddha in Thailandia. La caratteristica unica della statue è la fiamma o Halo, simbolo di splendore spirituale. Nel 1588, il re Ekatotsarot, fratello minore del re Naresuan, comando' un rivestimento in oro dell'immagine, il che le permette di mostrarsi in modo eccezionale sullo sfondo scuro. Oggi, migliaia di visitatori, sia thailandesi che stranieri, affollano Wat Yai solo per poter vedere Phra Phutthachinnarat, moltissime delle contemporanee immagini del Buddha vi sio sono ispirate fra queste la piu' famosa e' quella posta da Rama V in Wat Benchamabopit o "il tempio di marmo", l'ultimo monastero reale costruito a Bangkok. Si dice che un viaggio a Phitsanulok non è completo senza visitare Wat Yai per rendere omaggio a Phra Phutthachinnarat. Solo il Buddha di Smeraldo situato nel Grand Palace, Bangkok, è più venerato e rispettato da Thai. Una celebrazione in onore della statua si svolge ogni anno a fine gennaio. Altre caratteristiche importanti del vihan includono le grandi porte in legno con intarsi in madreperla, il gateway per vedere Phra Phutthachinnarat. Le porte sono state completate nel 1756 dagli artigiani reali di Ayutthaya. All'interno del Vihan sono il pavimento in marmo italiano, due pulpiti dipinti, thammas, posti su un lato, e i murales che illustrano la vita del Buddha. Oltre a Phra Buddha Chinnarat, ci sono altre immagini di Buddha che vale la pena visitare. Phra Attharot, una statua di Buddha in posizione eretta fusa nel medesimo periodo di Phra Phutthachinnarat, si trova di fronte al grande Phra Prang, pagoda, dietro il viharn. Alto 36 metri di altezza Phra Prang è stato costruita nello stile del primo Ayutthaya. Ci sono scale che portano al luogo dove si trova la reliquia di Buddha. C'è anche un piccolo museo, che espone una bella collezione di immagini di Buddha dei periodi Sukhothai e Ayutthaya e altri oggetti religiosi che vale la pena visitare. I visitatori sono invitati a vestirsi in modo conveniente. . Wat Phra Si Mahathat è aperto tutti i giorni dalle 06.30 alle 18:00. Il Museo Nazionale Phra Phutthachinnarat è aperto dal mercoledì alla domenica, 9:00-16:00 Il museo è chiuso nei giorni festivi, per ulteriori informazioni visitare www.thailandmuseum.com. Phitsanulok. Museo del Folclore del Sergente Maggiore Dr. Thavi, è sicuramente il luogo ideale per persone interessate allo stile di vita thai. L'ingresso e' attraverso un gruppo di padiglioni tailandesi che portano ad esplorare la collezione privata di oggetti d'antiquariato che rappresentano vita thai rurale. Essi comprendono arti indigene, vasellame, attrezzature per l'allevamento e la caccia, articoli per la casa. Vecchie fotografie dell'antica Phitsanulok mostrano il passato della citta'. Il museo è stato istituito dal sergente. maggiore Dr. Thawee Buranakhate, che è riconosciuto un leader nel campo della scultura e dell'arte indigena. Egli è noto per la sua conoscenza sul folklore della Thailandia del Nord è inoltre il proprietario di una fonderia che si trova proprio di fronte al museo. Il Museo del Folklore ha ricevuto il premio Excellence in Turismo dall'Ente del Turismo della Thailandia nel 1998 e si trova sulla Wisutkasat Road, Strada Sanam Bin, circa 5 chilometri dal centro della città. Il museo del folclore è aperto tutti i giorni, dalle 08.30 alle 16.30, tranne il lunedi, L'ingresso è di 100 baht. Per ulteriori informazioni, chiamare 0 5521 2749, 0 5525 8715, 0 5530 1668. Appuntamento è richiesto. Chiama 5525 0 8715. Sito web: www.jathawee.com. Occorre prenotare in quanto e' richiesto un appuntamento. Fonderia dei Buddha Buranathai si trova di fronte al museo del sergente maggiore Dr. Thavis. E' una fonderia per immagini in bronzo di Buddha, unica del suo genere nella provincia. La fonderia permette ai visitatori l'opportunità di vedere artigiani qualificati che lavorano sulla riproduzione di immagini del Buddha Phra Chinnarat. È possibile camminare lungo la linea di produzione per vedere l'intero processo di fusione del bronzo. Qui vengono anche fuse enormi statue del Buddha. La fonderia è aperta da mercoledì a domenica dalle ore 08:30 alle 16:30. Wat Chula Mani situato a circa 5 chilometri dalla città sulla riva orientale del fiume Nan, Wat Chula Mani è il più antico tempio della città. E 'stato costruito prima dell'era Sukhothai e questo e' il luogo dove un tempo si trovava la città originaria. Re Borom Trailokanat di Ayutthaya e 2.000 dei suoi seguaci furono ordinati in questo tempio nel 1416. La pagoda in stile Khmer attira studenti e archeologi alla scoperta della bella, intricato disegno a cigno. Inoltre, il Mondop contiene un' impronta del Buddha e un'iscrizione su pietra fatta costruire da re Narai il Grande di Ayutthaya. Le case sull'acqua sono quasi una firma di Phitsanulok, si trovano da nord a sud, lungo entrambe le sponde del fiume Nan. Queste numerose case caratteristiche e botteghe galleggianti tipiche delle citta' fluviali tradizionali creano una vista unica per i turisti mettendo in enfasi il forte legame tra uomo e fiume. Parco nazionale Phu Hin Rong Kla è un parco nazionale caratteristico con una miscela unica di attrattive paesaggistiche e siti storici. Un tempo e' stato luogo di conflitti armati tra due ideologie politiche estreme. Il Parco copre una superficie totale di 307 kmq ed è a circa 130 chilometri dalla città di Phitsanulok. Si raggiunge prendendo l'highway 12 e girando a sinistra al Km.68, passando sulla highway No. 2013, una strada che conduce al distretto di Nakhon Thai. L'area del parco è prevalentemente coperta da lussureggianti foreste verdi, impressionanti cascate e una vasta pianura di rocce con crepe sparse tutto intorno. Il punto più alto del parco è 1.617 metri sul livello del mare. Qui, le formazioni rocciose si formano naturalmente scolpite in forme tali che vanno oltre la nostra immaginazione. Alcuni terreni rocciosi sono spaccature profonde, Lan Hin Taek, mentre altri hanno formazioni irregolari. Oltre a bellezze naturali, il parco offre la possibilità di esplorare molti siti storici che raccontano la storia di conflitti politici nazionali. Phu Hin Rong Kla era il quartier generale strategico del Partito Comunista della Thailandia (CPT) nel 1967 al 1982, l'area fu dichiarata zona rossa da parte del governo tailandese. Per quasi due decenni, il sito divento' un campo di battaglia strategico tra l'esercito Reale Thailandese e il Partito Comunista di Thailandia. Phu Hin Rong Kla era il luogo ideale per i comunisti per combattere l'esercito. La sua remota, chiusa area montuosa era superba per la difesa. Fu nel 1982 che il conflitto si concluse grazie all'amnistia concessa dal governo a tutti gli studenti che avevano aderito al Partito Comunista. Nel 1984, Phu Hin Rong Kla è stata dichiarato Parco Nazionale. Durante l'epoca d'oro del Partito Comunista della Thailandia furono costruiti un ospedale, una scuola di tattica politica e militare, abitazioni, un rifugio antiaereo e altre strutture necessarie. Oggi, i visitatori di Phu Hin Rong Kla possono viaggiando lungo la strada principale e vedere i resti di tutto questo. C'è anche un sentiero che porta a Lan Hin Pum, una zona di rocce sporgenti che il Partito Comunista utilizzava come rifugio antiaereo. Dal posto, è possibile vedere i resti della sede del Partito e un piccolo museo dove e' possibile osservare alcune armi e strumenti medici. Seguendo un altro sentiero e' possibile arrivare a Pha Chu Thong, una scogliera dove fu alzata una bandiera rossa quando i comunisti ottennero una vittoria. Ai turisti o visitatori che desiderano soggiornare durante la notte si consiglia di prenotare in anticipo presso la Divisione Parchi Nazionali, Dipartimento Foreste 0 5523 3527 or 0 2561 4292, o scrivere a: [email protected], Website: www.dnp.go.th. Alloggi e tende sono disponibili. Per arrivare qui da Phitsanulok, prendere un autobus pubblico che faccia i 68 chilometri in direzione Lomsak. A Ban Yang, girate a sinistra e percorrere i 29 chilometri per District Nakhon Thai. Da Nakhon Thai, prendere un song-taeo per i restanti 31 chilometri. Phitsanulok. ● Wat Nang Phaya è situato su una piccola isola tra il Wat Mahathat e Wat Ratchaburana in Phitsanulok. Dietro ad alcuni vecchi chedi c'è l'Ubosot dove si può vedere Phra Nang Phaya Ruenkaew, una bella immagine in stile Sukhothai, che assomiglia a Phra Buddha Chinnarat nel tempio dall'altra parte della strada. Questo tempio e' anche noto per le sue speciali tavolette votive chiamate "Phra Nang Phaya" rappresentanti un naga a tre teste decorato su un cornicione. Phitsanulok. ● Museo dei tessuti e Museo della vita. Il Museo del Tessuto mostra tessuti e capi di abbigliamento provenienti da diverse fonti a livello nazionale e internazionale. Il museo ospita documenti e ricerche in materia di tessuti e abiti reali delle Loro Maestà il Re e la Regina, che sono stati conferiti all'università. Nelle vicinanze si trova un museo della vita che consente di visualizzare il modo tailandese di tessere il cotone, dalla coltivazione all'uso di tecniche di alta classe nella tessitura. Una dimostrazione di tessitura si tiene tutti i fine settimana. Entrambi i musei sono aperti tutti i giorni dalle ore 08.30 alle 16:30 Una guida è disponibile. Per ulteriori informazioni, 0 5526 1000 - 4 ext. 1218, 1149 o il sito web www.thaiextilemuseum.com. L'Universita' Naresuan, che e' dove si trova il museo tra i km 118-119 diell'highway 117. ● Galleria di arte e cultura dell'Universita' Naresuan, Sanambin Campus, la Galleria è stata aperta con l'obiettivo di promuovere e preservare le arti e la cultura thailandese. Si trova al centro risorse sulla Sanam Bin Rd, la galleria è divisa in 3 sezioni: - Art Gallery: oltre 100 capolavori di famosi artisti thailandesi, quali: Chuan Leakpai, ex primo ministro, Sawasdi Tantisuk, Ketchamrat Phun e Priyuan Aruchata (3 artisti nazionali nel campo delle arti visive), Pratuang Emjaroen, Chavalit Saemprungsuk, Chung Moonphinit e Chalermchai Khosipipat. - Museo: istituito con lo scopo di far conoscere lo stile di vita delle popolazioni del Basso Nord Thailandia, espone più di 500 manufatti tra cui utensili domestici, attrezzi agricoli e manoscritti. - Database: ha lo scopo di promuovere lo studio del Basso Nord Thailandia per quanto riguarda la danza classica Thai e la musica. La galleria è aperta tutti i giorni dalle 09.00 alle 18:00. Per ulteriori informazioni contattare 055 230720, 055 259404, fax: 055 261080, o e-mail [email protected]. ● Parco sulle rive del fiume Nan e Museo delle barche abitazione, il parco è stato costruito dal Comune di Phitsanulok nel 2002, è situato nel centro della città, sulla riva orientale del fiume Nan. All'interno del parco, è un museo Boathouse che mostra la vita quotidiana delle persone che vivono in case-barche. L'ingresso è gratuito. ● Palazzo Chan il luogo di nascita e residenza di re Naresuan il Grande. Questo palazzo si trova nel recinto della scuola Phitsanulok Phittayakom. Attualmente il sito è in fase di scavo e l'intero palazzo e' sotto reatauro. ● Mura della citta' e fossati di Phitsanulok le mura della città di Phitsanulok sono state fatte di argilla simili a quelle dell'era Sukhothai. Le mura furono costruite per comando del re Borom Trailokanat di Ayutthaya per prevenire gli attacchi sia dal Lanna che dal regno birmano. Le mura ressero fino al regno di re Rama I, periodo in cui furono distrutte. La demolizione fu fatta per evitare che i nemici usassero le mura come rifugio per le loro truppe. Oggi, le mura restanti possono essere viste nella zona di Wat Noi e presso la stazione di polizia di Phitsanulok. I fossati della citta' sono 12 metri di larghezza e sono visibili nella zona occidentale della città, paralleli alla strada Phra Ruang. ● Wat o tempio Aranyik si tratta di un tempio del periodo di Sukhothai che è circondato da fossati. ● Wat Chedi Yot Thong si trova sulla Phaya Suea Road, fuori dalle mura di Phitsanulok, Wat Chedi Thong Yot è il solo tempio nella provincia che ha un chedi a forma di loto nello stile originale Sukhothai. ● Wat Ratburana si trova a sud di Wat Phra Si Mahathat e vale la pena visitarlo. Il tempio fu costruito su ordine del re Borom Trailokanat di Ayutthaya che gioco' un ruolo importante nel promuovere il buddismo nel Regno. Il tempio presenta un Naga a tre teste, serpente mitico nel buddismo, sui suoi cornicioni. ● Santuario alla colonna della citta' progettato dal Dipartimento delle Belle Arti, l'edificio a forma di Prang ospita il pilastro della città che è fatto di diversi tipi di legni sacri che nelle sue diverse parti è passato attraverso una cerimonia religiosa presso il Tempio del Buddha di Smeraldo di Bangkok. ● Santuario a re Naresuan il Grande situato sul lato del Maenam Nan, di fronte alla città principale, il Santuario di Re Naresuan il Grande si trova nell'area della scuola Phitsanulok Phittayakom. Il Santuario fu costruito nel 1961 sul sito del Palazzo Chan dove nacque e crebbe re Naresuan il Grande. Il Santuario rappresenta il rispetto attribuito dai thailandesi al loro amato Re che liberò la nazione dal potere birmano. All'interno del santuario è una immagine seduta di re Naresuan che versa acqua da un contenitore d'oro, il che simboleggia la dichiarazione di indipendenza d'Ayutthaya dal Myanmar. Per raggiungere questo luogo passare attraverso il ponte Naresuan e girare a destra, proseguire per altri 200 metri, girare a sinistra per imboccare la strada lungo Maenam Nan, poi proseguire per altri 700 metri. ● Giardino degli uccelli thailandesi si trova di fronte al museo del folclore. E' un centro di conservazione dove e' possibile vedere uccelli di specie in via di estinsione cosi' come uccelli estinti in Thailandia come il jambu o colomba della frutta, il bucero col casco e uccelli citati nella letteratura thailandese, vale a dire Oriolidae, Barbet, cuculi, gazza verde, gazza blu, ecc... Il parco intrattiene i visitatori con alcune specie di uccelli che possono imitare la voce umana salutando sia in thai e in inglese come il pappagallo o con uccelli che cantano splendidamente come il tordo dalla gola nera, il tordo dalla cresta bianca il passero dalla coda bianca. Il giardino è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.00 Ingresso 50 baht per adulti e 20 baht per i bambini. Per ulteriori informazioni, chiamare Tel: 0 5521 2540. ● Parco nazionale Kaeng Chet Khwae situato in Amphoe Wang Thong, distretto di Nakorn Thai, il parco si estende su una superficie di 218 kmq. Il terreno è in gran parte coperto da boschi lussureggianti e catene montuose che si sollevano fra i 100 e i 645 metri sul livello del mare. Le attrazioni includono Namtok Kaeng Bua Kam, una cascata a 5 livelli, Namtok Phu Daeng Ron, Namtok Huay Plu, punti panoramici di Larn Mapha Dua e di Ban Nong Hin. Per raggiungere il parco nazionale guidare lungo l'highway 12 fino a 6 km dalla città, poi girare a sinistra sulla Highway No. 11, Phitsanulok - Uttaradit. Proseguire per altri 25 chilometri verso Ban Nakam, poi girare a destra e proseguire per circa 9 chilometri. Raggiunta la scuola di Ban Kaeng Ched Kwae, girare a destra e proseguire lungo la strada per 300 metri fino all'ingresso sulla sinistra. Alloggi sono disponibili. Contattare Kaeng Kaeng Ched Kwae National Park Office (temporary) National Park Guard Unit (Phu Daeng Ron) Ban Huay Plu ,Sup Prai Wan,Wang Thong District, Phitsanulok 65130 o scrivere a: [email protected]Parco nazionale Phu Soi Dao si estende nel distretto di Chat Trakan nella provincia di Phitsanulok e nel distretto di Nam Pard della provincia di Uttaradit. Occupa una superficie totale di 78.34 kmq. il parco si estende lungo il confine tra Thailandia e Laos, con la vetta più alta che misura 2.102 metri sul livello del mare. Il clima del parco è fresco tutto l'anno e visitatori sono in grado di vedere diverse specie di fiori selvatici. Una delle caratteristiche più peculiari del parco è il campo savana tra i pini fitti. Un'altra attrattiva da visitare è Namtok (cascata) Phu Soi Dao, una cascata a cinque livelli che si trova abbastanza vicino all' ufficio del parco. Larn Son Paa che può essere raggiunto in 4-5 ore attraverso sentieri di montagna è anche un luogo altamente consigliato per un pernottamento. Inoltre, Namtok Sai Tip, la cascata successiva sulla strada, è un luogo dove i visitatori possono ammirare roccia coperta di muschio e licheni. Un preavviso ai funzionari del parco è necessario e altamente raccomandato. Chiamare 05 541 9234-5 o scrivere a [email protected] per ulteriori informazioni di viaggio e per il campeggio. Da Phitsanulok si puo' arrivare a arrivare a Phu Soi Dao in auto: prendere la Phitsanulok - Wat Bot - Ban Pong Cae - Chat Trakan - Phu Soi Dao, un percorso la cui distanza totale è di 177 chilometri. In alternativa, prendere la Phitsanulok - Nakhon Thai - Chat Trakan - Phu Soi Dao con una distanza totale di 154 chilometri. In autobus: ci sono autobus in partenza dalla città alle 6.00 am, 7:20, 9:30, 11:30, 12:50 e 16:30. ● Parco nazionale della cascata Chat Trakan situato a Khao Ya Puk, circa 145 chilometri dalla città, il parco nazionale di Namtok Chat Trakan occupa una superficie totale di 235 kmq. E' il luogo della celebre cascata a 7 livelli che cade giù dalle scogliere di un'alta montagna che presenta tracce di sculture del periodo pre-storico. Inoltre, c'è una spiaggia e un laghetto adatto per fare il bagno situato proprio di fronte al livello più basso della cascata. Per raggiungere il parco nazionale prendere l'highway 12 a Ban Yang. Al km. 68, svoltare a sinistra ed entrare sulla highway 2013 che porta al distretto di Nakhon Thai. Poi proseguire sulla strada 1143 raggiungendo il distretto di Chat Trakan. In alternativa, potete prendere un autobus da Phitsanulok, parte 7 volte al giorno alle 06,00, 7:20, 9:30, 11:30, 15:20 e 16.30. I visitatori possono campeggiare nel parco con il permesso dei funzionari. Chiamare 05 523 7028 o scrivere a [email protected] Wat Ratchakhiri Hiranyaram questo tempio aulla collina ospita due due impronte di Buddha, una è una copia e l'altra è l'orma sulla faccia di una scogliera occidentale. Una celebrazione si svolge ogni anno nel mese di febbraio. Il tempio ospita anche un una statua di Guan Yin di tre tonnellate di peso, viene da Hangzhou, in Cina, è stata scolpita in giada bianca e mandata qui nel 1992. Sulla montagna, vi è uno stagno che non si esaurisce mai fin dai tempi antichi. Salendo dalla statua di Guan Yin, vi è il santuario di Heng Jia, l'eroe scimmia, che è frequentato da visitatori tailandesi-cinesi. Il punto di vista più in alto di questa montagna è Phra Mahathat Chedi Si Bowon Chinarat in cui è conservato l'osso della fronte di Buddha. Il chedi ha una guglia a forma di loto, con un'immagine di Buddha in cammino su ogni lato della sua base quadrata. ● Parco nazionale Thung Salaeng Luang con uno sfondo di alte catene montuose questo parco nazionale si estende fra savane e praterie in un'area di 16 chilometri quadrati, il parco ha alberi di pino e fiori selvatici che fioriscono in giungle vergini. Le catene montuose del parco sono bacini di alcuni torrenti, che sono la fonte del famoso Maenam Nan. La sua area si estende sulle provincie di Phitsanulok e Phetchabun. Il quartier generale del parco si trova al km. 80 sulla highway 12, e' questo il luogo dove si possono ottenere informazioni sul parco e le sistemazioni. La maggior parte delle attrattive sono raggiungibili attraverso eccezionali trekking. Il percorso parte dal dall'ufficio di Ban Nong Mae Na, fuori dalla highway 12, al km.100 marker, a Khao Kho. Il percorso permette ai visitatori di godere del meraviglioso scenario della Thung Salaeng Luang e dei prati di Thung Phaya circondati da alberi di pino e foreste lussureggianti. Un'altra attrazione lungo il percorso è Thung Non Son, un pianoro situato sulla cima della montagna, nel cuore del parco. E 'famosa per i suoi fiori selvatici che sono nel pieno della loro fioritura da ottobre a dicembre. Il pianoro è accessibile attraverso una strada di argilla di 16 chilometri e un percorso a piedi di 15 chilometri da Ban Nong Mae Na. C'è anche un percorso di studio presso la stazione del parco a Mae Na, è eccellente per esplorare l'intero sistema ecologico del parco. Kaeng Wang Nam Yen sono rapide di una larghezza di 50x100 metri, sono adatte per il rafting e si trovano a circa 5 chilometri dalla stazione Nong Mae Na. Ingresso: adulti 400 baht, bambino 200 baht. I visitatori che desiderano pernottare nel parco sono tenuti a prendere accordi con le guardie forestali in anticipo, chiamare 05 526 8019 o scrivere a [email protected] per maggiori dettagli. ● Rafting in whitewater un'eccitante attivita', qui i turisti possono provare un'esperienza unica mentre fanno rafting lungo le rinfrescanti acque del Maenam Kek, nel distretto di Wang Thong. L'intero viaggio puo' essere completato in 2.5 ore Il periodo migliore è tra giugno e ottobre. Phitsanulok. ● Namtok Kaeng Song situata al km. 45 dell'autostrada la cascata, che è leggermente più grande di Namtok Wang Nok An, si contrappone a uno sfondo di montagne. ● Giardino botanico Sakunothayan e Namtok Wang Nok Aen situato solo un chilometro al largo della strada principale al km. 33, il nome fu conferito al parco da S.A.R. il re durante un suo tour al Nord nel 1958. All'interno del parco è Namtok Wang Nok Aen, una cascata alta 10 che cade verso il basso con forti correnti che hanno progressivamente plasmato le pietre in singolari formazioni. Phitsanulok.Namtok Kaeng Sopha, questa cascata e' la piu' grande in Phitsanulok, si trova 2 chilometri lontano, prendendo un sentiero al km. 70, lungo la highway 12. E 'possibile passeggiare ed esplorare i dintorni rocciosi soprattutto durante la stagione secca. E' una cascata a 2 livelli che scende da ripide scogliere rocciose offrendo un ambiente diverso per ogni stagione. ● Namtok Poi e piantagione forestale di Khao Krayang per arrivare a questa cascata, prendere l'highway 12 fino al km. 59-60, girare a destra e proseguire per altri 2 chilometri. La zona circostante è adatto per le attività ricreative e relax. C'e' una bella cascata che permette ai visitatori di godere della natura, percorsi naturalistici e alloggi sono disponibili. ● Grotta Duean Tham Dao si trova nella parte occidentale del parco nazionale Thung Salaeng Luang, la grotta ha un fiume sotterraneo che l'attraversa. I visitatori devono salire sulle rocce all'ingresso della grotta per entrare, e trovare una grande camera e un fiume sotterraneo. Con una lunghezza di 1,4 km, la grotta è abbellita con stalattiti e stalagmiti. Può essere visitata durante la stagione secca ed e' obligatorio portare una torcia. L'acqua alta durante la stagione delle piogge pribisce la visita. La grotta è a 85 chilometri dal centro di Phitsanulok. Gli automobilisti possono utilizzare l'highway 12, quindi utilizzare Highway 11 e 1115 per Amphoe Noen Maprang. La grotta si trova a 6 chilometri di distanza. Phitsanulok.
Feste, festival, divertimenti.Festival gastronomici e dei souvenir di Phitsanulok si tiene ogni anno in aprile e dicembre, organizzata dal Comune di Phitsanulok e dal TAT nel parco vicino al fiume Nan. La festa offre cibo e prodotti famosi della provincia. ● Regate tradizionali di barche dalla lunga coda, si svolgono sin dai tempi antichi e sono diventate un simbolo di Phitsanulok. Si svolgono ogni anno a settembre accompagnate da vari riti religiosi come offerta di nuovi abiti ai monaci, cambio della veste della famosa immagine del Buddha Phra Phutthachinnarat, premiazioni delle barche meglio decorate e gare di barche tradizionali. Il festival si svolge sul fiume Nan, di fronte a Wat Phra Si Rattana Mahathat Woramahawihan. ● Festa della bandiera che sventola in Nakhon Thai, si tiene il 14° giorno di luna crescente del 12 ° mese lunare. La gente del posto metterà la bandiera sulla cima di Khao Chang Luang ricordando la vittoria di Phokhun Bangklanghao sui Khmer nel periodo Sukhothai. Oltre alla cerimonia religiosa, c'è una bellissima parata di bandiere, gare per la miglior bandiera, concorsi di bellezza. Per altri divertimenti il Phitsanulok Bazar, in via Naresuan, attraversando il ponte ha una grande concentrazione di bar, molti dei quali, se non tutti, hanno hostess. 
 Scarica la E-brochure del TAT su Phitsanulok. 
< Le provincie.
Phitsanulok.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :