Magazine Cultura

Recensione: IL CASO MALONEY

Creato il 07 giugno 2012 da Sarabooklover
Recensione del libro "Il caso Maloney" di Graham Hurley.
Recensione: IL CASO MALONEYTitolo: Il caso Maloney
Serie: Joe Faraday, vol. 1
Autore: Graham HurleyTraduzione: Mara BevilacquaCasa editrice: TimeCRIMEPagine: 368Data di pubblicazione: 26 Aprile 2012Prezzo: 7,70
Sinossi: Stewart Maloney è scomparso nel nulla: l’ispettore Joe Faraday è convinto che sia stato assassinato. Ma ci si può basare su una semplice intuizione in un luogo come Portsmouth, una delle città più povere e violente d’Inghilterra, dove le uniche leggi sono il traffico di droga e il crimine, e la sola regola è l’omertà? Sprecare energie dietro un presunto caso di omicidio è una perdita di tempo che Joe non può permettersi. Ma Faraday sta lottando anche contro altro: sotto un cielo grigio che incombe, nel quale solo il volo degli uccelli sembra avere ancora una direzione e un senso, i demoni di un passato che lo ossessiona non gli concedono tregua. Perché ritrovare Stewart Maloney vivo o morto è il perno intorno al quale ruota ormai la sua intera esistenza: e fallire significherebbe arrendersi a quei demoni, arrendersi alla follia...

La mia opinione: "Il caso Maloney" è un romanzo thriller-poliziesco che ha per protagonista Joe Faraday, ispettore della polizia di Portsmouth, nella costa meridionale dell'Inghilterra. Questo volume fa da apripista ad una serie molto prolifica (in Inghilterra conta attualmente 12 libri) che avrà per protagonista lo stesso personaggio, ovvero l'ispettore Faraday. Personalmente ero curiosissima di leggere questo libro, proprio perché essendo il primo di una serie volevo farmi un'idea se continuarla a leggere prossimamente o meno.Innanzitutto ci tengo a precisare che il genere di questo romanzo è a tutti gli effetti un POLIZIESCO, mentre la componente thriller è poco marcata. Infatti l'autore tende a dare moltissimo spazio alle relazioni che intercorrono sia all'interno della polizia locale, che all'esterno. Le descrizioni di degrado della città in cui è ambientata la storia servono a denunciare una società sull'orlo del baratro, dove la criminalità è talmente radicata da non destare quasi più interesse. Le forze dell'ordine agiscono meccanicamente, disilluse, senza motivazione, e non sono rari episodi di corruzione e di traffici illeciti anche all'interno della polizia stessa.L'ispettore Faraday è invece un eroe integerrimo, che crede ancora alla giustizia, ed è per questo che si andrà a invischiare in un caso, il caso Maloney appunto, che tutti gli consigliano di lasciare perdere perché sembra essere destinato a rimanere irrisolto.Lo stile di scrittura è molto accurato e descrittivo, non noioso, ma tende nel complesso a rendere la storia un po' troppo flemmatica. La prima parte del libro stenta a decollare, non si riesce a capire quale sarà il fulcro intorno al quale ruoteranno gli avvenimenti. Sarà infatti soltanto dopo pagina 100 che verrà puntata l'attenzione sul caso Maloney, che come da titolo sarà l'indagine centrare del romanzo. Ma anche dopo questo "giro di boa" il ritmo narrativo tenderà sempre ad essere abbastanza lento, con moltissimi concatenamenti e intrecci che tengono impegnata la mente del lettore, ma senza la suspense e i colpi di scena che ci si aspetta da un thriller. Oltre all'indagine principale la narrazione spazia verso altre vicende criminali correlate, in particolare sui giri di droga, corruzione e violenti regolamenti di conti. Non verrà risparmiata neanche la vita personale di alcuni personaggi principali, il protagonista in primis. Neanche l'ultima parte del libro, quella in cui verrà scoperta la verità sul caso Maloney, riesce a destare troppo entusiasmo, i colpi di scena finali scorreranno lisci, senza picchi di tensione. "Il caso Maloney" è un romanzo poliziesco di ampio respiro, adatto a chi ama scoprire i misteri un poco alla volta, adatto a chi ama i concatenamenti e a chi preferisce soffermarsi sui dettagli, piuttosto che sui finali ad effetto.
E ora, per dare una migliore panoramica, passiamo a esaminare bene le varie parti che compongono il libro:
Cover: La cover la trovo bellissima, amo la gradazione di colori verde che la contraddistingue. Le cover originali sono queste:
Recensione: IL CASO MALONEYRecensione: IL CASO MALONEY
Come vedete la cover italiana è stata ripresa dalla seconda versione, una scelta a mio avviso azzeccatissima: è la migliore!
Stile di scrittura: Lo stile di scrittura è di tipo dettagliato e descrittivo. L'autore ama descrivere gli ambienti circostanti, come anche i personaggi e la loro vita personale. Nel complesso il romanzo risulta scorrevole, anche se io personalmente amo i thriller con un ritmo più veloce, se fosse stato di genere diverso lo avrei apprezzato molto di più.
Idee alla base della storia: Ci sono sicuramente alcuni dettagli originali, soprattutto per quanto riguarda la dinamica degli eventi che si scoprirà solo alla fine, ma in generale, se si esclude la ricostruzione dei fatti finale, mi è sembrata una storia piuttosto ordinaria.
Caratterizzazione dei personaggi: I personaggi sono molto ben caratterizzati e descritti. Come ho già detto, è prerogativa dell'autore fornire descrizioni molto esaurienti e ciò non riguarda solo ambienti e contesti sociali, ma anche i personaggi, che risultano quindi perfettamente tridimensionali e credibili.
Editing e traduzione a cura della casa editrice: Mi è sembrato tutto ben curato, ho contato solo un paio di piccoli refusi.
voto:Recensione: IL CASO MALONEY
Acquisto consigliato? Sì e no. In generale come romanzo l'ho trovato buono e ben strutturato, però sono rimasta un po' delusa per il fatto che venga dato molto spazio alla parte poliziesca e molto poco a quella thriller. Se siete amanti dei thriller da batticuore, di quelli che vi stupiscono pagina dopo pagina con risvolti inaspettati e colpi di scena da brivido vi anticipo già che questo libro non fa per voi. Se invece amate i polizieschi e le trame complesse e intrecciate ne rimarrete soddisfatti. Se siete in dubbio e volete farvene un idea migliore però vi consiglio assolutamente di provare, il prezzo lancio della casa editrice è ottimo, ed essendo il primo libro di una serie partendo da questo sarete sicuri che non vi state perdendo nulla!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines