Magazine Cultura

Pittori spagnoli al Museo d’Orsay di Parigi

Creato il 07 dicembre 2011 da Witzbalinka

Apre il 7 ottobre 2011 al Museo D’Orsay di Parigi una mostra dedicata ai grandi appassionati di pittura: stiamo parlando de La Spagna tra due secoli. Da Zuloaga a Picasso, una selezione delle migliori opere del panorama artistico — più in specifico pittorico — spagnolo tra la fine del XIX e inizio del XX secolo. Collabora con il museo, possessore della maggior parte delle opere, la Fundación MAPFRE, anch’essa proprietaria di un’invidiabile collezione di quadri dell’epoca. Nonostante l’eterogeneità delle opere selezionate, l’esposizione si basa su un unico filo conduttore, vale a dire l’influenza dell’ambiente culturale parigino sui pittori spagnoli negli ultimi decenni del XIX secolo e l’inizio del XX secolo.

pittura <b></div>spagnola</b> orsayspagnola orsay" />spagnola orsay" title="pittura spagnola orsay" />spagnola orsay" />

Non è assolutamente da stupirsi che esistesse questa connessione tra la pittura spagnola e quella parigina: la capitale francese, già dalla metà del 1800, è stata il centro artistico per eccellenza a livello internazionale, il perno attorno a cui ruotavano poeti, scrittori, musicisti, compositori, cineasti, attori, ballerini, scultori e pittori. Nei suoi quartieri bohemienne vivevano tutti quegli artisti che adesso riempiono i libri di storia dell’arte ed è lì in cui nascevano tutte le avanguardie artistiche. La saturazione era tale che i manifesti di eventi affollavano i muri della città.

E ovviamente gli artisti spagnoli non potevano rimanere immuni a tale vorticosa forza d’attrazione: Parigi era la città ideale per tutti coloro che volessero imparare o provare a sfondare nel mondo artistico. Nelle opere dei primi artisti spagnoli alla conquista della città, influenzati dal tardo impressionismo, come Casals o Sorolla, nonostante avessero uno stile proprio, vi si può riconoscere uno stile prettamente parigino. Più tardi, Miró, Dalí e il geniale Picasso (che meriterebbe un capitolo a parte) rivoluzionarono la scena artistica, diventando loro stessi gli artisti da imitare.

I commissari dell’esposizione dividono il percorso in due tappe, la cui prima viene suddivisa a sua volta in altre due. In un primo periodo i paesaggi e i temi popolari si impongono in queste due correnti così diverse: da un lato abbiamo la Spagna nera  di Zuloaga e Soleana, dall’altra la Spagna bianca, rappresentata dagli artisti catalani e del levante, rappresentati da Sorolla, Anglada-Camarasa e Casals. La seconda tappa, con l’arrivo delle avanguardie, vede come protagonisti Miró e Dalí, oltre al genio rivoluzionario di Pablo Picasso che fece di Parigi e di tutta la Francia casa sua. L’opera che segna l’arrivo della modernità è rappresentata da Le signorine d’Avignone, datata 1907, quando ancora resisteva il postimpressionismo.

La mostra, organizzata in ordine cronologico, riesce a dare un’idea chiara dell’evoluzione degli artisti spagnoli che approdarono a Parigi in quei tempi. Ricordiamo che con il biglietto di ingresso alla mostra è inclusa la visita al Museo de l’Orangerie. Per maggiori informazioni: http://www.musee-orsay.fr/es/eventos/exposiciones/exterior/exposiciones/article/lespagne-entre-deux-siecles-31727.html?tx_ttnews%5BbackPid%5D=253&cHash=f7495c907e

 

Candela Vizcaíno Only-apartments Author
Candela Vizcaíno


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Panorama | Parigi

    Panorama Parigi

    Parigi è haute couture, non fashion. Parigi è joie de vivre, non romanticismo. E’ una capitale dalla reputazione ben precisa…che ogni giorno lotta per... Leggere il seguito

    Da  Redazione
    VIAGGI
  • Il museo delle calunnie

    Il museo delle calunnie può ora anche chiudere i battenti. I post satirici, sia qui sia su Jujol.com, sono stati resi privati per mia esclusiva volontà.... Leggere il seguito

    Da  Iannozzigiuseppe
    CULTURA
  • Gita al museo

    Gita museo

    autore: Sara Saurini (AttiroKira) Kiroflessioni Qualche domenica fa sono stata a Roma, per godermela al massimo non ho preso nemmeno un autobus, dalla stazione... Leggere il seguito

    Da  Kirolandia
    CULTURA, EVENTI, MUSEI
  • Tanti sardi a Parigi!

    Tanti sardi Parigi!

    Ebbene sì oggi continuando la mitica impresa di far visitare Parigi in tre giorni mi sono diretto alla Tour Eiffel con il mio amico. Nonostante il freddo (oggi... Leggere il seguito

    Da  Danielepipitone
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Piccolo museo

    Piccolo museo

    di Alain Le Saux e Gregoire Solotareff Babalibri – p.314 – e.23,50C’è un libro che consiglio spessissimo alle mamme di bambini di uno o due anni preoccupate... Leggere il seguito

    Da  Centostorie
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Museo della Scienza

    Venerdi 6 Maggio 2011Dopo Canden town, eccoci in metro per raggiungere i Musei che vogliamo assolutamente vedere.Incominciamo da quello della Scienza,... Leggere il seguito

    Da  Alleg67
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Marc Desgrandchamps a Parigi

    Marc Desgrandchamps Parigi

    Il Museo d’Arte Moderna di Parigi fino al 4 settembre mette in mostra l’esposizione monografica del pittore francese contemporaneo Marc Desgrandchamps. Leggere il seguito

    Da  Witzbalinka
    VIAGGI

Dossier Paperblog

Magazines