Magazine Cultura

Recensione: Shadows di Jennifer L. Armentrout

Creato il 19 novembre 2013 da Roryone @colorelibri
Recensione: Shadows di Jennifer L. Armentrout

Prezzo: € 12,00
E-book: € 6,99
Pagine: 176
Editore: Giunti Y
Genere: Fantascienza - YA
Bethany è nuova a scuola e il primo giorno in un posto nuovo non è sempre facile, ma il suo primo giorno si rivela invece fantastico grazie a Dawson il bellissimo ragazzo del banco dietro di lei che da subito si mostra gentile nei suoi confronti. Tra i due nasce subito qualcosa, ma Dawson nasconde un segreto e non sarà facile riuscire a mantenerlo...

Shadows è il pre-quel della serie Lux di cui è già uscito il primo volume intitolato Obsidian e per chi ha letto il primo volume la storia raccontata in queste 170 pagine è conosciuta, ma devo ammettere che non risulta affatto scontata.

170 pagine sono poche per chi come me ha amato Obsidian e non vede l'ora di leggere il prossimo capitolo di questa saga, ma allo stesso tempo con questo piccolo racconto viene data la possibilità al lettore di conoscere anche il terzo dei gemelli Black, scoprire com'era e cosa gli è accaduto...
Rispetto ad Obsidian questo libro manca totalmente di ironia ed è senza ombra di dubbio soprattutto una storia d'amore, il racconto di un amore vero, disperato, passionale e purtroppo anche tragico e tristemente senza lieto fine.
Dawson e Bethany risultano essere un pochino "piatti" rispetto ai protagonisti di Obsidian, ma ciò non impedisce a chi legge di appassionarsi alla loro storia, di venirne coinvolto e di aver voglia di prender a pugni Ash ed Andrew quando si intromettono cercando non solo di rovinare tutto, ma anche trattando male Bethany la cui unica colpa è quella di essere un'umana...
La lettura è veloce e piacevole, vi sono dei momenti in cui si appiattisce un poco e sinceramente mi è capitato di domandarmi che ruolo avesse la presenza dello zio di Bethany, infatti a volte si ha come l'impressione che sappia qualcosa su Dawson e la sua famiglia, ma è solo giusto un'impressione...
Anche qui non mancano momenti "caldi" tra i due protagonisti ed è proprio in uno di questi momenti che viene messa in risalto la natura di Dawson, il suo esser così differente e lontano da suo fratello, il suo amore per gli umani e soprattutto il suo cuore così desideroso di non sentirsi più "diverso", "estraneo", "intruso".
Lo stile della Armentout è fresco, sbarazzino e giovanile e nell'insieme rende la lettura piacevole e soprattutto veloce.
Per chi non avesse ancora letto Obsidian consiglio di iniziare con questo volume: lasciatevi prima andare nel totale romantisismo di questa tragica meravigliosa storia d'amore e poi tuffatevi tra le battute taglienti di Daemon e Katy.




valutazione 5

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines