Magazine Cultura

Recensione: "Le prime volte"

Creato il 20 dicembre 2012 da Ilary
Titolo: Le prime volte
Autore: AA. VV.Editore: MondoscritturaPagine: 169Prezzo: cartaceo 9,50 € / ebook 1,99 €
TramaLa vita di ciascuno è la somma delle proprie esperienze, ma ogni percorso, per quanto lungo, inizia sempre con un primo passo. Da bambini, da adolescenti, da individui maturi, da persone anziane. Non c’è un termine di scadenza per la commozione legata a un attimo. Non ci sono restrizioni nel numero delle dosi e nei tempi di somministrazione di un’emozione nuova. Non ci sono freni alle possibilità. Per questo non c’è limite alle prime volte. Mai. Le prime volte: confini da superare, frontiere da valicare, sulla pelle o con la fantasia.

Recensione
Per restare in tema col titolo di questo libro è la prima volta che scrivo una recensione di un'antologia di racconti! Solitamente non amo leggere libri composti da più racconti, preferisco un romanzo unico ma visto che ho ricevuto questa raccolta dal gentilissimo staff di Mondoscrittura, mi sono detta "perchè no?" e mi sono buttata nella lettura! ^_^"Le prime volte" è un'antologia che raccoglie diciotto racconti brevi che sono stati selezionati in un concorso letterario indetto da Mondoscrittura.I racconti sono tutti incentrati, com'è ovvio, sul tema delle "prime volte", cioè tutte quelle esperienze che le persone fanno per la prima volta nella loro vita, esperienze che possono essere positive o negative, ma che comunque lasciano un segno indelebile nella vita e nell'animo di ciascuno di noi.I racconti sono tutti di ottima qualità, ben scritti, scorrevoli e accattivanti, e pur seguendo tutti lo stesso tema, sono tutti di genere completamente diverso, creando così un'antologia eterogenea che soddisfa tutti i palati.Il tema delle "prime volte" viene infatti trattato dagli autori in modo molto vario e con diversi registri stilistici; troviamo infatti racconti di prime volte di stampo romantico, prime volte al contrario drammatiche o addirittura criminali, ma ci sono anche esperienze realmente vissute e, al contrario, racconti assolutamente fantastici o irreali. Insomma un bel pout-pourri di storie tutte accomunate dalle emozioni forti e indimenticabili che accompagnano le "prime volte".Come dicevo i generi sono vari, si va dal romantico, al noir, al fantasy, al distopico, al giallo, con una carrellata di personaggi unici e tutti da scoprire, dai quali vi sentirete attratti e non potrete abbandonare finchè non avrete finito il racconto che li vede protagonisti e conoscerete come questa loro "prima volta" si è conclusa.Tra tutti i racconti ve ne sono alcuni che mi hanno colpita più di altri e tra questi vi sono: "Il canto della jian", un racconto drammatico e suggestivo con protagonisti un padre e un figlio; "Odore di carne bruciata", che definirei quasi fantasy, visto che la protagonista è una donna che rivive la prima volta in cui è stata bruciata al rogo come strega; "In fondo al tunnel", racconto di tipo noir che vede protagonista una donna che, entrata a far parte di un'organizzazione di mercenari, deve compiere la sua prima esecuzione; "Giudice artificiale", un racconto di genere distopico, ambientato in un futuro in cui sono dei computer a fare da giudici ed emettere sentenze, un racconto decisamente inquietante e angosciante che porta a riflettere (questo è tra tutti il racconto che mi è piaciuto più in assoluto); "Volevo solo una borsa verde menta", un racconto giallo ironico e divertente con una protagonista decisamente fuori dagli schemi; "Tra le nuvole", un racconto dolce e commovente nel quale è un gatto a narrare la sua vita al fianco della sua amata padrona (e qua io sono di parte visto che adoro i gatti, ma questo racconto mi ha proprio emozionata).Per usare una similitudine molto nota (anche troppo :D), potrei dire che questi piccoli racconti sono come le ciliegie: uno tira l'altro. Quando iniziate a leggere il primo, fidatevi che poi vorrete leggere anche il secondo, il terzo e così via.. e in un attimo avrete finito il libro. Non so se sia per i titoli dei raccontini che sono stati per me come una calamita, anche perchè alcuni sono davvero curiosi, o perchè ogni volta che terminavo un racconto, mi chiedevo "e adesso che prima volta sarà raccontata" nel prossimo?", fatto sta che in un lampo ho letto tutti i racconti che, una volta terminati, mi hanno lasciata davvero soddisfatta!Concludendo, "Le prime volte" è un'antologia che ho apprezzato davvero molto, perchè tutti i racconti sono davvero di alto livello, e  mi sento proprio di consigliare soprattutto a chi ama i racconti brevi e di rapida lettura, ma intensi e coinvolgenti, e magari anche a chi di solito legge romanzi lunghi e vuole, per una volta, leggere qualcosa di diverso! Perchè c'è sempre una prima volta anche per quanto riguarda la lettura, no? ;)
Voto: ♥ ♥ ♥ ♥ 
P.S. un ringraziamento allo staff di Mondoscrittura per avermi inviato questo libro!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines