Magazine Cultura

Recensione: Stregata

Creato il 19 novembre 2015 da Miriam Mastrovito @miriammas
Recensione: Stregata Titolo: Stregata Autrice: Sylva Day Editore: Harper Collins/Harlequin Mondadori Pagine: 189 Prezzo:14,90 (prezzo web 12,67) Descrizione:
Victoria St. John sa di non essere fatta per questo mondo, di essere troppo magica e pericolosa per aggirarsi, con le sembianze di una donna bellissima e sensuale, tra gli esseri umani inconsapevoli.  Ma Max Westin è il sesso fatto persona. Victoria riesce a percepire la sua presenza dall'elettricità che si crea nell'aria. L'eccitazione è palpabile ora che sono uno di fronte all'altra e il desiderio dilaga come una marea montante non appena Max la guarda con quegli occhi grigi, duri come l'acciaio, caldi come fuoco ardente. Gli basta pronunciare il suo nome perché Victoria percepisca in tutto il suo essere la nota di dominio a cui vuole sottomettersi. Il desiderio di compiacere un padrone, in fondo, è nella sua natura e Max è venuto a riprenderla, a riportare la ribelle Victoria al posto a cui appartiene. E forse cedere alla potente volontà di Max è proprio quello che cerca. Ma non così in fretta, non senza prima aver giocato ancora un po'...
L'autrice:
Recensione: Stregata Sylvia Day è autrice bestseller n.1 nella classifi ca del New York Times, ha scritto oltre 20 romanzi vincitori di molti premi e venduti in più di 40 Paesi. È al vertice delle classifi che in ben 28 Paesi, con oltre 16 milioni di copie vendute. La sua Crossfi re Series è stata opzionata per una serie televisiva da Lionsgate. Per Harlequin Mondadori ha già pubblicato il bestseller Afterburn/Aftershock.
La mia recensione:
Quando si parla di Sylvia Day sono una voce abbastanza fuori dal coro. Nonostante il suo enorme successo, fino a oggi, non è riuscita a conquistarmi davvero. Ho letto diversi suoi libri, passando dall’erotico puro al paranormal, ma in nessun caso ha suscitato il mio completo entusiasmo, tanto che anche quando l’ho apprezzata l’ho fatto con qualche riserva. Il motivo è sempre lo stesso, che è un po’ una costante nei suoi romanzi: le trame sono deboli e scarne, impalcature minimali che danno l’impressione di avere il solo scopo di reggere le scene hot, numerose e approfondite nei minimi dettagli. Ogni sua storia suscita curiosità, offre interessanti spunti e soprattutto i paranormal lasciano presagire interi mondi ricchi di fascino e tutti da esplorare, ma puntualmente affronta tutto in maniera affrettata, soffermandosi esclusivamente sulla parte erotica, che finisce per invadere la scena, quasi che tutto ciò che esula dall’erotismo fosse giusto un elemento di contorno, un incomodo da liquidare al più presto per giungere a ciò che davvero le interessa raccontare. Insomma, leggendo i suoi libri si finisce per fare indigestione di sesso rimanendo però con un sacco di domande prive di risposte e curiosità inappagate, questo almeno è quello che capita a me. Stregata purtroppo non fa eccezione, anzi fra i suoi libri è forse quello che mi ha delusa di più, perché nel caso specifico nemmeno l’idea di partenza mi ha convinta fino in fondo. La protagonista femminile è Victoria, un Famiglio, ovvero una creatura magica in grado di cambiare aspetto: di trasformarsi da donna in gatta e viceversa. Nel mondo fantastico abbozzato dall’autrice e regolato dal leggi ferree, ogni Famiglio è abbinato a uno Stregone che ne è in sostanza il padrone. Victoria è stata per anni il Famiglio dello stregone Darius, ma alla sua morte si è trasformata in una gatta selvatica, non riuscendo ad accettare altri padroni. La storia comincia proprio quando uno stregone potentissimo, Max Westin, viene incaricato dal Sommo Consiglio di fare un ultimo tentativo: se nemmeno lui riuscirà ad addomesticare Victoria, la donna/gatto dovrà essere uccisa. Le ragioni di tutto ciò non sono spiegate nei dettagli, come accennavo sopra, la parte paranormal è gestita con molta superficialità e lascia tanti quesiti irrisolti. A occupare pagine e pagine sono invece le strategie messe in atto da Max per addomesticare Victoria, strategie tutte a sfondo erotico, giacché, da quel che si evince, il mezzo attraverso cui gli Stregoni legano a sé i Famigli è la dominazione sessuale (anche in merito non è dato sapere esattamente perché). Personalmente, ho trovato l’idea di base un po’ maschilista. A essere sincera, l’immagine di questa creatura a metà fra donna e animale che deve essere messa in riga da un maschio dominante, come fosse una bestiolinain un circo, più che stuzzicante mi è parsa mortificante per il genere femminile. Leggendo ho provato pena per Victoria e rabbia nei confronti di Max che, in virtù del ruolo che ricopre, mi è parso tutt’altro che desiderabile come uomo. Benché la visione di fondo non sia proprio nelle mie corde, lo strano universo magico in cui si colloca questa sorta di training erotico, mi ha incuriosita e avrebbe anche potuto intrigarmi. Ancora una volta ho intravisto spiragli interessanti fra un amplesso e l’altro, ma si è trattato solo di un piccolo assaggio, troppo poco per potermi ritenere soddisfatta.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Recensione Stregata di Sylvia Day

    Recensione Stregata Sylvia

    Victoria St. John sa di non essere fatta per questo mondo, di essere troppo magica e pericolosa per aggirarsi, con le sembianze di una donna bellissima e... Leggere il seguito

    Da  Sherzade90
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: "Inganno"

    Recensione: "Inganno"

    Titolo: Inganno Autore: Sagara Lux Editore: Autopubblicato Pagine: 204 Prezzo: 9,11 € cartaceo / 2,99 € ebook / esclusiva KU Tutto ha un prezzo. Ogni gioco ha l... Leggere il seguito

    Da  Ilary
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Collisione

    Recensione: Collisione

    Titolo: Collisione Titolo originale: Collide Serie: Blackcreek #1 Autore: Riley Hart Traduttrice: Raffaella Arnaldi Editore: Triskell Lunghezza: 237 pagine... Leggere il seguito

    Da  Miriam Mastrovito
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Everneath

    Recensione: Everneath

    Buongiorno cari lettori finalmente siamo al 26 Gennaio *-* giorno dell'uscita di Everneath di Brodi Ashton, edito da DeAgostini. Leggere il seguito

    Da  Chaneltp
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Libertà

    Recensione: Libertà

    Titolo: Libertà Autore: Jay Kirkpatrick Traduttore: Victor Millais Editore: Dreamspinner Genere: fantascienza Pagine: 217 Prezzo: 6,99 Descrizione: In una... Leggere il seguito

    Da  Miriam Mastrovito
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Sottomissione

    Recensione: Sottomissione

    Buon pomeriggio lettori e followers! Dopo un po' di tempo sono tornato e oggi potrete degustarvi  la recensione dell'ultimo romanzo che ho letto, un vero caso... Leggere il seguito

    Da  Chaneltp
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: Omofollia

    Recensione: Omofollia

    Buongiorno carissimi lettori ^^ ringrazio subito la Rizzoli per avermi mandato l'eBook di questo libro e avermi dato così la possibilità di leggerlo! Leggere il seguito

    Da  Chaneltp
    CULTURA, LIBRI