Magazine Maternità

Prima-primavera... ma come ti vesto??

Da Goldberry
Finalmente primavera!!
Noi quando cambia il tempo cambiamo residenza e da Via 4 Novembre (che solo il nome mette grigiume) ci trasferiamo direttamente al parco vicino. La casa viene utilizzata solo come base per mangiare (neanche sempre) dormire (di notte) e lavarsi (indispensabile, dopo una giornata al parco!!).
In questi giorni il Vichingo ha deciso di festeggiare l'arrivo della bella stagione, svegliandosi alle 6.00 di mattina.
Il problema è che si sveglia urlando indignato tutta la sua fame, quindi in tempo zero, bisogna alzarsi correre in cucina riempire il biberon, inserirlo nel microonde, farlo partire , estrarlo e nutrire il nano, prima che le sue urla disperate sveglino anche la sorella!
L'intera operazione, che dura non più di un minuto e mezzo (50 secondi sono di microonde) destabilizzano i miei neuroni che impiegano dalle 2 alle 3 ore a tornare a reagire agli stimoli esterni.
Quando la Tiranna si sveglia, impiego circa un'ora a convincerla a mangiare, lavarsi e vestirsi.
Quando usciamo i nani devono essere vestiti in modo da affrontare l'intera giornata, cioè, in questo periodo, pesante per la mattina, leggero (mooolto leggero) per il pomeriggio, e pesantino per la sera quando per il rientro a casa, il sole è tramontato e l'aria torna a essere un po' fredda.
La Tiranna viene vestita a cipolla!
Il nano viene vestito, in una maniera più casuale.
Fino a poco tempo fa aveva stabilito una fantastica routine, sveglia alle 7.00, al nido niente nanna, per poi addormentarsi alle 13.00 mentre si torna a casa, alle 14.30 merenda e via, a prendere la Tiranna!
Ultimamente svegliandosi alle 6.00, la mattina crolla, dorme per 40 minuti, non tanti ma sufficienti per tenerlo sveglio durante il tragitto a casa.
Mi auguro sempre che poi venga vinto dalla stanchezza, ma alle 14.30 visto che salta come un grillo mi arrendo all'idea che non si addormenterà tanto presto.
Quindi si esce!
Cosa gli metto? maglietta, avrà freddo? meglio mettere la ventina! e le scarpe? quelle invernali sono troppo pesanti, quelle di tela troppo leggere... meglio non rischiare! metto quelle pesanti! mi fa caldo a guardarlo, ok! metto quelle leggere e quelle pesanti in borsa... in caso che il tempo peggiori!
Felpa, giacca.... e dovrebbe bastare, su a maglietta e ventina! A no! cappello! 2 cappelli, uno leggero, uno pesante... che non si sa mai! Vengo tentata dai calzini di lana... ma visto che non li ha messi per tutto l'inverno resisto!
Pannolino, 2 pannolini! che sai mai rifaccia la stessa cosa dell'altra volta (vedi post  http://lascatolaconlapecora.blogspot.com/2011/02/e-il-pannolino-dove.html), il sacchetto per la raccolta cacca, è gia in borsa dalla passata estate!
Merenda! avranno fame?
2 banane, 2 pezzi di torta, 2 pacchetti di crackers, 2 succhi, bottiglia d'acqua e pane per le papere, che se manca scattano minuti di vero panico!
Manca qualcosa? macchina fotografica che magari si fanno foto, è arrivata la primavera!
Siamo pronti!!
e io come mi vesto? maglietta leggera per adesso, giacca per dopo... forse è meglio la felpa? Ok vada per la giacca di jeans foderata! nella mezza stagione non si sbaglia mai!!
Siamo pronti!
Ho una borsa che non passerebbe il check-in all'aeroporto, ma siamo pronti a tutto!
Tutto tranne che alla nana... la nana ha fame!
La nana si mangia la banana sua un pezzo di torta e mezza banana del fratello, il pane e i crackers vanno alle papere, ma la nana ha tanta fame!
Per fortuna mi sono ricordata il cellulare... e ho chiamato L., deve accorrere immediatamente con un gelato, pena, irreversibile calo glicemico della nana affamata!
Morale della storia: la borsa di una mamma non è mai abbastanza piena!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines