Magazine Italiani nel Mondo

Quelle che ci restano sul gargarozzo

Creato il 30 maggio 2010 da Astonvilla
Quelle che ci restano sul gargarozzo
30/07/2008
Una sera ero in disco a Las Tunas col mago,allora ancora a piede libero,ero solo,nessuna femmina sotto mano,ero li' per vedere come buttava,era un giovedi',serata in cui scendono dal monte le guajirite nella speranza che ci fosse qualcosa di decente.
La disco era quasi piena e a un certo punto vedo una cubanita,sui 22/23 piccolina ma con un davanzale importante.
Diciamo parecchio carina ma non una top model,appena inizia ballare il mio giudizio su di lei diventa ancora piu' positivo....
Ballava da Dio,mi sono sempre piaciute quelle che si muovono bene in pista anche perche',come dice il primo assioma di Aston,chi si muove bene in pista e' possibile che en la cama ti rivolti come un pedalino...
La guardo muoversi estasiato ma come ogni tanto accade le cose non vanno mai come desideriamo.
La sfiga e' sempre in agguato amici miei
Era accompagnata,il suo caballero era un italiano anche giovane e piacente ma,almeno a vista non da mettere sul dollaro al posto dell'aquila.
Camicina bianca di 3 traglie piu' piccola,capello impomatato...,credo napoletano o giu' di li'...(lo dico perche' era napoletano e nulla piu'...) girava con una bottiglia di Havana 7 in mano da cui beveva a gargarella accompagnato con un maricon storico della disco,uno di quelli che quando c'e' da scroccare qualcosa e' sempre in prima fila.....
Il classico italiano che vuol far vedere che e' ...inserito....
Praticamente era in giro per la disco facendo lo splendido col bagasciame solito lasciando solo quel piccolo fiorellino......a quel punto un gentiluomo sabaudo di vecchio stampo non puo' permettere che venga perpetrata una simile onta ai danni di siffatta donzella.....e di conseguenza appena la fanciulla va ai cessi come un aura la seguo e la blocco...
Niente stava col pirla da qualche giorno,non ne poteva piu',ma lui pochi giorni dopo andava via e lei aspettava il sudato e meritato tfr.
Mi faccio dire dove abita e le prometto....vabbe'....le dico che la passero' a trovare non appena il tipo portava via i maroni.
Nei giorni a seguire l'ho vista in spiaggia un paio di volte,anche io non ero solo e la cosa e' morta li'.
Poi sapete come funziona,avevo ancora 3 settimane da farmi e l'agendina brulicante di nomi...insomma non l'ho piu' cercata.
Verso la fine della vacanza conosco una bailarina e mi metto con lei,una sera andiamo in disco e mi porto dietro anche 4 ballerine del corpo di ballo di Tunas
Entriamo e dopo un po' vedo che la tizia che stava con me va ad abbracciare una fanciulla e me la porta a conoscere.
Era lei.
Avevano studiato insieme danza alla scuola di arte per un paio di anni e si erano un po' perse di vista,colgo nello sguardo della fanciulla un rimprovero,forse perche' non l'avevo piu' cercata....e a quel punto la cosa,per ovvi e comprensibili motivi non era piu' fattibile.
Ogni tanto ci capita qualche storia che va in modo diverso da come speravamo,qualche donna che ci e' rimasta sul gargarozzo,qualcuna con cui avremo voluto stare ma vuoi per le circostanze,vuoi per i soliti casini o vuoi,capita anche,perche' non c'e' l'ha data.......non e' entrata nei nostri orizzonti.
Anche questa e' Cuba.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :