Magazine Cinema

Recensione: Guardiani della Galassia

Creato il 27 ottobre 2014 da Giobblin @MrGiobblin
Recensione: Guardiani della Galassia
Finalmente anche noi mangiaspaghetti, ultimi tra gli ultimi, abbiamo avuto il piacere di guardare Guardiani della Galassia nelle nostre sale cinematografiche.E' valsa la pena aspettare?Yep.E' proprio il caso di dire believe the hype, perchè Guardiani- come potete leggere più o meno ovunque per il Web- è un Gran Bel Film.
Un pò perchè è una delle aggiunte più insolite e interessanti del Marvel Cinematic Universe, un pò perchè rilancia con successo la space opera scanzonata (ma epica) che Una Nuova Speranza aveva inaugurato nel 1977, e un pò perchè si tratta di una scommessa impossibile vinta da quel mattacchione di James Gunn.
Recensione: Guardiani della Galassia
Già, perchè quando venne annunciato che sarebbe stato il regista di B-Movies come Slither o Super ad occuparsi di un film Marvel basato su di una semisconosciuta banda di eroi galattici, i detrattori erano già lì a sfregarsi le mani e a gridare FLOP!
E invece voilà, Gunn ti sforna una fantastica pellicola col cuore da B-movie che sbanca i botteghini, proietta i Guardiani verso il successo globale, e fa mangiare il cappello a tutti i naysayers.E no, non si tratta di una baracconata alla Bayformers da "guardare a cervello spento" (Dio, quanto odio quella frase), ma di due-ore-due di solido divertimento col cuore grande così.
Recensione: Guardiani della Galassia
E' Una Nuova Speranza, ma tutti i protagonisti sono canaglie alla Han Solo (o Chewbacca, nel caso di Groot); c'è sens of uònder a profusione e ogni location lascia a bocca aperta; colonna sonora azzeccatissima; azione (ovviamente) e risate per grandi e piccini, specie la battuta su Pollock che mi ha ucciso; e citazioni (Marvel e non) in grandissima quantità.
Chris Pratt è ormai una garanzia e un attore di punta da tenere assolutamente d'occhio (lo rivedremo presto in Jurassic World), e l'adorabile faccia da schiaffi Star-Lord è da applausi.Ma il resto del cast non è da meno, e ogni singolo Guardiano ha il suo momento per lasciare il segno.
Recensione: Guardiani della Galassia
Guardiani della Galassia è ufficialmente parte della Top 5 del MCU, insieme a The Winter Soldier, al primo Iron Man e ovviamente ad Avengers. L'unica grossa pecca è- tanto per cambiare- il villain della storia, ovvero Ronan l'Accusatore. Un personaggio che nei fumetti è di gran lunga più sfaccettato, qui ridotto a fanatico terrorista "perchè si". Nebula, interpretata dalla stupenda Karen Gillan, lascia più il segno- ma anche lei non viene sfruttata a dovere.Anche Thanos poteva fare qualcosina in più, oltre a galleggiare minacciosamente.E' un problema serio per il MCU, che fino ad adesso ha prodotto UN villain degno di nota (Loki, of course), sacrificando sull'altare della semplicità il Teschio Rosso, Malekith e Alexander Pierce.Speriamo in bene per Ultron.
Recensione: Guardiani della Galassia
E adesso hop, tutti al cinema a vederlo, chè ne vale la pena.Se per caso vi venisse voglia di leggere qualcosa a proposito dei Guardiani fumettistici, ho una guida pronta per voi!E voi che ne dite di questi Guardiani?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines