Magazine Società

quella che correva che facevamo in casa

Creato il 13 ottobre 2011 da Pesa
Che i bambini d'oggi siano la più intelligente forma di vita presente sulla terra è un fatto assodato. Già in passato ebbi modo di constatare che questi infanti del nuovo millennio sono un passo avanti anche rispetto agli adulti più navigati. 
Ennesima dimostrazione l'ho avuta un paio di giorni fa, per una storia che ha dell'incredibile. O forse no. Nel senso che ora vi racconterò cosa è successo, poi analizzeremo diverse tematiche che mi lasciano perplesso. 
A lavoro, ascoltando i discorsi tra il mio capo(a) e una sua amica, riuscii a carpire che la figlia duenne di quest'ultima passò la notte precedente a piangere, lamentarsi, urlare e quant'altro. Il motivo era molto semplice la povera infante era stata svegliata da un terribile, ma che dico terribile, terrificante! incubo. Citando la madre, ecco il motivo di cotanta disperazione:
«Una notte indicibile, avevo la bambina che si lamentava e piangeva urlando: "Mamma! Mamma! Berlusconi e Fantola (candidato sindaco - perdente - a Cagliari per il PDL) mi hanno rubato il ciuccio!"».
Beh, sì, ora potremmo tutti quanti ridare dopo le illazioni della povera bambina, ma proviamo a pensare ad una cosa. Perché questa bambina, a soli due anni, conosce Berlusconi e Fantola? Perché associa questi due nefasti personaggi al male? (Nulla di sbagliato in questo, per carità). Semplicemente perché l'ha sentito in casa. Vivere in una casa di medio-alta borghesia, in cui si è attorniati da persone di spettacolo o cultura,  stile "Caterina va in città" - bellissimo film - o "Un qualsiasi film di Muccino" - stupidissimi e bruttissimi film - può essere deleterio per la natura del bambino. Infatti il povero pargolo viene sin dall'infanzia caricato di un peso che non gli compete, proprio come la politica, gli impegni sociali, le lotte di classe e quant'altro. 
I bambini son fatti per guardare i cartoni animati, correre nei parchi, sporcarsi, sbucciarsi le ginocchia, piangere perché si son tagliati o perché non son riusciti a segnare un gol.
I bambini devono essere bambini, e l'unico incubo che possono fare non è di certo il furto del ciuccio da parte di due politici; l'unico incubo concesso ad un bambino è il diventare adulto. 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La casa che brucia

    Lo sentita così tante volte, questa metafora della casa che brucia, per indicare la nostra economia in pericolo, che quasi mi dimenticavo che le persone che... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • a che titolo

    Qualcosa sta cambiando? I lettori di Libero, de Il Giornale e anche del Foglio (rarissimi), almeno quelli che mi capita di incontrare, normalmente caratterizzat... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ
  • Che succede in Siria?

    succede Siria?

    Domenico Losurdo Notizie tragiche e dettagli raccapriccianti giungono da quel paese, ma è difficile distinguere tra verità e manipolazione, tra legittime... Leggere il seguito

    Da  Domenicolosurdo
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Quella norma che “non tutela l’informazione”

    Quella norma “non tutela l’informazione”

    Io, per T-MagVoci dell’ultima ora vorrebbero la norma probabilmente “in archivio”. Ma se ne sono sentite tante in questi giorni, anche il possibile ricorso al... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • A che prezzo?

    Giravo per il World Wide Web sperando di rilassarmi, come al solito.Dopo giornate intere passate a leggere di politica e gli esami finalmente finiti un po'di... Leggere il seguito

    Da  Missxd
    SOCIETÀ
  • Che succede in Egitto?

    succede Egitto?

    Di Paolo Gallazzi il 11 ottobre | ore 12 : 42 PM Dopo gli scontri di domenica notte tra cristiani copti e esercito, che hanno causato la morte di 24 persone ed... Leggere il seguito

    Da  Dailyblog.it
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Quella che non sei, quella che non sei non sarai

    Quella sei, quella sarai

    Si notano le mie leggerissime origine meridionali dal fatto che:Faccio e prendo caffè a tutte le ore.A tutte, vi dicoNon venitemi a trovare alle undici di... Leggere il seguito

    Da  Punzy
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine