Magazine Cinema

Primeval – Paura primordiale – Michael Katleman

Creato il 11 ottobre 2012 da Maxscorda @MaxScorda

11 ottobre 2012 Lascia un commento

Primeval
Gia’ un film che inizia col pretestuoso "tratto da una storia vera" mi fa girare le balle.
Ora, tutta la vicenda spacciata per veritiera, si svolge in Burundi, si il Burundi, quel luogo per il quale a noi bambini chiedevano gli spiccioli i catechisti e gli assessori, soldini risparmiati e donati con innocenza che finivano direttamente nella rubinetteria d’oro dei signori della guerra in auge nel periodo.
Trascorrono i decenni, oggi i soldi li estorcono coi ricatti morali i cantantucoli milionari per donarli ad altri signori della guerra ma in piu’ ci troviamo tra i piedi un coccodrillone pazzesco lungo come la limousine di un gangsta rapper e piu’ intelligente di una giornalista laureata alla Columbia University.
Con un pretesto piu’ cretino che ridicolo, i protagonisti, due giornalisti e un cameraman, vengono spediti in Africa ad investigare, anzi a catturare il coccodrillo. Ditemi se non e’ roba da imbecilli questa.
Il resto e’ gia’ storia nota, trita e ritrita, con la bestia furbissima che la fa franca, coi cattivi che muoiono tutti, i buoni solo qualcuno, la bella figliola che si fa ben guardare, il cretino che viene punito, l’eroe che viene premiato.
Ma si puo’ dieci anni dopo il nuovo millennio fare cinema cosi’? Se ancora Bellocchio dirige, forse si.
Quando poi viene sostenuta la tesi che non sono i coccodrilli ad essere carnivori bensi’ gli essere umani a farsi mangiare v’e’ la certezza che lo script sia finito in mano al piu’ cretino degli iscritti dell’ALF il che di per se’ e’ una bella sfida, trovare solo un cretino intendo.
Tutto orrendo quindi? Si. Vabbe’, dovendo pensare a qualcosa di buono mi vengono in mente Orlando Jones che non ce la fa proprio a salire su un carro vincente ma ugualmente sa distinguersi e ha grosse potenzialita’ e non ultimo Jurgen Prochnow, un vero gigante che non ha da dimostrare nulla e proprio per questo dispiace vederlo sprecato in simili porcate.
Brutto, brutto, brutto e ancora brutto. Ho gia’ scritto quanto e’ brutto? Bene, aggiungerne ancora a piacere.

Scheda IMDB


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Paura 3d

    Paura

    Tre giovani amici della periferia romana si ritrovano tra le mani le chiavi di una bella villa appartenente al facoltoso Marchese Lanzi (Peppe Servillo), fuori... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA
  • Paura 3D

    Paura

    Marco, Simone e Ale, sono tre giovani della periferia romana. Ragazzi semplici le cui vite sembrano così normali e tranquille da provocargli noia. A irrompere... Leggere il seguito

    Da  Valentina Orsini
    CINEMA, CULTURA
  • Il breve fa paura

    breve paura

    Da che leggo, ho sempre saputo che il romanzo batte, al di là di ogni genere o enormità di pagine, il racconto breve. Cioè, le antologie non se le caga... Leggere il seguito

    Da  Narratore
    CULTURA, LIBRI
  • Goon - Michael Dowse

    Goon Michael Dowse

    Sapete perché Slap Shot è uno dei migliori film sullo sport e probabilmente il migliore mai fatto sull'hockey? Si? No? Ve lo dico lo stesso... perché ci sono gl... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • Michael Ende: Momo

    Michael Ende: Momo

    Esiste un grande eppur quotidiano mistero. Tutti gli uomini ne partecipano ma pochissimi si fermano a rifletterci. Quasi tutti si limitano a prenderlo come vien... Leggere il seguito

    Da  Martinaframmartino
    CULTURA, LIBRI
  • Michael Crichton - Mangiatori Di Morte

    Michael Crichton Mangiatori Morte

    Autore: Michael Crichton Editore: Garzanti: Titolo originale: Eaters Of The Dead Pagine: 171 Voto: 2/5 Pagina di Anobii Acquista su Amazon Trama del libro: Il... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    CULTURA, LIBRI
  • Michael Morgenstern

    Michael Morgenstern

    Le opere di Michael Morgenstern hanno donato colore e originalità a svariate copertine di libri e riviste. Tra i suoi clienti ci sono anche Adobe, The New York... Leggere il seguito

    Da  Ant
    ARTE, CULTURA, LIBRI, MUSICA, TALENTI

Magazines