Magazine Diario personale

Puntoeacapo

Da All_aria @all_aria

E' soltanto un punto di partenza. Solo quello. Non faccio che ripeterlo a me stessa, nella speranza che io possa riuscire a contenere l'agitazione. Perché, sì, è un punto di partenza. Ma è l'ennesimo. Ed è il punto di arrivo ciò da cui invece vorrei andare. Per tornare indietro o, all'occorrenza, per decidere di restare, senza mai insomma vagare a vuoto in cerca di una meta. La meta in quel caso l'avrei già e dove mi trovo la meta manca. C'è un'infinità di oggi e nessun domani. E io mi chiedo come si possa vivere di questo. Come si possa vivere di mille partenze senza ritorno. Ho voglia di saltare, di sperimentare, di conoscere e provare cose nuove e con questa valigia piena sempre delle stesse cose mi sento sempre più pesante. Ho voglia di partire, ma verso una destinazione che credo non essere né qui né altrove. Forse non esiste. Forse è già lontana. Forse non c'è più in un'Italia che cambia e perde tratti, pezzi di viaggi fondamentali per segnare l'arrivo. Mi sento parte del cambiamento, solo non so ancora usarlo e non so se saprò farlo mai. E il tempo passa e ho paura, di fare tardi, di fermarmi in questo punto che non sento mio.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :