Magazine Società

Pillastrini santo domani. La Sutor quando?

Creato il 18 aprile 2011 da Laperonza
Pillastrini santo domani. La Sutor quando? 

Io non seguo il basket giocato da anni. Dovrei stare zitto. Ma credo di avere il bene dell'intelletto e mi picco di usarlo. Quando leggo l'astio contro Pillastrini, quello che una manciata di anni fa a Montegranaro volevano "santo subbeto" mi domando perché. D'accordo il "calore del momento" (the heat of the moment) ma a freddo poi passa. Allora ragioniamo. Cosa c'è che non va alla Sutor? Il gioco? Forse. Manca qualche rinforzo nei vari reparti? Probabilmente. L'allenatore (quello di cui sopra, il santo subbeto retrocesso in purgatorio) non ha le idee chiare? Mi pare evidente. Ma fondamentalmente qual è il problema? E qui parla quello che di basket forse non capisce niente. Poi mi dite.

Credo che il problema sia che in uno sport di squadra conta il territorio. Già, quel fattore imponderabile quanto imprescindibile che si chiama campanile. D'accordo, sono tutti mercenari. Chi li paga li piglia. Oggi giocano qua, domani là, ma quando giocano per una squadra la devono sentire. Devono sentire il calore, la gente, il POPOLO di una squadra. A chi appartiene la Sutor? A Montegranaro? Al Fermano? Al Piceno? Alle Marche? Magari anche un po' all'Abruzzo visto che si pensava di giocare a Roseto? O forse...non appartiene più a nessuno?

Il sospetto che mi viene, da ignorante del basket, è che le uscite ultime del General Manager, che pure ho condiviso, servano a giustificare un'uscita di scena imminente della squadra dal suo utero. Il sospetto è che sia un atto un parto verso una nuova vita per la Sutor. Il sospetto è che si stia cercando di giustificare l'abbandono da parte della squadra verso il suo "suolo natio" per giungere ad altri liti, più proficui e consoni al ventunesimo secolo sportivo. D'altro canto che cosa la terra matrigna ha dato alla Sutor oltre ai natali? A parte l'oltre mezzo secolo di storia? Un palazzetto? No. Qualche supporto se non morale? No. Lo sponsor? Manco. Allora? Che vogliamo recriminare?

E allora, in attesa di definire la sua identità, che vogliamo aspettarci da quella che ancora si chiama Sutor? Fa del suo meglio per restare in A e questo è obbligatorio. Ma debiti d'onore verso la sua terra a quanto pare non ne ha o non ne vuole avere e certamente non li sente. Può vincere così? Forse. Domani vincerà di più, quando avrà capito chi è...e cosa farà da grande. Pare certo che non lo farà a Montegranaro.

 

Luca Craia


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La spina

    "La spina attraente dellacivilizzazione occidentale ha infettato il ricettivo metabolismo africanoalterandone le percezioni, deformandone la morale, deviandone... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • La gente

    "Per un certo periodo ho creduto che la gente mi odiasse perche’ ero piu’ ricco della media, allora decisi di vivere da povero ma la gente non smise di odiarmi. Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • La sorpresa la vorrei…

    sorpresa vorrei…

    Katia 23 aprile La sorpresa nell’ uovo di Pasqua piace molto ai grandi, non solo ai bambini. Se i bambini sperano di trovare un giocattolo, il più bello in... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • La tovaglia

    tovaglia

    Le dicevano: - Bambina! che tu non lasci mai stesa, dalla sera alla mattina, ma porta dove l'hai presa, la tovaglia bianca, appena ch'è terminata la cena!... Leggere il seguito

    Da  Antonio
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La metastasi

    metastasi

    Silvio per l’ennesima volta, annoiando persino i suoi fan, dice che i pm sono un cancro,cosa che non dovrebbe peraltro preoccuparlo visto che aveva promesso di... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ
  • La Curiosità

    Curiosità

    Il dizionario definisce la “curiosità” come “uno spirito di ricerca” o “un desiderio d’imparare e conoscere“.La curiosità è certamente un tratto umano... Leggere il seguito

    Da  Mondozio
    SOCIETÀ
  • La scelta.

    scelta.

    La scelta* di Agostino Pietrasanta I difensori della famiglia sono, per fortuna, numerosi. Essi parlano di una famiglia fondata sul matrimonio e noi siamo... Leggere il seguito

    Da  Uncittadinoattivo
    INFORMAZIONE REGIONALE, POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine