Magazine Media e Comunicazione

Qualificazioni Mondiali Brasile 2014, gli Azzurri vogliono il visto: Italia-Repubblica Ceca alle 20.45 in diretta tv su Rai 1 e Rai HD

Creato il 10 settembre 2013 da Nicoladki @NicolaRaiano
Qualificazioni Mondiali Brasile 2014, gli Azzurri vogliono il visto: Italia-Repubblica Ceca alle 20.45 in diretta tv su Rai 1 e Rai HD Qualificazioni Mondiali Brasile 2014, gli Azzurri vogliono il visto: Italia-Repubblica Ceca alle 20.45 in diretta tv su Rai 1 e Rai HD È un Prandelli alla Conte, quello che parla alla vigilia di Italia-Repubblica Ceca (in campo stasera alle 20.45 in diretta tv su Rai 1 e Rai HD), la gara che potrebbe regalare agli Azzurri, con un successo, la qualificazione a Brasile 2014, inteso come Mondiale. Perché il c.t. della Nazionale definisce lo Juventus Stadium di Torino "lo stadio più bello d’Italia, forse d’Europa", e dice di confidare nella carica dei 40.000 tifosi per chiudere la pratica qualificazioni con due turni d’anticipo, rendendo terreno di esperimenti le prossime gare di ottobre con Danimarca a Copenaghen e Armenia a Napoli. Per il resto l’allenatore dell’Italia non concede niente: niente spiragli sulla formazione, e neppure sul suo futuro. Perché vuole "evitare sorprese e tenere alta la concentrazione".
E dunque ecco il Prandelli pensiero "Dal punto di vista nervoso non dovremo sbagliare nulla. La sofferenza con la Bulgaria a Palermo è stata dovuta alla stanchezza, ma siamo rimasti ordinati, saper soffrire è una qualità, per una squadra. La Repubblica Ceca si gioca le ultime opportunità, ma noi vogliamo chiudere la pratica, ottenere la qualificazione. E’ il nostro grande obiettivo, e una grande opportunità. La formazione? Non voglio dare vantaggi agli avversari. De Rossi dietro? Mi piace pensare di avere lì (da centrale di una retroguardia a tre) un centrocampista in più. Loro hanno un centrocampo tra i migliori d’Europa. Balotelli e Osvaldo titolari? Non dico nulla. Il mio futuro? Ripeto che dopo la qualificazione avremo l’opportunità di essere più chiari. La qualificazione eventuale già con due gare di anticipo? Non mi interessa. Conta solo qualificarsi. Il girone era composta da squadre forti, quelle dell’est europeo stanno crescendo. L’entusiasmo di Torino per la Nazionale? Sì, me l’aspettavo. Giochiamo nello stadio più bello d’Italia, forse d’Europa. Molte persone colgono l’occasione per venire a vedere la Nazionale. I rapporti tra Juve e Figc? Negli ultimi mesi c’è stata collaborazione, è stata stemperata ogni precedente negatività".
Per quanto riguarda la formazione di stasera, Cesare Prandelli medita comunque il ritorno al 3-5-2. Così almeno è emerso dalle prove tattiche domenicali, effettuate a porte chiuse. La difesa dovrebbe essere, dunque, di nuovo a tre. L'ultima volta fu nella semifinale della Confederations Cup di Fortaleza contro la Spagna (0-0 e vittoria delle furie rosse ai rigori). Quindi De Rossi dovrebbe agire in mezzo a Bonucci e Chiellini; in mezzo linea a cinque con Maggio e Giaccherini esterni, Pirlo in regia, Candreva e Montolivo interni. Davanti Balotelli e Osvaldo (oggi provati separati).
Tre punti per volare ai Mondiali, tre punti per celebrare il record di Gigi Buffon, che questa sera, nel suo stadio, raggiungerà Fabio Cannavaro a quota 136 presenze in maglia azzurra, i due più presenti di sempre.
Qualificazioni Mondiali Brasile 2014, gli Azzurri vogliono il visto: Italia-Repubblica Ceca alle 20.45 in diretta tv su Rai 1 e Rai HDLa Repubblica Ceca non ha alternative invece stasera contro l'Italia: vuole conquistare tre punti per tenere vivo il sogno Mondiale. "Sappiamo che la nostra è una situazione molto difficile, abbiamo bisogno di punti e dobbiamo farli adesso. Vogliamo vincere ma non giocare senza cervello" sintetizza il Commissario tecnico, Mikhal Bilek. Una situazione, questa, in cui i cechi si sono infilati venerdì scorso perdendo in casa contro l'Armenia. "Durante la mia gestione, sono stato sotto pressione varie volte - rileva il Ct ceco - ma questa è una delle più difficili. Rimango comunque sempre ottimista, penso positivo e spero nella vittoria". Il crollo contro gli armeni è stato duro da digerire. "C'era profonda delusione nel gruppo - ammette Bilek -. Il nostro problema più grande sono state le partite in casa, perché non siamo riusciti a conquistare molti punti. Ora però dobbiamo lottare, finché abbiamo l'ultima chance a disposizione non la perdiamo". Bilek si affiderà anche alla classe di Thomas Rosicky. "Siamo nella situazione peggiore degli ultimi quattro anni, abbiamo però un'ultima opportunità e vogliamo lottare", afferma il fantasista dell'Arsenal. Che applaude Gigi Buffon ("E' un giocatore fantastico") e sprona Mario Balotelli. "Lo conosco bene - dice - è un ottimo giocatore, ha un grande potenziale. Andrà ancora meglio se si calma un po', sarà sicuramente una questione di età".
La partita Italia-Repubblica Ceca andrà in onda in diretta televisiva su Rai 1 e Rai HD con la telecronaca di Stefano Bizzotto, il commento tecnico di Beppe Dossena e gli interventi da bordo campo di Alessandro Antinelli. Collegamento dallo Juventus Stadium di Torino a partire dalle 20.30 con lo studio di presentazione animato da Marco Mazzocchi e Bruno Gentili. Prima, durante e dopo il match le interviste ai protagonisti raccolte da Aurelio Capaldi e Amedeo Goria. Dalle 23.00 il post partita proseguirà su Rai Sport 1.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog