Magazine Cultura

Recensione: Ora So Volare

Creato il 19 febbraio 2015 da Annalisaemme @annalisaemme


Recensione: Ora So VolareOra So Volare
di Michaela DePrince e Elaine DePrince

Prezzo cartaceo: € 13,90

Prezzo E-Book: € 6,99
Editore: Mondadori
Pagine: 273
Genere: Storia vera


Mabinty è piccola, vive in un orfanotrofio ed è per tutti la "figlia del diavolo" solo perché una malattia le macchia la pelle. Ha quattro anni appena e vive in un Paese tormentato dalla guerra civile: la Sierra Leone. Eppure Mabinty ha un sogno. Vuole fare la ballerina. Ha raccolto da terra la copertina di una rivista e si è innamorata di quel tutù delicato, di quei gesti eleganti. Sembra un sogno irrealizzabile, il suo. Poi un giorno Mabinty viene adottata da una famiglia statunitense e diventa Michaela. Anche Michaela è piccola e ha la pelle macchiata. Anche Michaela ha un sogno. I suoi genitori capiscono subito che il suo è vero talento e la iscrivono a una scuola di danza. Michaela deve affrontare fatiche, delusioni e il razzismo di chi ancora pensa che il mondo non sia pronto per una danzatrice con la pelle nera. Eppure non si è mai arresa. E ora è pronta a raccontare la sua storia ai ragazzi di tutto il mondo. La vita incredibile di una stella in punta di piedi, che con la sua luce ha saputo oscurare gli orrori del mondo e sconfiggere i pregiudizi.


Recensione: Ora So Volare
Quando si è piccoli la nostra mamma e il nostro papà ci ripetono che siamo i più belli del mondo: a scuola però quando iniziamo a confrontarci con gli altri
bambini spesso un piccolo difetto diventa una presa in giro ma per fortuna tornando a casa possiamo sempre correre tra le braccia dei nostri amorevoli genitori che ci diranno che non è vero, noi siamo bellissimi così come siamo. Per Mabinty tutto questo non esiste: lei è orfana e vive in Sierra Leone ma la sua pelle non è scura, la vitiligine l'ha resa diversa, piccole macchie chiare le ricoprono il corpo e l'hanno resa la figlia del diavolo, quello che però nessuno sa è che quella bambina da grande farà sognare le bambine e gli adulti di tutto il mondo. Ora so volare è la storia vera una bambina, ora una donna ed una ballerina famosa, che non ha mai smesso di sognare e di lottare per la propria felicità. Da sola e rifiutata dai suoi compagni la piccola protagonista troverà la forza di andare avanti in un vestito con un tulle indossato da una donna che sembra volare libera e felice: sarà il sogno della danza a darle la spinta in più per affermarsi e riscattarsi da un passato che non è stato mai facile. La particolarità di questo romanzo è che di fronte a  noi si apre una finestra sulla nostra società moderna fatta di pregiudizi e di falsi perbenismi: non sarà solo in Sierra Leone che la protagonista troverà freddezza e malvagità ma sarà anche nel mondo della danza refrattario a voler accettare tra di loro una ballerina dalla pelle nera. La voce di
Michaela urla tutte le ingiustizie subìte ma non perde mai neppure per un istante la voglia di sognare e di vivere libera in quanto essere umano, perchè chi siamo noi per giudicare ancora qualcuno per il colore della pelle? E' inutile citare frasi di Martin Luther King o andare a vedere film sulla schiavitù o sulle ingiustizie subìte dalle persone di colore se poi, una volta per strada o in un ufficio identifichiamo il nostro vicino solo per il suo colore. Un bellissimo romanzo: inteso e coinvolgente con una grande lezione per tutti noi.


Durata totale della lettura: un giorno
Bevanda consigliata: Tè al karkadè

Formato consigliato: cartaceo
Età di lettura consigliata: dai 15 anni




Recensione: Ora So Volare“Per giudicare una persona non bisogna guardare il colore della sua pelle.”



Recensione: Ora So Volare

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Recensione: "Amer"

    Recensione: "Amer"

    Forse non serve farmi tanti scrupoli o perdermi in troppi preamboli, forse meglio dirlo subito e direttamente: Amer è il giallo (a cavallo tra l'horror e il... Leggere il seguito

    Da  Giuseppe Armellini
    CINEMA, CULTURA
  • Recensione: Interstellar

    Recensione: Interstellar

    Genere: FantascienzaRegia: Christopher NolanCast: Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, Michael Caine, John Lithgow, Matt DamonDurata: 169 min. Leggere il seguito

    Da  Mattiabertaina
    CINEMA, CULTURA
  • Recensione: Interstellar

    Recensione: Interstellar

    Si, lo so che chiunque (e pure il suo cane) sta parlando di Interstellar al momento, e che le recensioni in generale sono ormai decisamente sopravvalutate, ma i... Leggere il seguito

    Da  Giobblin
    CINEMA, CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Amici

    Recensione: Amici

    Titolo: Amici Autrice: Yumoto Kazumi Editore: Atmosphere Libri Pagine: 190 Prezzo: 14,00 Descrizione: Inizialmente, si potrebbe pensare che Amici sia la storia... Leggere il seguito

    Da  Miriam Mastrovito
    CULTURA, LIBRI
  • Iconoclastia, ora!

    Iconoclastia, ora!

    TABULA RASA - Fino a che punto è auspicabile, necessario o lecito criticare l'illuminismo - di Robert Kurz Le icone dell'illuminismo ... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Recensione: Sugarless

    Recensione: Sugarless

    Sugarless Sapori dolci di una cucina naturale di Romina Coppola Prezzo Brossura: € 25,00 Editore: Eifis Editore Pagine: 192 con foto a colori Genere: Manuale... Leggere il seguito

    Da  Penny
    CULTURA, LIBRI
  • Premio ORA 2015

    Premio 2015

    C'è tempo fino al 30 gennaio 2015 per iscriversi alla IV edizione del Premio ORA (http://www.premio-ora.it/2014/IT/index.html). 16 gallerie, 5 curatori e tanta... Leggere il seguito

    Da  Roberto Milani
    ARTE, CULTURA

Magazine