Magazine Cultura

Recensione "Baci, Brividi e carezze" di Madeline Hunter

Da Selly82 @SellyMoon

Recensione Inghilterra, 1818 - Verity Thompson non può credere alle parole del tenebroso Conte di Hawkeswell, l'uomo che è stata costretta a sposare: se lei gli concederà tre baci al giorno, lui rinuncerà a esercitare i suoi diritti coniugali e prenderà in considerazione la possibilità di accordarle l'annullamento. Verity, che vede il suo sogno di libertà farsi vicino, accetta. Purtroppo, non ha considerato che ci sono baci e... baci e ben presto capisce che il marito è un vero maestro di seduzione. Così, tra occhiate ardenti ed erotiche allusioni, tra un provocante sfiorarsi di labbra e una languida carezza, si ritrova nel suo letto, catturata dalla sua malia. E mentre il fuoco della passione si accende nelle sue vene, anche l'idea di passare il resto della vita insieme acquista un fascino tutto nuovo...
La mia opinione:
Come amante dei libri romance ho sempre letto molto volentieri i romanzi scritti da Madeline Hunter, perciò quando mi si è presentata l’occasione di leggere in anteprima il romanzo “Baci, brividi e carezze”, in uscita questo mese per la collana I grandi romanzi storici Seduction editi dalla Harlequin Mondadori, sono stata molto felice.
Stranamente, questa volta ad attirarmi principalmente non è stata la copertina del libro (seppur bellissima) ma la trama. Fantastica l’idea del Conte di Hawkeswell di conquistare la sua reticente sposa con tre baci al giorno. Ingenuamente la giovane Verity (moglie del conte) accetta pensando che i baci siano innocenti come una giovane donna casta crede che siano, perciò quando scopre che in realtà il bacio si può trasformare in qualcosa di più erotico ed emozionante inizia a mutare i suoi sentimenti verso il marito.
Come in qualsiasi storia d'amore anche questa è contornata da alti e bassi nella coppia, ma la cosa che rende questo libro simpatico sono i “battibecchi” continui tra Verity che ha un carattere forte , caparbio e testardo ed il conte di Hawkeswell, anche lui molto testardo e poco incline a perdere le schermaglie verbali.
Il modo di scrivere della Hunter è sempre scorrevole, piacevole, mai pesante e ripetivo, perciò consiglio a tutte le amanti del genere romance di leggere questo libro, non ne sarete dispiaciute.
Recensione Recensione

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :