Magazine Maternità

Quale censimento?

Da Wising
Quale censimento?"Censimento? Quale censimento? Io l'ho visto un censimento, è andato di là, seguimi!!!"
Stamattina ho trovato nella cassetta della posta una grande busta e ho pensato "cosa diavolo vuole l'Istat da me?" Apro e mi trovo in mano una cartella lunghissima, quella del censimento. Perchè c'è un censimento!
L'Istat  vuole sapere tutto, una pappardella che non finisce più.
Ecco, nel caso non sapessi cosa farne di un'oretta, adesso lo so.
Mi preoccupa il fatto di dimenticare le cose, di non farci caso.
E' come se tutto il mondo fosse solo quello compreso tra Cigolino, GF e me.
Manco abitassimo nel mulino bianco.
Tutto mi sembra lontano, come se non mi riguardasse.
Non mi riconosco più.
Qualunque programma in Tv che non sia un bel film non mi interessa.
Ieri sera ho odiato Lavitola che mi ha separato, per un tempo lunghissimo, da "Uomini che odiano le donne", che è slittato di più di un'ora. E quindi poi me lo sono dormito.
Mi si sono ristrette le vedute e avvizzite le cellule della memoria.
Se sparassero i miei neutrini celebrali nel tunnel Gelmini, li ritroverebbero solo anni dopo, arrancanti, vagabondi, dimentichi.
Altro che velocità della luce.
Dori (Alla ricerca di Nemo) è il mio profeta.
Ecco, è questo che succede a una neo-mamma. E' bene che si sappia.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines