Magazine Italiani nel Mondo

Pochi,maledetti e subito

Creato il 21 giugno 2010 da Astonvilla
POCHI,MALEDETTI E SUBITO
A Tunas c'e un siciliano che ha vissuto una vita nell hinterland milanese,vive la' pur parlando il peggio possibile di Cuba,ha 65 anni ma dimostra meno e la natura bisogna dire che non e' stata del tutto generosa con lui,ma non lo e' stata con molti frequentatori italici di terre cubane
Questo per fare un quadro del personaggio.
Ha fama non di avere il braccino corto ma di camminare letteralmente sui gomiti.
Ha avuto una ragazza per un paio di anni,per due estati l'ha portata in Italia per i tre mesi canonici ritirandole ogni volta il passaporto per evitare che nel nostro paese prendesse strade differenti.
Ovviamente al rientro dal secondo invito e' stato prontamente mandato a cagare.
Si considera un camajan ma in realta' e' un poverino con una pessima reputazione che a forza di tirare si ritrova dopo 7 anni di vita a Cuba,9/10 mesi all'anno,solo come un cane.
Ogni volta che arriva a Cuba dopo un periodo italiano porta tutto il solito armamentario di orologini,ciabattine,vestitini il tutto da pochissimi soldi nella speranza che questi possano sostituire il doveroso obolo da elargire.
Fra l'altro il tipo considera vecchia una ventenne....giusto per capirci.
Arrivo a Tunas e lo trovo con una bella ragazzetta diciottennne,piu' che bella carina,lo vedo felice e gli chiedo se e' quella giusta.
Mi dice che e' felice che la ragazza non ha pretese,cosa fondamentale per lui,e che la cosa pare che funzioni.
Li vedo come i fidanzatini di Peynet per un paio di settimane poi una mattina lo trovo incazzato nero,mi dice che la tipa inizia a creare problemi,la zia,lui dice,e' una del partito le sta' facendo una testa cosi' perche' lo molli e pare anche che a letto le cose non funzionino piu'.
Una domenica sera con la Favola andiamo in scooter al carnaval de Calixto e la vediamo con....un ragazzetto....
Due giorni dopo la storia e' finita,pare che lei gli abbia detto che torna col "marito" cubano.
In realta' credo che si fosse rotta i coglioni di regalini assortiti e che pretendesse giustamente un po' di....cartaceo.
Perche' quasi 50 anni di differenza hanno un prezzo e se non ci metti il grano per lei portrebbe essere problematico accostarsi con un vecchio per un orologino da un euro.
Quindi ricordiamoci sempre che vanno bene i regali ma quello che conta,con TUTTE,al final e'.....EFECTIVO!
Cuba e' cosi'.....

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog