Magazine Cinema

Recensione inception

Creato il 09 settembre 2010 da Jeffsoftly

locincep

Locandina 'Inception'

VOTO: 8.6

-

Sogni. Un mondo a se stante ricco di fascino e mistero.

Ecco su cos’è basata l’ultima magia del principale regista del ventunesimo secolo (e non sto esagerando) Christopher NolanCon questo film (che definire semplicemente ‘film’ è un’eresia), quest’uomo è riuscito a colpirmi ancora una volta nel cuore, tirando fuori dal cilindro una sceneggiatura assolutamente straordinaria!

Era il 2005 quando vidi il primo film di Nolan, ovvero il primo dei due Batman (Begins). In seguito vidi Memento (2000) e Insomnia (2002) ma, pur essendo tutti e tre sopra la media, non fu nessuno di loro a farmi innamorare di questo regista. Nel 2006 uscì The Prestige (uno dei miei film preferiti) e fu allora che affermai: “Christopher Nolan è un genio!“. La consacrazione arriverò due anni più tardi, con The Dark Knight. Insomma, con una breve carriera e tutti titoli di pregevole fattura, Nolan ha chiuso nel migliore dei modi un decennio perfetto!

Dopo questa breve parentesi volta alla mia ammirazione verso Chris, soffermiamoci a parlare di Inception.

Come detto, Inception prende in esame il mondo dei sogni in un modo del tutto particolare e diverso da come l’avete mai visto prima, in un modo affascinante ma pericoloso, misterioso e perchè no, anche divertente.

Protagonista del film è Cobb, un uomo, che accusato ingiustamente dell’omicidio di sua moglie, è costretto ad allontanarsi dai suoi due figli, e l’unico modo che ha per riavvicinarsi a loro è accettare una proposta di lavoro molto rischiosa che lo porterà una volta per tutte a confrontarsi con il suo subconscio. Egli è interpretato in modo sublime dal grande Leonardo DiCaprio, che viene affiancato da una sempre splendida e brava Ellen Page (Juno). Le scene d’azione non mancano, la trama è perfetta in ogni minimo particolare. Durante la visione della pellicola non noterete nessuna sbavatura nè da parte del regista, nè degli attori presenti.

La durata del film è di circa 2 ore e 15 minuti che sembreranno passare in 10 minuti (chissà perchè proprio dieci…) e direi che è meglio se termino qui la recensione, anche perchè mi sta venendo voglia di scrivere del fantastico finale!

I sogni sono risposte a domande che non siamo ancora in grado di formulare (cit. Mulder, X-Files)

Che dirvi di più? Un film… un capolavoro destinato a rimanere nella storia del cinema, da vedere e rivedere almeno cento volte in dvd/blu ray.



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines