Magazine Diario personale

Puke ’till u punk

Da Rory

Puke ’till u punk

Ciao sono una deficiente di cinquecento anni che si sbuccia ancora le ginocchia. Amatemi. Amate anche le mie gambe schifose.

EDIT: ecco la foto giusta! grazie all’amico fotografo che me la ha scattata con simpatia!

Vi domanderete come mi sono sbucciata le ginocchia, quindi vi do due versioni, quella figa e quella sfigata a morte (ovvero la realtà):

- Come vorrei che fosse: stavo pogando felicemente durante un concerto di Aucan (per fare indie) ma improvvisamente un punk quarantenne mi ha gettato per terra e questo è il risultato perché avevo gli shorts in jeans che mi dovevo fare figa, sapete come succede.

- Come è successo: camminavo allegramente col CorSera sotto il braccio quando, non so come, sono caduta lunga lunga a terra. Un vigile s’è avvicinato a me, credendomi forse ubriaca e mi ha chiesto se volevo andare all’ospedale. Una signora col passeggino m’ha offerto una salviettina inumidita. Non è uscito sangue, mi sono solo fatta due melanzane.

Se unite questo al fatto che il mio pc fa ancora i cazzi suoi, nonostante sia stato pulito e abbia una batteria nuova d zecca, il mio cellulare stamattina non s’accendeva e ci sono volute sette madonne e mezzo per farlo, in tutto questo dovevo anche posare come modella per un amico fotografo (quello di cui sopra) e m’è dispiaciuto molto presentarmi come una deficiente con tanto di ginocchia da preadolescente ma per fortuna m’ha capita.

Quindi, è vero che Barbara D’Urso dice che la sfiga non esiste ma io personalmente sto prenotando una vacanzina a Lourdes perché qui c’è qualcosa che non va. Oppure questo periodo di sfiga tremenda si concluderà con una grossa grossa proposta allettante a cui non potrò rifiutare?

Dite che devo farmi regalare un corno anti sfiga? 

p.s. come direbbe AnalBeat di “50 sfumature di minchia” ODDIOHHH NON POTRO’ METTERMI IN COSTUMEEEEH! Ma quando mai, mi metto col costume pure co’ ‘ste ginocchia rotte e mi atteggio a punk di strada.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :