Magazine Cultura

RECENSIONE: "Brianza Night Blues", di Omar Gatti

Creato il 10 marzo 2014 da Beachild

TITOLO: Brianza Night Blues
AUTORE: Omar Gatti
EDITORE: La Ponga Edizioni
LINK ACQUISTO: Amazon

IL MIO VOTO: 2 su 5

LA MIA RECENSIONE:
Il libro è una raccolta di racconti ambientati, come suggerisce il titolo, in Brianza. La posizione di rilievo riservata all'ambientazione è innegabile ed emerge di continuo, sia attraverso le descrizioni dei luoghi che ricorrendo a modi di dire, intercalari e dialettalismi tipici della zona. Si può pertanto affermare come la Brianza stessa sia il protagonista principale dell'opera, un protagonista che permea trasversalmente tutti i racconti. E l'efficacia con cui la narrazione viene legata al territorio è uno dei punti a favore del libro.
Quello che convince meno è lo stile. Sebbene la forma sia sostanzialmente corretta, con appena un paio di refusi che si possono ascrivere a sviste in fase di editing, e il testo proceda con scorrevolezza e mai appesantito più del necessario da descrizioni eccessive, dopo tre o quattro racconti emerge un problema. Il problema, nello specifico, riguarda la scarsa varietà di situazioni e di tematiche. Con l'eccezione di qualche racconto più strutturato, la maggior parte di quelli che compongono l'opera sembrano diverse declinazioni di una stessa storia. Cambia il personaggio (anche se spesso le riflessioni e le motivazioni sono sovrapponibili tra protagonisti di storie diverse), cambia la dinamica, ma la vicenda resta fondamentalmente la stessa. Così altri aspetti positivi, come un certo "cinismo" narrativo che in qualche sfaccettatura mi ha ricordato Stephen King, passano in secondo piano, soffocati dalla mancanza di novità e originalità. 
Altro difetto è la straordinaria brevità di alcuni racconti, poco più che "fotografie" che pure non stonerebbero nella struttura del libro, se però i loro protagonisti introducessero qualche elemento di unicità in più. Al contrario, queste brevissime storie sembrano prodotte dalla necessità di trascrivere un'idea, una sensazione, un'immagine, al servizio della quale si inseriscono personaggi bidimensionali appena abbozzati.
In conclusione, il mio suggerimento all'autore è di mantenere e coltivare l'approccio stilistico alla narrazione, cercando nel contempo di sviluppare e approfondire la cura dei personaggi e degli intrecci narrativi. 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines